Dr Commodore
LIVE

One Piece, il Jump Festa 2023 sarà cruciale per la serie: Oda fa grosse rivelazioni ogni anno sin dal 2016

Anche questo dicembre si terrà il simbolico evento di chiusura dell’anno attuale con alcune delle serie più note nel mondo degli shonen, con One Piece, Bleach, Naruto, Dragon Ball e diverse altre opere note nel mondo di Shonen Jump, tutti riuniti in occasione del Jump Festa 2023.

Nella prima giornata dedicata a quest’evento non ci sono state troppe sorprese eclatanti, mentre per quanto riguarda invece la prossima ondata di dirette una delle più attese è ovviamente One Piece.

Proprio la serie di Eiichiro Oda occuperà lo slot di chiusura dello show di Shueisha e al suo interno potremo aspettarci quantomeno un messaggio da parte dell’autore su ciò che ci aspetterà il prossimo anno per il manga.

Cosa ci riserverà il futuro di One Piece

Per scoprire come interpretare le parole di Eiichiro Oda al Jump Festa 2023 che andrà in diretta nelle prossime ore, bisogna andare un attimo a ritroso nel tempo, e vedere in che modo i suoi messaggi durante queste occasioni si sono poi manifestati concretamente nel corso dell’anno (ATTENZIONE: POSSIBILI SPOILER).

one piece

Ogni volta, Oda fa un’anticipazione su cosa avverrà l’anno successivo, e bene o male tutti gli eventi da lui affermati si sono presentati in un modo o nell’altro, anche se spesso e volentieri finiscono con il ricevere un “ritardo” di uno o due anni a seconda dei mutamenti che la storia si trova a subire. Vediamo allora una timeline completa, con le promesse e i risultati ottenuti di anno in anno.

  • Il messaggio di Oda per il 2016:
    “Quando tornerà Sanji? Non preoccupatevi. L’anno prossimo sarà l’anno di Sanji. Anche i tre membri in pausa da Dressrosa saranno molto attivi”.
    Cosa accadde nel 2016:
    In quest’anno Sanji diventa un personaggio importante e focus centrale, mostrando il suo intero flashback, Luffy contro Sanji e il tradimento di Pudding. Come promesso anche Nami, Chopper e Brook agiscono da personaggi principali di quest’arco.
  • Il messaggio di Oda per il 2017:
    “L’anno prossimo c’è in programma la partenza da Whole Cake Island fino al Reverie e poi al Paese di Wa, con sviluppi turbolenti”.
    Cosa accadde nel 2017:
    L’arco di Whole Cake Island viene espanso per dare spazio alla lotta tra Luffy e Katakuri, con la transizione al Reverie e poi l’arrivo a Wano, evitando di rinviare fino all’anno dopo. Oda si è poi scusato del ritardo nel messaggio di fine anno.
  • Il messaggio di Oda per il 2018:
    “Prima della fine dell’anno, una cosa che accadrà sarà l’introduzione di una leggenda che si cela nel mondo di One Piece. Sarà il più grande nemico mai affrontato da Luffy ed i suoi compagni, e ad un certo punto si troverà sulla loro strada. Potrebbe essere qualcuno di collegato a Barbabianca. Ah, ho detto un po’ troppo. La lotta per la supremazia? Ci credereste se vi dicessi che sembrerebbe una “sciocchezza” in confronto?”
    Cosa accadde nel 2018:
    La leggenda nascosta potrebbe essere stata Rocks D. Xebec o Re Imu, visto che sono gli unici due personaggi con tali requisiti introdotti quest’anno. Tuttavia il fatto di dover affrontare i Mugiwara, rendendo così la guerra per la supremazia una sciocchezza in confronto, deve ancora accadere.
  • Il messaggio di Oda per il 2019:
    Sta per arrivare una grande storia con la vita di Kouzuki Oden del Paese di Wano! e prima di ciò, un incredibile evento ha avuto luogo al Reverie!
    Cosa accade nel 2019:
    Più avanti durante l’anno viene mostrato il flashback di Oden, e prima di esso scopriamo una piccola parte di quell’incredibile evento che è avvenuto durante il Reverie, nel capitolo 956.
  • Il messaggio di Oda per il 2020:
    “Vi state godendo le avventure di Kouzuki Oden? Se non mi trattenessi, potrei finire con il rivelare ogni segreto della serie! Detto ciò, mentre per adesso ci stiamo concentrando su questi flashback, l’importanza dietro le avventure di Luffy e di tutti gli altri, e il significato sulle loro battaglie viste finora diventeranno chiari! Anche se a Luffy non importa molto di queste cose, giusto? La saga del Paese di Wano sta finalmente per raggiungere il raid! Non vedevo l’ora di disegnare queste parti dell’arco! E dopo ciò, Sabo… Vivi… Hancock… Ahhh! E infine, le cose inizieranno a svilupparsi in un modo tale che la fine di tutto potrà presto trovarsi davanti ai nostri occhi!
    Cosa accadde nel 2020:
    Oda dà degli indizi sull’identità del One Piece e altri importanti segreti nel capitolo 967. Non è chiaro cosa voglia dire “l’importanza dietro le avventure di Luffy e di tutti gli altri, e il significato sulle loro battaglie viste finora diventeranno chiari!”, poiché potrebbe riferirsi a molte delle cose viste in quest’anno (come quando Roger disse che qualcuno li avrebbe superati) o potrebbe essere qualcosa che ancora non abbiamo visto.
    Inoltre, il raid inizia nel manga come promesso, e ciò che riguardava Sabo, Vivi e Hancock doveva essere mostrato nella Saga di Wano, ma ciò è accaduto solo nel 2022, due anni dopo. Quest’anno inoltre ci avrebbe condotto all’avvicinamento della fine della storia.
  • Il messaggio di Oda per il 2021:
    “Spero vi piaccia il capitolo 1000! Chissà se lui farà la sua mossa presto…? L’uomo dai capelli rossi! Come sempre, la storia prosegue verso il suo finale!
    Cosa accadde nel 2021:
    Viene annunciato il film One Piece RED come pellicola riguardante Shanks, anche se il personaggio in sé non fa la sua comparsa nel manga prima dell’anno seguente. Questo è anche l’ultimo anno del manga prima dell’inizio della saga finale.
  • Il messaggio di Oda per il 2022:
    Che tipo di relazione hanno Shanks e Uta? Incontrerà Luffy? Sono sorpreso che la Saga di Wano ancora non sia terminata. Comunque, Luffy! Per favore, prestate attenzione al personaggio principale! Spero di poter disegnare bene quella cosa…! Inoltre, ho sempre desiderato poter disegnare la scena finale di Wano!
    Cosa accadde nel 2022:
    viene spiegato il rapporto tra Shanks e Uta, Luffy e Shanks si incontrano di nuovo, seppur per poco tempo. Nel manga, Oda disegna finalmente Luffy con il Gear 5th, e la saga di Wano finisce come promesso.

Insomma, ci sono ancora alcuni misteri che Oda ha lasciato in sospeso nell’arco degli anni, sebbene molte delle sue promesse sembrano essere state mantenute. Tutte queste informazioni ci portano comunque ad avere buone speranze per il messaggio in arrivo per il 2023, il quale probabilmente ci anticiperà qualcosa di molto importante per la storia della serie.

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi