Dr Commodore
LIVE

Smash World Tour, proseguono le polemiche sulla cancellazione dell’evento

La scorsa settimana sono state improvvisamente cancellate le finali dello Smash World Tour 2022, il circuito di tornei dei videogiochi della serie Super Smash Bros. (specialmente Ultimate e Melee) iniziato los corso 6 marzo e protrattosi fino allo scorso 20 novembre. Le finali, denominate Smash World Tour Championships, si sarebbero dovute tenere dal 9 all’11 dicembre, ma Nintendo ha tolto all’improvviso il proprio supporto, rendendo l’evento difficile se non impossibile da realizzare.

Questo ha fatto perdere migliaia di dollari agli organizzatori, che non avevano reagito benissimo alla notizia. Loro hanno inoltre puntato il dito anche contro il CEO di Panda Global (compagnia specializzata nell’eSport) di aver tentato di sabotare l’evento perché detentrice delle licenze sui tornei di Smash Bros.

Nintendo vs Organizzatori dello Smash World Tour

Nintendo non aveva ancora detto al sua sulla questione, ma in questi giorni ha dichiarato di aver bloccato solo il suo supporto ai tornei del 2023, e non quello per le finali del 2022, che avevano il permesso di essere realizzate.

Secondo quanto riferito dagli organizzatori, l’azienda di Kyoto avrebbe bloccato il supporto sia per i tornei del 2023 che per quelli di quest’anno. Nintendo allora ha dato una risposta più dettagliata, confermando di aver bloccato il supporto per i tornei del 2022 e de 2023, ma sottolineando di aver detto agli organizzatori che non era richiesta la cancellazione delle finali di quest’anno. Per l’azienda giapponese quindi, la cancellazione del tour è una scelta degli organizzatori.

Questi ultimi si sono però mostrati interdetti dalla posizione di Nintendo, dichiarando che fanno fatica a capire perché l’azienda li abbia contattati la settimana scorsa e non dopo le finali, se davvero voleva che esse si tenessero. Ormai è chiaro che per Nintendo sono finiti i tempi del torneo con licenze date in accordi di non ufficialità.

Adesso bisognerà capire se la cancellazione è dovuta a un’incomprensione tra le due parti. Di certo il tempismo di Nintendo non è stato molto felice, considerato poi che l’avviso è stato dato durante la festa del Ringraziamento.

Fonte: Multiplayer.it.

Leggi anche EA nei prossimi mesi chiuderà i server di alcuni Madden e Medal of Honor.

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi