Dr Commodore
LIVE

Dragon Ball: Goku definisce la prima forma del Super Saiyan la migliore in assoluto, e per delle buone ragioni

Dragon Ball ci ha abituati a vedere nel corso della storia sempre nuovi power up e trasformazioni, che sono state raggiunte sia dai suoi personaggi principali (quali Goku, Vegeta e compagnia) che da quelli secondari. Alcune forme viste finora sono state ormai abbandonate per varie ragioni: tra queste, c’è da considerare che il potere dei protagonisti si è evoluto e alcune forme si sono rivelate semplicemente poco efficienti e svantaggiose.

L’intera serie di Toriyama, in ogni caso, si basa sulla crescita del livello di potenza e sulla capacità di affinare sempre di più il controllo sulle nuove tecniche e abilità che i suoi personaggi imparano. In questi anni, ad esempio, Goku e Vegeta si sono sottoposti a lunghi e costanti allenamenti con Beerus e Whis per perfezionare il loro controllo sull’Ultra Istinto e l’Ultra Ego. Infatti l’accontentarsi, in questa serie, non è mai un’opzione corretta: dopotutto basta vedere ciò che è successo a Freezer con la sua trasformazione nel film Resurrezione di F.

In quell’occasione, Freezer aveva finalmente deciso d’iniziare ad allenarsi, portando avanti i suoi sforzi per 4 mesi finché non è riuscito a raggiungere una nuova forma. Non ha però avuto la pazienza di perfezionarne il controllo e la stamina, cosa che gli è costata una sonora sconfitta contro i Saiyan. Invece Goku, durante Dragon Ball Z si è dimostrato piuttosto saggio: è riuscito a intuire qualcosa che non tutti avevano capito, e cioè che addestrarsi e lottare con la prima forma del Super Saiyan era la scelta migliore in assoluto.

super saiyan goku dragon ball

L’intuizione di Goku

Prima dei Cell Games, Goku e suo figlio Gohan erano impegnati ad allenarsi e a perfezionare il loro potere mentre utilizzavano la forma base del Super Saiyan. Il loro obiettivo era quello di riuscire ad acquisire la forza necessaria a renderne l’utilizzo così semplice da sentirla quasi come la loro forma “normale”.

Come leggiamo in uno dei pannelli qui sotto, infatti, Goku dà a Gohan delle preziose istruzioni: il Saiyan afferma che la prima forma sia la migliore, perché è quella che mantiene meglio la velocità, la stamina, e il livello di consumo di energia. Proprio per questo egli decide che, in vista dello scontro con Cell, è tempo per lui e per Gohan di fare in modo che l’SSJ diventi la forma “naturale”, padroneggiandola perfettamente. Come dice il Saiyan: bisogna eliminare quella instabilità… Quell’agitazione (che le trasformazioni solitamente danno).

Successivamente, Vegeta chiarirà ulteriormente questo concetto anche a suo figlio Trunks: Gohan e Goku hanno deciso che l’SSJ è lo stato migliore in cui lottare, perché minimizza la fatica sui loro corpi durante le battaglie. Tutto ciò porterà poi alla forma che viene conosciuta come Super Saiyan Full Power. Inoltre, il tutto sembra avallato dalle parole di Akira Toriyama in un’intervista di alcuni anni fa, in cui disse che perfezionare la forma base e quella del SSJ potrebbe renderle anche più forti dell’SSJ2 e SSJ3.

Il perfezionamento dell’SSJ si rivelerà infatti molto utile nel corso della serie, perché porterà poi i Saiyan a riuscire a mantenere la forza del SSJ God quando questa regredirà in forma SSJ contro Beerus. Più avanti, invece, riusciranno a evolversi in SSJ Blue grazie agli allenamenti insieme a Whis.

L’Ultra Istinto, poi, pone un ulteriore vantaggio alla forma, rendendo realmente poco utile il passare a forme successive. Come abbiamo potuto osservare, Whis ha insegnato al nostro Saiyan protagonista come usare l’Ultra Istinto anche quando si trova solo in stato SSJ.

Durante l’arco di Granolah, Vegeta stesso ci racconta di ciò che si riesce a ottenere con questa combinazione. Infatti, egli osserva il suo rivale mentre combatte, e si accorge che sta utilizzando l’Ultra Istinto mentre mantiene la sua forma SSJ. Questo lo avvantaggia, perché lo rende molto più accurato e preciso nello schivare i colpi.

Durante i Cell Game, per 10 giorni Goku e Gohan sono rimasti sempre in forma SSJ per perfezionarla e renderla così naturale che utilizzarla in combattimento sarebbe stato un gioco da ragazzi, una vera e propria passeggiata. Lo stesso concetto è perpetrato adesso con l’Ultra Istinto: come ha detto anche lo stesso Toyotaro, l’autore di Dragon Ball Super, l’obiettivo del Saiyan al momento è riuscire a mantenere la tecnica in ogni momento, esattamente come fanno gli Angeli. Cosa che, memore della sua esperienza con l’SSJ, riuscirà sicuramente a fare.

Potrebbe interessarti anche: DRAGON BALL: C’È UNA FORMA ANCORA PIÙ RARA E POTENTE DEL SUPER SAIYAN 3, MA GOKU SI RIFIUTA DI USARLA

Articoli correlati

Condividi