Dr Commodore
LIVE

Will Smith potrebbe riceve una candidatura agli Oscar 2023 per “Emancipation”?

Will Smith dopo i tragici eventi della scorsa edizione degli Oscar che hanno visto al centro il noto attore dare uno schiaffo al comico Chris Rock successivamente a una battuta verso la moglie Jada, la carriera dell’attore sembrava aver preso una brutta piega e per qualche mese non abbiamo ricevuto altre notizie al riguardo. Ricordiamo che nonostante l’accaduto l’Academy Award ha donato la statuetta all’attore per la sua performance in King Richard – Una Famiglia Vincente.

Dopo l’accaduto, e successivamente all’essere bandito per 10 edizioni dalla nota cerimonia, l’Academy sembra star rivalutando la figura di Will in merito al suo nuovo film in uscita a dicembre prodotto da Apple TV+, ovvero Emancipation. Le ultime interviste svolte da The Hollywood reporter a proposito della questione hanno portato alla luce alcune congetture sulla prossima candidatura dell’attore, che al momento è ancora in bilico.

La maggior parte dei membri importanti della cerimonia degli Oscar hanno comunque ribadito che la loro opinione personale non conta e guarderanno comunque Emancipation senza problemi, che dovrebbe uscire il 2 dicembre in alcuni cinema selezionati prima di raggiungere Apple TV+ il 9 dicembre.

Will Smith potrebbe riceve una candidatura agli Oscar 2023 per "Emancipation"?
Will Smith potrebbe riceve una candidatura agli Oscar 2023 per “Emancipation”?

Will Smith potrebbe riceve una candidatura agli Oscar per “Emancipation”?

THR ha riportato alcune dichiarazione di alcuni membri importanti dell’Academy, che noi riportiamo in seguito: “Penso che dovrebbe passare più tempo prima che Will Smith venga preso in considerazione per qualsiasi premio. Sono sorpreso che Emancipation sia stato distribuito, ma presumo che sia per ragioni finanziarie, oltre che per sperare in una nomination ai premi. Per quanto meraviglioso possa essere il suo ruolo nel film, sarà difficile guardarlo senza pensare continuamente allo schiaffo. Sarà davvero difficile giudicare la performance nel merito, e di conseguenza l’intero film”.

Poi ancora: “Non ho alcuna reazione all’uscita del film della Apple – francamente, per ora mi sono stancato del tema degli schiavi. Ma sì, prenderei in considerazione l’idea di votare per lui se fosse bravissimo in qualcosa”.

“Sono solo un umile scrittore e produttore, ma se il film di Smith è creativamente degno e superiore alla maggior parte degli altri film eleggibili, lo nominerei se fossi disposto a farlo. So quanto sia difficile realizzare qualsiasi film (bello o brutto che sia) e non vorrei penalizzare tutti gli altri che hanno lavorato al film a causa della mal concepita umiliazione pubblica di Smith alla precedente cerimonia degli Oscar. Il resto del cast e della troupe ha probabilmente lavorato a lungo e duramente per realizzare il film”.

Insomma, come vedete parecchi sono combattuti e nel caso avessero il potere di riportarlo alla cerimonia di certo non ci penserebbero due volte prima di farlo.

Fonte THR

Articoli correlati

Condividi