Dr Commodore
LIVE

Caricatore unico, arriva il via libera dell’Unione Europea

Nella giornata di oggi è arrivata la decisione definitiva dell’Unione Europea, riguardo l’introduzione del caricatore unico per tutti i dispositivi elettronici. Il Parlamento Europeo ha quindi deliberato che a partire dalla fine del 2024 tutti i device come tablet, smartphone, fotocamere, cuffie ecc… dovranno dotarsi di una porta USB-C. Per quanto riguarda i computer portatili la norma sarà invece valida due anni dopo, ovvero a partire dalla primavera 2026. La votazione è stata approvata con 602 voti a favore, 13 contrari e 8 astenuti. 

La legge fa parte di un programma dell’UE che ha come obiettivo finale la riduzione degli sprechi economici e dei danni ambientali causati da questi dispositivi. Si stima infatti che grazie a questa nuova norma si possano risparmiare circa 250 milioni di euro l’anno e produrre 100 tonnellate di rifiuti elettronici in meno. Dopo anni di discussione e il primo sì arrivato la scorsa primavera, la nuova direttiva dovrà essere approvata formalmente dal Consiglio Europeo, per poi entrare in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea.

Chiaramente a subire gli effetti della nuova norma è soprattutto Apple. L’azienda americana è infatti ancora vincolata al connettore Lightning per molti dei suoi dispositivi. Il limite temporale è comunque piuttosto ampio da permettere ad Apple di dotarsi dell’USB-C. Non è da escludere che già il prossimo iPhone 15, in arrivo nel 2023, possa già essere dotato del nuovo caricatore universale, cosa che verrà poi estesa anche agli altri dispositivi.

caricatore unico

Caricatore unico: ecco il comunicato del Parlamento Europeo

“Entro la fine del 2024, tutti i telefoni cellulari, i tablet e le fotocamere nell’Unione europea dovranno essere dotati di una porta di ricarica USB-C. Dalla primavera 2026, l’obbligo si estenderà ai computer portatili. La nuova legge fa parte di un più ampio sforzo dell’UE volto a ridurre i rifiuti elettronici e a consentire ai consumatori di compiere scelte più sostenibili.”

“Indipendentemente dal produttore, tutti i nuovi telefoni cellulari, tablet, fotocamere digitali, auricolari e cuffie, console per videogiochi portatili e altoparlanti portatili, e-reader, tastiere, mouse, sistemi di navigazione portatili, cuffiette e laptop ricaricabili via cavo, che operano con una potenza fino a 100 Watt, dovranno essere dotati di una porta USB-C.”

“Tutti i dispositivi che supportano la ricarica rapida avranno la stessa velocità di ricarica, il che consentirà agli utenti di ricaricare i propri dispositivi alla stessa velocità con qualsiasi caricabatterie compatibile.”

Fonte: Ansa

Articoli correlati

Matteo Pignagnoli

Matteo Pignagnoli

23 anni, laureato in scienze della comunicazione con l'obiettivo di diventare giornalista. Appassionato sin da piccolo di gaming e sport, mi interesso anche di anime, manga e musica.

Condividi