Dr Commodore
LIVE

Dragon Ball Super: chi vincerebbe in uno scontro tra Zeno e il Gran Sacerdote?

Dragon Ball Super ci ha dato modo di conoscere nuovi potentissimi personaggi e di approfondirne altri comparsi in passato tra i vari lavori di Toriyama. Alcuni di questi superano in modo clamoroso la potenza dei nostri protagonisti saiyan. Tra di loro figurano sicuramente Zeno il “Dio del Tutto” e il Gran Consigliere (o Gran Sacerdote).

Su loro due, nonostante alcuni loro aspetti siano ancora un mistero, potremmo avere sufficienti informazioni per poterci barcamenare in uno degli aspetti più belli di Dragon Ball e che generalmente i fan amano sviscerare, ossia ipotizzare come andrebbe a finire lo scontro tra alcuni dei personaggi della serie che non hanno mai avuto occasione di scontrarsi.

Sia Zeno che il suo assistente Gran Sacerdote sono personaggi potentissimi. Uno ha la capacità di distruggere interi universi ed esistenze considerate immortali, l’altro è il Padre di tutti gli Angeli e, in qualità di assistente di Zeno, è colui che deve tenere sotto controllo il Dio. Ma tra i due, chi uscirebbe vittorioso da uno scontro?

dragon ball super akira toriyama whis zeno gran sacerdote gran consigliere angeli padre beerus zamasu

Per poter capire chi vincerebbe in una lotta tra Zeno e il Gran Sacerdote, è bene innanzitutto ricordare ciò di cui sono capaci entrambi.

Il Gran Sacerdote, ad esempio, è considerato uno dei primi 5 combattenti di tutti gli Universi, anche se Whis lo considera il più forte del Multiverso. È sicuramente il più forte tra gli Angeli, ed è in grado d’incutere timore anche agli Dei. Abbiamo avuto dimostrazione di ciò quando Beerus è rimasto terrorizzato da un suo semplice accigliamento. Anche Zamasu Fuso ha mostrato paura al suo arrivo nell’Universo 11.

Il Padre degli Angeli, tra le varie tecniche e abilità, è immortale e può essere ucciso solo se viene eliminato per aver violato la legge degli angeli. Il suo Ultra Istinto è talmente perfezionato che egli reagiste automaticamente ad ogni minaccia senza bisogno di doverla riconoscere, in modo più accurato rispetto a quello degli altri angeli. Ha strabilianti capacità di materializzazione degli oggetti ma, soprattutto, può cancellare gli individui dall’esistenza e resuscitarli.

Infine il Gran Consigliere possiede, a differenza di Zeno, capacità di combattimento senza pari. Quando Beerus e Quitela hanno combattuto con lui a piena potenza, il Gran Sacerdote è stato capace di fermarli solamente con le dita. Zeno, invece, non è affatto un combattente.

Zeno non ha un buon senso del combattimento in confronto alle altre divinità, e non riusciva nemmeno a seguire le lotte tra gli Dei della Distruzione nel manga. Però, bisogna riconoscere che il Dio sarebbe capace di ben altro: probabilmente, per lui non sarebbe nemmeno necessario sporcarsi le mani in combattimento per risolvere eventuali problemi.

Infatti, Zeno è in grado di cancellare l’esistenza di chiunque e di qualunque cosa. Inoltre, il suo temperamento e il carattere infantile lo rendono anche un tipo piuttosto pericoloso da stuzzicare. Whis ha sostenuto che nessuno nel mondo è più forte di Zeno, e che egli è potenzialmente in grado di cancellare l’intera esistenza (anche di coloro che hanno chiesto l’immortalità attraverso le Super Sfere del Drago). Egli, inoltre, non può essere ucciso. O almeno, ciò è quanto si sa finora.

Tra le abilità di Zeno, quindi, figurano: l’immortalità, la cancellazione, la materializzazione magica e la capacità di replicare le tecniche avversarie osservandole un’unica volta. Proprio per questo suo immenso potere (e per la sua indole volubile), Zeno è molto rispettato e temuto da tutti.

Anche se egli non può combattere, non va sottovalutato. Come Beerus disse a Goku, Zeno è l’essere più potente tra tutti ed il suo potere supera ogni tipo di comprensione. Ma, arrivando finalmente al nocciolo della questione, potrebbe Zeno sconfiggere il Gran Sacerdote?

La questione è piuttosto spinosa. È noto che gli Angeli, in Dragon Ball, sono sempre più forti delle divinità che servono. Il Gran Sacerdote in questo non fa eccezione, e sulla base di ciò potremmo pensare che effettivamente l’Angelo sarebbe in grado di sconfiggere Zeno. Considerando anche la sua abilità in combattimento e tutto ciò che abbiamo detto finora sull’incapacità del Dio di combattere, risulta piuttosto ovvia la superiorità fisica del Padre degli Angeli.

Tuttavia, quando parliamo del Dio del Tutto ci riferiamo a un essere che è in grado di cancellare qualunque esistenza senza nemmeno alzare un dito. Se il Gran Sacerdote decidesse di affrontare Zeno, in base a ciò potremmo pensare che il Dio lo eliminerebbe in un istante.

Stiamo però dando per scontato che Zeno sarebbe abbastanza veloce da cancellarlo prima che egli possa colpirlo o fare alcunché, ma poiché è stato visto che il Dio sembra riuscire a prevedere il futuro in qualche modo, anche questa ipotesi non sembra così impossibile.

Nel caso però il Dio non si decidesse a eliminare il Gran Sacerdote per tempo, rimane il fatto che gli Angeli sono più forti delle loro divinità. Questo dovrebbe essere un indicatore abbastanza esemplare di chi dovrebbe essere il vincitore tra i due nel caso di uno scontro. Infatti, se l’Angelo ha il compito di evitare che il Dio faccia mosse sconsiderate per l’equilibrio dell’universo, dovrebbe anche essere in grado di fermarlo in uno scontro.

Purtroppo, non sapendo se Zeno può essere ucciso in qualche modo risulta difficile dire esattamente chi vincerebbe lo scontro fra i due. Probabilmente il Gran Sacerdote non riuscirebbe a uccidere il Dio, ma potrebbe effettivamente avere la meglio in combattimento.

Rimane il fatto che il Gran Sacerdote ha dalla sua parte un’immensa forza, mentre il Dio del Tutto può invece contare sulla sua incommensurabile potere e su alcuni aspetti che sono ancora un mistero. Quando verranno risolti, probabilmente troveremo una vera risposta alla nostra domanda.

Leggi anche: Dragon Ball Super, Whis è un personaggio quasi del tutto incontrastabile: ecco perché

Articoli correlati

Condividi