Dr Commodore
LIVE

One Piece 1060, la chiamata di Sabo è un terribile errore: la morte di un regno [SPOILER]

Torniamo a parlare delle novità in atto all’interno del mondo di One Piece anche questa settimana, ovviamente in occasione del capitolo 1060, i quali contenuti sono stati rivelati proprio nel corso di queste ore. Abbiamo ricevuto numerosi aggiornamenti negli scorsi capitoli per quanto riguarda alcuni dei pirati più rilevanti, come nel caso della Cross Guild e dei suoi membri, Mihawk, Buggy e Crocodile, o per quanto riguarda Boa Hancock e Barbanera.

In aggiunta, sempre gli scorsi capitoli ci avevano introdotto dei nuovi sviluppi sulle attività in atto da parte dell’Armata Rivoluzionaria di Dragon, la quale era appena riuscita a riunirsi sana e salva a Kamabakka, e a salvare Bartholomew Kuma dalla sua vita di schiavitù che manteneva ormai da troppo tempo, essendo caduto nelle grinfie del Governo Mondiale.

Con il capitolo 1060, però, arriviamo a delle informazioni ancora più importanti, non tanto per quanto riguarda i Mugiwara (i quali sono inoltre stati protagonisti di un commovente momento tra i vari membri) ma anche per ciò che concerne Im-sama. Tuttavia, proprio parlando di quest’ultimo non possiamo evitare di ricollegarci ai rivoluzionari: infatti, una sua terribile azione sembra aver causato un tragico destino nei confronti di Sabo, il quale era in realtà scampato a diverse situazioni fatali fino ad ora.

one piece dragon

One Piece 1060, Sabo ha commesso un errore?

Nel capitolo 1060 di One Piece possiamo vedere il paese di Lulusia, e la storia riprende la chiamata di Sabo con Dragon, il capo dell’Armata Rivoluzionaria. L’ultima volta, i due si erano sentiti dopo che Kuma e gli altri membri rivoluzionari erano tornati alla loro base sani e salvi. Eppure, in tutto ciò Dragon espresse la sua determinazione nell’intervenire nei confronti di Sabo, il quale era stato indicato come l’uccisore del re di Alabasta, Cobra. Dragon aveva chiesto inoltre a Kuma cos’è che quest’ultimo avesse visto durante la sua permanenza, ma questo dettaglio non ci viene rivelato all’interno dell’attuale capitolo.

Ad ogni modo, mentre Sabo e Dragon si trovano a parlare (in una chiamata che, ricordiamo, viene intercettata dalla Marina), Sabo fa una rivelazione importante: dopo aver confermato di non essere stato lui l’uccisore di Re Cobra, dice anche di aver visto qualcosa d’inimmaginabile a Marijoa, riguardante il Trono Vuoto dove nessuno dovrebbe essere in grado di sedere.

Ma mentre queste parole vengono rivelate, di lì a poco la situazione precipita inesorabilmente: grazie alle intercettazioni, i Cinque Astri della Saggezza scoprono di questo dialogo tra i due rivoluzionari, e con quello che forse potrebbe rivelarsi essere il suo potere, oppure l’utilizzo della potentissima Arma Ancestrale Uranus, Im-sama lancia un vero e proprio “castigo” sul regno di Lulusia. Viene mostrata l’intera disperazione e shock di Sabo e degli abitanti, che attraverso un’enorme sfera accompagnata da fulmini e saette, finiscono con il vedere devastata l’intera nazione.

Questa vicenda ha subito portato a domandarsi cosa ne sarà adesso del rivoluzionario e Imperatore delle Fiamme, specialmente adesso che sembrava essere riuscito a scampare alcuni dei momenti più pericolosi degli ultimi tempi. All’uscita dei primi spoiler alcuni teorizzavano come forse questo avvenimento fosse stato previsto già da Sabo, il quale si sarebbe aspettato di essere tracciato e avrebbe sfruttato la cosa per rivelare dell’esistenza di qualcuno con il potere di stare sul Trono Vuoto. Tuttavia, nel capitolo integrale possiamo vedere come non sia così: Sabo è visibilmente terrorizzato da ciò che sta avendo luogo davanti ai suoi occhi.

Si pensava che, giunto a conoscenza di ciò, Im-sama avrebbe subito voluto eliminare la fonte di questa notizia, ma magari l’isola era già stata evacuata dopo la liberazione dei Rivoluzionari, e Sabo l’avrebbe sfruttata come “esca” per rivelare il vero potere di cui Im-sama dispone. Eppure queste teorie crollano inesorabilmente, adesso che l’intera isola è stata obliterata totalmente dalla mappa, similmente a ciò che avvenne a God Valley. E mentre l’Imperatore delle Fiamme avrebbe anche potuto salvarsi, essendo essenzialmente “fatto” di fuoco, non possiamo certo dire lo stesso per gli abitanti di Lulusia.

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi