Dr Commodore
LIVE

I preordini di iPhone 14 Pro Max vanno forte, male i modelli base: un fallimento… o un successo?

Quasi una settimana fa Apple presentava i nuovi iPhone 14, gli smartphone top di gamma che stanno facendo più discutere quest’anno: segno di come Cupertino riesca sempre a rimanere sulla cresta dell’onda, ancora dopo 15 anni dal primissimo iPhone. Subito dopo la presentazione, Apple ha aperto i preordini per i nuovi iPhone 14, sia sul proprio Store, sia negli altri siti di eCommerce e negozi.

Parlando proprio dei preordini, il noto analista Ming-Chi Kuo ha fornito una prima panoramica sul volume di vendite che sta registrando Apple con i nuovi top di gamma. E a quanto pare, i nuovi iPhone 14 Pro e 14 Pro Max stanno andando molto forte nei preordini; al contrario di iPhone 14 e 14 Plus.

LEGGI ANCHE: Apple ha rilasciato iOS 16: le funzioni principali e gli iPhone compatibili

iPhone 14

Questione preordini iPhone 14 Pro: la strategia di Apple ha ripagato? Oppure no?

Nella sua analisi, Kuo ha subito riassunto come stanno andando i preordini per i nuovi top di gamma Apple, confrontati con quelli degli iPhone 13: per quanto riguarda iPhone 14 Pro Max, “bene”; iPhone 14 Pro, “neutro”; infine, per i due modelli standard, “male”.

iPhone 14 Pro

In generale, nonostante iPhone 14 Pro Max stia andando meglio di iPhone 13 Pro Max, per Apple i risultati dei preordini sono “neutri”. Da una parte, l’analista indica che “tempi di spedizione superiore alle 4 settimane sono il segno di una forte domanda”; e, per l’appunto, in molte zone il tempi di spedizione degli iPhone 14 Pro sono di 5 o 6 settimane. Ma, d’altra parte, il fatto che iPhone 14 e 14 Plus siano “in stock al lancio”, è il riflesso del debole domanda per questi modelli base.

I preordini per iPhone 14 e 14 Plus sono peggiori di iPhone 3a Generazione e di iPhone 13 Mini […]. iPhone 14 Plus è il sostituto di iPhone 13 Mini. D’altronde, il preordini di questo nuovo prodotto sono significativamente inferiori di quanto aspettato, segno che la strategia di Apple di segmentazione dei prodotti ha fallito quest’anno per i modelli standard

In conclusione, secondo Kuo Apple taglierà le spedizioni dei modelli base per il mese di novembre, e l’azienda potrebbe d’altro canto incrementare la produzione dei modelli Pro, se la loro domanda dovesse rimanere alta. In ogni caso, se Apple non dovesse procedere in questo modo, potrebbe vedere un calo dei profitti nei primi mesi del 2023.

iPhone 14 Pro

Al di là dei dati e le considerazioni di Kuo: per Apple si tratta complessivamente di un fallimento.. o piuttosto una vittoria? Noi opteremmo per la seconda opzione: l’azienda ha volutamente puntato sui nuovi iPhone 14 Pro e Pro Max, privilegiandoli nettamente rispetto ai modelli base.

Da una parte, i modelli Pro hanno ricevuto una nuova fotocamera da 48 Megapixel, il nuovo chip A16 Bionic, la Dyamic Island, l’Always-on Display, un nuovo schermo LTPO che arriva fino a 1Hz, e così via. Invece, i due iPhone 14 e 14 Plus non rappresentano nessun passo in avanti rispetto a iPhone 13 e 13 Mini: il notch è ancora presente, il processore è rimasto l’A15 Bionic, il display è ancora a 60Hz. Per forza di cose i consumatori hanno puntato ai modelli Pro; senza contare che in America e in altre zone il prezzo dei nuovi iPhone è rimasto il medesimo del 2021.

Lo stesso Kuo, qualche giorno fa aveva già ipotizzato che Apple con iPhone 15 punterà a una differenziazione ancora più spinta tra i modelli Pro e quali standard, proprio per spingere i preordini delle versioni più costose. Se così fosse, con iPhone 14 ci sta già riuscendo.

Ovviamente, le nostre sono speculazioni basate sulle scelte fatte da Apple con i nuovi iPhone 14, visto non abbiamo in mano dati di vendita ufficiali. E perciò, come ha affermato lo stesso analista, potrebbe trattarsi invece di un “fallimento” per l’azienda, che puntava a differenziare la sua linea di prodotti, ma che si è trovata con più del 50% degli utenti che hanno preordinato iPhone 14 Pro e Pro Max.

Non resta che aspettare i risultati finanziari di Apple dei prossimi trimestri, ricordandoci anche che, in passato, è già successo che i modelli base vendessero meno al lancio rispetto alle versioni più costose. Ma, sul lungo periodo, grazie alle offerte dei siti di eCommerce e delle catene fisiche, i vari iPhone XR, 11 e SE sono riusciti a diventare i modelli più diffusi nel mercato iOS; e la storia potrebbe ripetersi con iPhone 14 e 14 Plus.

Fonte: 1

iPhone 14 standard

Articoli correlati

Condividi