Dr Commodore
LIVE

Rockstar vieta il solo menzionare GTA VI nella chat su Twitch

Di recente Rockstar ha iniziato a prendere delle decisioni piuttosto controverse: lo studio videoludico rimane silenzioso come sempre per quanto riguarda le informazioni relative a GTA VI, il nuovo titolo della saga che presto o tardi sarà costretto a mostrarsi ai videogiocatori. Ci sono stati diversi report che rumoreggiavano dei dettagli di vario genere, dalla possibilità di rivedere Vice cIty a quella di trovare come protagonista anche una donna.

Nel mentre, per qualche ragione, Rockstar ha iniziato anche a buttare giù tutti i contenuti video relativi a GTA pubblicati online, tra i quali addirittura anche quelli “prototipo” di uno sviluppatore del titolo originale del 1997. La community però rimane comunque inarrestabile, e continua a discutere del nuovo gioco in ogni luogo possibile.

Tuttavia, sembra che l’azienda stia cercando di limitare anche questa faccenda, tanto da arrivare a bannare le parole “GTA 6” dalla sua chat su Twitch.

rockstar twitch gta VI
t

Il ban contro GTA VI (GTA 6) da parte di Rockstar

Un post su Reddit è andato a far luce su questa situazione: attraverso uno screenshot della chat di Twitch si può vedere un utente che commenta “annunciate GTA 6 ora”. Il commento però non viene inviato, e invece appare un messaggio automatico che afferma come “il messaggio non è stato postato per via di conflitti con le impostazioni di moderazione nel canale”. Questi provvedimenti, inoltre, erano stati presi già su YouTube nel settembre del 2021.

Rockstar non ha ancora effettuato alcun commento sulla loro decisione o sul fornire nuove informazioni riguardo quanto ancora a lungo continuerà questo “divieto” del discutere di GTA tra le piattaforme di video-streaming appartenenti allo studio videoludico. La community, d’altro canto, sembra essere alquanto comprensiva per la nuova misura impiegata, e che porta così Rockstar a limitare le tempeste di commenti su GTA VI che spesso potrebbero non far altro che inquinare una discussione del tutto estranea al titolo.

Quando il ban arrivò su YouTube, l’utenza cercò di trovare dei sistemi per aggirarlo, con commenti creativi come “GTA 7 meno 1” e “GTA IIIIII”. Probabilmente anche su Twitch s’inizierà ad usare metodologie del genere, tutto per cercare di far cedere Rockstar e ricevere finalmente notizie sul gioco.

Fonte: Dexerto

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi