Dr Commodore
LIVE

Il Politicometro: un bot che sceglie per te quale partito votare

In questi giorni c’è un particolare strumento utilizzabile attraverso Telegram che sta avendo parecchio successo: il Politicometro. Nonostante le previsioni che davano per certo l’arrivo alle elezioni politiche nel periodo programmato per marzo 2023, momento in cui sarebbe scaduta naturalmente la legislatura dopo cinque anni dal voto del 2018, abbiamo ben visto che in realtà tutto si è concluso in un modo decisamente poco sorprendente.

La crisi di governo con la caduta di Mario Draghi, il quale ha dato le dimissioni per sua spontanea volontà, ha riaperto le “ferite” che il mondo della politica stava cercando di nascondere con dei cerotti decisamente troppo piccoli e inefficaci. Ogni ombra di dubbio sulla sua possibilità di proseguire come Primo Ministro si è disciolta come neve sotto il sole, e inevitabilmente si è così tornati alle classiche retoriche da elezioni, con discorsi che mettono ancora a confronto “la destra” e “la sinistra”, ognuno che tenta di esprimere idee opposte all’altro solo per mostrare di pensarla diversamente.

E come ad ogni elezione, chi ne risente di più è inevitabilmente l’elettorato: la scelta al partito più conforme alle proprie idee, che permette a un comune cittadino di poter sognare un futuro minimamente più luminoso (per lui o per tutta la cittadinanza?), e che riesca in qualche modo a dare un po’ di lustro alla nazione, è sempre più difficile. Può allora un bot, il Politicometro, indirizzarci in qualche modo verso la scelta più conforme al nostro pensiero?

politicometro bot

Il Politicometro come ancora di salvezza

Possiamo anche metterla su un piano diverso: non abbiamo seguito la politica da anni, non ci interessa, sentiamo solo quelle sporadiche dichiarazioni in televisione, alla radio o sul web, ma i vari volti e personaggi ci sembrano tutti indifferentemente uguali. Eppure, per qualche ragione, stavolta abbiamo deciso di voler provare a prendere in mano la nostra situazione: magari vogliamo seguire una particolare causa, o forse vogliamo tentare di provocare un qualche cambiamento dopo anni di latitanza dalle urne (o andando a dare il nostro voto per la primissima volta).

Il Politicometro allora può essere un aiuto prezioso: con la frammentazione dei vari partiti avvenuta in queste ultime settimane, ogni esponente si è messo ad esporre a manetta il proprio pensiero, i propri slogan, le proprie promesse ed obiettivi. Diventa complicato orientarsi in maniera efficace anche per via delle varie alleanze che si formano, si sgretolano e si trasformano; e se stiamo cercando solo una risposta alla domanda “chi diamine dovrei votare”, tutto ciò non fa altro che rendere complicate le cose, invogliando anche a lasciar perdere.

Ecco allora che il Politicometro ci viene in soccorso. Si tratta di un bot creato dal canale di news online di Ultimora.net, che porta l’utente ad effettuare un test di 20 domande basate sui programmi elettorali, e che aiuta in questo modo ad individuare in meno di 5 minuti il proprio orientamento politico in vista delle imminenti elezioni. Per accedere allo strumento basta andare sul canale Telegram di Ultimora.net, collegandosi attraverso la pagina web ufficiale o raggiungere direttamente il bot a questo link.

In questo periodo, inoltre, potrebbe risultare alquanto congestionato per via delle numerose richieste, e per questo è necessario effettuare un’attesa di alcuni minuti o secondi (si potrà chiudere la chat e fare altro mentre si attende il proprio turno).

Avviando il test si presenteranno una serie di domande, alla quale bisognerà rispondere a seconda di quanto si sia favorevoli o meno ad una determinata proposta. Le domande presentano anche una piccola sezione informativa, che va a descrivere in modo più dettagliato le domande.

Una volta data la propria opinione, positiva o meno, ad ogni domanda, uscirà il risultato finale: vengono elencati tre partiti più vicini a noi, e tre partiti più distanti dalle idee che condividiamo.

Per quanto possa essere poco lusinghiero venire a capo della propria scelta elettorale grazie ad un bot, si tratta comunque di uno strumento utile per avere un’idea di come i vari partiti la pensino sulle questioni più pressanti degli ultimi tempi (che poi vadano a rispettare le loro opinioni a riguardo, beh, è un altro paio di maniche). Prima di lasciarvi, vi confermiamo com le domande presenti nel Politicometro siano sempre le stesse, e riguardino faccende discusse più e più volte nel corso di questi anni:

  1. Sei a favore della produzione di energia nucleare?
  2. Sei a favore della depenalizzazione della cannabis?
  3. Sei favorevole al blocco navale e in generale ad un maggiore contrasto dell’immigrazione?
  4. Sei favorevole ad una legge sul fine vita?
  5. Sei favorevole ad un aumento delle tasse per i ceti più abbienti?
  6. Sei favorevole al reddito di cittadinanza?
  7. Sei a favore di nuove restrizioni in caso di un nuovo aumento dei casi di COVID?
  8. Sei a favore del salario minimo?
  9. Sei a favore del superbonus per l’edilizia?
  10. Sei a favore del sostegno militare all’Ucraina?Sei a favore di maggiori diritti per la comunità LGBT?
  11. Sei a favore del presidenzialismo?
  12. Sei a favore della privatizzazione di aziende come ITA e della liberalizzazione di settori come quello dei taxi, dei balneari?
  13. Sei a favore del rispetto dei regolamenti dell’Unione Europea?
  14. Sei a favore di un’alleanza preferenziale con gli USA rispetto ad altre potenze straniere (Russia, Cina ecc.)?
  15. Sei a favore dell’abbassamento dell’età pensionabile e ad altre misure a sostegno delle pensioni?
  16. Sei a favore della pace fiscale/rottamazione delle cartelle esattoriali?
  17. Sei a favore della costruzione dei rigassificatori?
  18. Sei a favore dello ius scholae?
  19. Sei favorevole a proseguire l’operato di Draghi o, addirittura, a riaverlo come premier?

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi