Dr Commodore
LIVE

Twitch, basta alle restrizioni: l’utenza potrà streammare anche su YouTube, ma c’è un ma

In un annuncio riasciato ai suoi partner nella data del 23 agosto, Twitch ha dato una notizia che sicuramente renderà particolarmente felici una gran parte degli streamer presenti sulla sua piattaforma: il sito di livestreaming appartenente ad Amazon ha infatti deciso di rimuovere le regole di esclusività che riguardavano i suoi partner, permettendogli così di creare contenuti in diretta anche su latre piattaforme.

In precedenza Twitch garantiva ai suoi collaboratori i benefici di un programma con partnership, ma ad esso era legato anche un accordo che li restringeva dal creare “contenuti live” su altri siti web. Dunque, se uno streamer voleva pubblicare su YouTube il proprio stream ciò gli era permesso, ma nel caso egli avesse desiderato fare una diretta in contemporanea, questo non gli era consentito (nel caso avesse una partnership con Twitch, chiaramente).

Ci sono stati casi di streamer che hanno deciso di rinunciare appositamente alla partnership di Twitch per fare contenuti streaming anche sulle altre piattaforme, ma a partire da adesso sembra che ciò potrebbe non essere più una necessità; tuttavia, c’è comunque un ma anche in questa situazione.

Potrebbe interessarti:

BANNATA DA TWITCH PER “CONTENUTI SESSUALI”, PROTESTA: “GIOCAVO AD UN GIOCO DI PESCA”

Twitch rimuove le restrizioni per lo streaming, ma…

La piattaforma di streaming ha mandato una mail ai suoi partner per confermare la rimozione della clausola di esclusività:

“A partire da oggi, ti sarà permesso creare contenuti live su altre piattaforme. Questo significa che avrai maggiore flessibilità nell’esplorare come usare funzioni diverse e fuori dalla piattaforma, per costruire ulteriormente la tua community ed interagire con streamer non presenti su Twitch. Crediamo ancora che Twitch sia il miglior luogo per i creatori in cui costruire e interagire con la loro community; riconosciamo anche come l’orizzonte digitale sia cambiato sin da quando abbiamo introdotto il nostro Partner Program, e che molti di voi interagiscono con la vostra community in tanti posti diversi”.

Twitch logo

Come abbiamo detto, però, c’è un ma: questo cambiamento nelle politiche dell’azienda cita esplicitamente come lo streaming su due piattaforme nello stesso momento, per lunghi periodi di tempo (come ad esempio una diretta integrale su Twitch e YouTube al tempo stesso) non è ancora permessa.

Si parla di “servizi mobile brevi” come TikTok e le live su Intragram tra gli esempi per i quali è stato deciso di rimuovere l’esclusività. In aggiunta, gli streamer potranno fare dirette anche su Facebook e YouTube in momenti diversi, ma non nello stesso se ci si trova su Twitch.

Fonte: Dexerto

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi