Dr Commodore
LIVE

One Piece, perché Mihawk e Crocodile si sono alleati con Buggy? [SPOILER]

Attenzione: in questo articolo ci saranno numerosi spoiler riguardanti l’arco di Wano di One Piece e i capitoli più recentemente usciti. Se non volete avere alcuna anticipazione a riguardo, vi suggeriamo di non proseguire oltre la lettura, in modo da non rovinarvi l’esperienza narrativa. Se invece siete in pari o non vi preoccupano gli spoiler, proseguite pure verso le prossime righe.

Il capitolo 1056 di One Piece ci ha finalmente fornito diverse importanti informazioni su cosa sembra star accadendo al di fuori di Wano, e a quale destino stanno per andare incontro alcuni degli oramai ex membri della Flotta dei Sette dopo che il Governo Mondiale e la Marina hanno deciso di fare piazza pulita di tutti questi problematici e temibili individui.

Tra le novità del capitolo 1056, ce n’è stata una che ha creato più clamore delle altre, ovvero l’annuncio della formazione di una sorta di “alleanza” tra Buggy, Mihawk e Crocodile, in quella che è stata denominata la “Cross Guild”. Quest’alleanza viene rivelata attraverso una pagina che mostra i tre pirati in quello che probabilmente simbolizza il loro “Jolly Roger”. Ma sono sorte molte domande dietro alle motivazioni che hanno spinto alla creazione di questa particolare collaborazione, specialmente se si va a vedere come ci siano Crocodile e di Mihawk, quest’ultimo considerato anche il rivale di Shanks, decidendo di unirsi proprio a Buggy tra tutti i Pirati possibili.

buggy crocodile mihawk cross guild one piece

One Piece presenta la nuova alleanza di pirati

La dissoluzione della Flotta dei Sette ha aperto la caccia a quei pirati che in origine sembravano essere intoccabili; per contro, loro non sono rimasti lì seduti a guardare, e tre in particolare hanno deciso di unire le proprie forze per ribaltare la situazione che si era ormai stabilita da tempo, ponendo così loro stessi delle taglie sulle teste dei membri della Marina.

Risulta naturale chiedersi come mai proprio Buggy sia stato scelto come leader della “Gilda” e Imperatore, ma dei possibili motivi ne abbiamo parlato già in un articolo a parte; detta in breve, egli potrebbe essere l’unico a permettersi di porre delle taglie sulla testa della Marina, A MENO CHE quelle poste non siano taglie, ma prezzi che magari gli altri pirati dovrebbero pagare a questa temibile alleanza per fare in modo che si sbarazzino di certi esponenti.

Perché diciamocelo, Buggy non è il tipo da provare empatia per i suoi colleghi, e nemmeno uno avvezzo a lanciarsi nel pericolo per una “questione di principio” o di volontà di assistere gli altri nel momento del bisogno. Si tratta di un personaggio “subdolo” e molto furbo, che desidera vivere una vita agiata e fuori dalle scocciature legate al Governo Mondiale, diventato incredibilmente ricco nell’arco di pochissimo tempo dopo essere stato nominato membro della Flotta dei Sette. Potrebbe forse darsi che in realtà, questa Gilda chieda un pagamento per andare a “far fuori” alcuni membri della Marina, ma questa rimane un’ipotesi lontana vista anche la personalità degli altri due membri.

Concentrandoci su Crocodile, lui è stato uno della Flotta dei Sette per più di venti anni, e gode comunque di una grande forza nonostante tutto ciò che lo ha portato ad essere sconfitto. Con il suo Baroque Works aveva già creato una sorta di organizzazione criminale di alto profilo e costituita da più di duemila persone, e che tra le altre cose si occupava anche di cacciare delle taglie.

Lui dunque ha già familiarità con quel tipo di “lavoro”, e forse l’idea di partecipare a quest’iniziativa di Buggy ha solleticato una parte del suo spirito imprenditoriale (ma vista la sua evoluzione, potrebbe anche darsi che ci siano ulteriori moventi alla sua unione). Inoltre, non dimentichiamo come ci sia Mister 3 a poter fare da “mediatore” tra le due parti, il quale potrà anche far vanto della posizione ottenuta al fianco di un Imperatore.

Per quanto riguarda invece Mihawk, lui è sempre stato un individuo piuttosto misterioso e spesso “insofferente” degli avvenimenti che hanno luogo nel mondo di One Piece, decidendo sempre di muoversi solo a seconda del proprio umore e non trattenendosi dall’agire anche in modo radicale se qualcosa lo infastidiva. Lui stesso, ad esempio, ammise di aver raggiunto il mare orientale solo per passatempo.

Quando le navi della Marina si sono avvicinate a Kuraigana, l’isola dove si trovava lo spadaccino, quest’ultimo si era detto eccitato all’idea di tornare ad essere ricercato, e la decisione di unirsi alla Cross Guild potrebbe essere stata motivata proprio dal potenziale intrattenimento che ne conseguirebbe: un ricercato che cerca chi lo ricerca. In aggiunta, se davvero la Cross Guild fosse una gilda creata appositamente per essere pagata per cacciare la Marina, difficilmente partecipare ad essa porterebbe degli svantaggi.

D’altra parte, né Crocodile né Mihawk sembrano essere tipi da volersi sobbarcare la “scocciatura” di essere leader e rappresentante delle Gilda: Mihawk è sempre sembrato un tipo che rimane sulle sue, e Crocodile potrebbe preferire un ruolo più “nell’ombra” per operare con più agilità e senza troppe grane, facendo tesoro della sua esperienza avuta ad Alabasta e nell’aver gestito la Baroque Works in modo relativamente segreto. In tutto ciò, resta comunque da vedere in che modo le strade di questi tre personaggi si siano “incrociate”, ma probabilmente sarà questione di tempo prima che ciò ci venga spiegato.

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi