Dr Commodore
LIVE

Wikipedia VS Salvatore Aranzulla: quando l’enciclopedia online proprio non lo voleva nelle sue pagine

Ormai lo conosciamo tutti Salvatore Aranzulla, l’informatico specialista dei tutorial e che sta facendo parlare molto di sé, in questi giorni, a causa della sua intervista rilasciata al Corriere della Sera durante la quale ha fatto affermazioni piuttosto controverse e decisamente poco ortodosse (soprattutto nei confronti delle nuove generazioni).

La popolarità e il successo avuto dal blogger è innegabile: numeri alla mano, il suo sito in Italia è addirittura più cliccato di Amazon. E pensare che, alcuni anni fa, la versione italiana di Wikipedia si è rifiutata categoricamente di dedicargli una pagina. Tutto’ora, se vi è mai capitato di cercare qualche informazione in più su di lui nel web, avrete notato che la sua pagina non esiste nella nostra lingua.

Alcuni se lo ricorderanno ancora, ma altri magari non lo hanno presente: fino a qualche anno fa, più precisamente nel 2016, Salvatore Aranzulla fu coinvolto in quello che venne ricordato come il “Wikipedia-gate”.

Accade cioè che la pagina Wikipedia italiana di Salvatore Aranzulla veniva creata e cancellata di continuo, poiché la community di Wikipedia continuava a non ritenerla idonea. Ciò aveva fatto imbestialire non poco Salvatore Aranzulla, che in uno sfogo sui Facebook ha definito coloro che continuavano a chiederne l’eliminazione dei “concorrenti di bassa lega e rosiconi”.

wikipedia salvatore aranzulla

Perché Wikipedia non voleva la pagina di Salvatore Aranzulla

Anche adesso, come basta verificare con una ricerca su Google, la pagina di Salvatore Aranzulla su Wikipedia non esiste in italiano. Però, nella versione inglese della pagina, la polemica accaduta al tempo è stata inserita tra i paragrafi che parlano della vita dell’informatico. La possiamo leggere nella sezione dell’articolo chiamata “Italian Wikipedia’s article deletion”.

Nella sezione soprammenzionata troviamo scritto:

Nel 2016 il suo articolo sulla Wikipedia italiana è stato cancellato perché ritenuto non sufficientemente rilevante. Ha risposto chiamando gli utenti italiani di Wikipedia che ne hanno proposto la cancellazione “concorrenti di bassa lega e rosiconi”. La pagina è stata precedentemente cancellata 12 volte in un periodo di 10 giorni nel 2006, perché continuava a essere riscritta probabilmente da lui stesso o da conoscenti stretti.

I contributor inglesi hanno scritto nero su bianco quanto successo in Italia all’epoca. Alla base del provvedimento che Wikipedia continuava ad attuare ai tempi pareva esserci il fatto che, secondo gli utenti italiani dell’enciclopedia online, l’informatico non rispettava i criteri enciclopedici che il sito richiede per una pagina prima di essere ritenuta pubblicabile.

La pagina di Aranzulla, secondo queste regole, era stata rimossa correttamente poiché essere divulgatore non appare in nessuno dei requisiti essenziali per essere su Wikipedia, così come non è sufficiente avere scritto dei libri.

Nel 2016 il sito internet di Aranzulla era tra i trenta più visitati d’Italia con oltre 400mila visite al giorno, Facebook aveva circa 340.000 follower e il suo fatturato superava il milione di euro (molto meno del fatturato attuale che Aranzulla ci ha ricordato di avere ormai diverse volte). Ciò non è comunque bastato.

A scatenare il cosiddetto “Wikipedia-gate” e la cancellazione della pagina fu un post di Salvatore Aranzulla, che scriveva così su Facebook:

Amici cari, vi dico solo che concorrenti di bassa lega e rosiconi stanno proponendo l’eliminazione della mia voce da Wikipedia

Da lì in poi, il “Wikipedia-gate” divenne un caso nazionale e finì in prima pagina su Il Fatto Quotidiano, ne parlarono anche La Stampa, Il Foglio e Il Gazzettino. Partì un acceso dibattito tra i suoi sostenitori e coloro che lo accusavano di non avere competenze, di non essere un divulgatore poiché i temi trattati erano fin troppo semplici e di non aver mai programmato. La replica del Guru è stata la seguente:

Abbiamo fatto scoppiare una bomba: più di 300.000 persone sono venute a conoscenza della cancellazione della mia pagina da Wikipedia. Ho ricevuto migliaia di messaggi di sostegno e centinaia di discussioni sono state avviate e sono in corso in Rete: da Facebook a Twitter, da Reddit a Linkedin. La comunità italiana di Wikipedia è di parte e il mio non è un caso isolato

Anche ai tempi, Aranzulla non mancò di lanciare anche una delle sue frecciatine, stavolta diretta alla famosa enciclopedia online:

Devo forse andare a Uomini e Donne per potere stare su Wikipedia?

Non è ancora dato sapere se Aranzulla ci tenesse veramente così tanto a stare su Wikipedia o se la sua sia stata solo una campagna di marketing ben congegnata, dato che il fatto ai tempi divenne un argomento chiacchieratissimo.

Tutt’ora, comunque la pagina di Wikipedia in italiano di Salvatore Aranzulla continua a non esistere. È disponibile nelle altre lingue, quali inglese, tedesco, siciliano, latino e lombardo, ma Aranzulla stesso in un’intervista di qualche anno fa ha affermato che chi ha cancellato la sua pagina in italiano ha provato a fare la stessa cosa anche con la versione delle altre lingue.

Fonte: Corriere.it

Articoli correlati

Condividi