Dr Commodore
LIVE

House of the Dragon: Matt Smith sulle scene di sesso “Ne ho girate troppe per i miei gusti”

Nella serie House of Dragon ci saranno molte scene di sesso? È una domanda che Matt Smith si è posto durante la lavorazione di “House of the Dragon”, la prossima serie prequel di “Game of Thrones” della HBO. Il veterano di “Doctor Who” interpreta Daemon Targaryen, il complesso erede potenziale al Trono di Spade e fratello minore di Re Viserys. “Game of Thrones” è stato ampiamente conosciuto ed etichettato per le sue scene di sesso, e sembra che “House of the Dragon” di certo non sarà da meno.

“Ti ritrovi a chiederti: “Abbiamo ancora bisogno di un’altra scena di sesso?””. Smith ha recentemente dichiarato a Rolling Stone U.K. “E loro ti rispondono: “Sì, ne abbiamo bisogno”. Credo che tu debba chiederti: ‘Cosa stai facendo? State rappresentando i libri o state diluendo i libri per rappresentare il tempo in cui viviamo? Tentando di accaparrare più pubblico?”. E in realtà penso che il vostro compito sia quello di rappresentare i libri in modo veritiero e onesto, così come sono stati scritti”.

Quando gli è stato chiesto se è presente in alcune scene di sesso dello show, Smith ha risposto: “Sì – un po’ troppo, secondo me”.

Sebbene “House of the Dragon” conterrà ancora scene di sesso, non includerà rappresentazioni grafiche di violenza sessuale, ha dichiarato la scrittrice e produttrice esecutiva Sara Hess a Vanity Fair all’inizio di questo mese. Si tratta di una scelta molto lontana da quella di “Game of Thrones”, che ha mostrato abitualmente violenze sessuali, soprattutto in un episodio della quinta stagione in cui Sansa Stark (Sophie Turner) viene stuprata durante la prima notte di nozze.

House of the Dragon: Matt Smith sulle scene di sesso “Ne ho girate troppe per i miei gusti”

House of the Dragon: Matt Smith sulle scene di sesso “Ne ho girate troppe per i miei gusti”

“Vorrei chiarire che nello show non rappresentiamo la violenza sessuale”, ha dichiarato Hess a Vanity Fair. “Gestiamo un caso fuori dallo schermo e mostriamo invece le conseguenze e l’impatto sulla vittima e sulla madre del colpevole”.

“Penso che ciò che fa il nostro show, e di cui sono orgoglioso, è che abbiamo scelto di concentrarci sulla violenza contro le donne che è insita in un sistema patriarcale”, ha aggiunto Hess, sottolineando che “House of the Dragon” mostrerà la violenza contro le donne che non è strettamente sessuale.

“House of the Dragon” debutta il 21 agosto sulla HBO.

Articoli correlati

Condividi