Dr Commodore
LIVE

DiCaprio denuncia la deforestazione in Brasile e Bolsonaro lo bacchetta: “cedi i tuoi yacht prima di parlare”

Il capo dello Stato brasiliano Bolsonaro e l’attore Leonardo DiCaprio se le dicono di santa ragione, di nuovo. Già in passato, tra la star del cinema e il Presidente del Brasile, c’erano stati scambi piuttosto accesi e l’ultimo avvenuto rappresenta l’ulteriore inasprimento del rapporto già piuttosto teso fra i due.

A scatenare l’ira di Bolsonaro è stato un tweet recentemente postato dall’attore, che invitava i suoi quasi 20 milioni di follower a prendere coscienza di quanto sta accadendo alla foresta amazzonica in Brasile: la star del cinema aveva condiviso un’infografica animata, creata dall’azienda MapBiomas, che mostrava l’incremento della deforestazione in Amazzonia tra il 2019 e il 2022 causata dall’industria estrattiva.

Al tweet di di DiCaprio non si è fatta attendere la risposta di Bolsonaro, che ha intimato l’attore a “rinunciare agli yacht” prima di parlare di tali argomenti.

dicaprio bolsonaro amazzonia brasile

Gli screzi presenti e passati tra DiCaprio e Bolsonaro

La risposta completa di Bolsonaro al tweet di DiCaprio è la seguente:

“Ancora tu, Leo? In questo modo, diventerai il mio miglior cavo elettorale, come diciamo in Brasile! Potrei risponderti, di nuovo, di rinunciare ai tuoi yacht prima di fare la ramanzina al mondo, ma conosco i progressisti: volete cambiate il mondo ma mai voi stessi, quindi ti lascerò perdere”

Non è la prima volta che Bolsonaro e DiCaprio si scontrano in questo modo su Twitter: pochi mesi fa il presidente del Brasile aveva invitato l’attore americano, che anche a quel tempo criticò il suo governo, a “tenere la bocca chiusa”. Quella volta a far perdere le staffe a Bolsonaro fu la richiesta che Leonardo DiCaprio fece ai neo maggiorenni brasiliani di ritirare la propria scheda elettorale e andare a votare per scongiurare la sua rielezione.

Ancora prima, nel 2019, il capo di Stato brasiliano e l’attore avevano avuto un diverbio pubblico nato dopo che DiCaprio aveva condiviso online una fotografia obsoleta per parlare degli incendi in Amazzonia. Bolsonaro, attraverso un tweet, accusò la star di aver finanziato i roghi criminali in Brasile:

“Questo Leonardo DiCaprio è uno figo, no? Dare soldi perchè l’Amazzonia venga data alle fiamme”

L’accusa di Bolsonaro si basava sul fatto che, a suo dire, le ong finanziate da DiCaprio attraverso la sua fondazione Earth Alliance (che aveva donato a tali associazioni impegnate contro gli incendi in Amazzonia 5 milioni di dollari) erano le responsabili dei roghi, che secondo il presidente erano appiccati volontariamente per ottenere più fondi.

Bolsonaro aveva detto, senza però portare prove a suo sostegno:

“Che cosa fanno le Ong? Qual è la cosa più facile? Incendiare la foresta. Scattano foto, girano video, una campagna contro il Brasile, si mettono in contatto con Leonardo DiCaprio e lui dà il denaro”

Il famoso attore si è da sempre dimostrato molto attento alla promozione della consapevolezza ambientale. Prima della nascita dell’attuale fondazione ambientalista Earth Alliance, nata nel 2019, DiCaprio aveva fondato nel 1998 la Leonardo DiCaprio Foundation, impegnata soprattutto nei confronti del riscaldamento globale e della preservazione della biodiversità.

L’attore ha anche realizzato numerosi documentari sui punti più urgenti inerenti al clima, ha compiuto ingenti donazioni al WWF, partecipato ad aste di beneficenza e raccolte fondi per la salvaguardia dell’ambiente, degli oceani, delle foreste e delle specie in via di estinzione.

Come riconoscimento per la sua attività nei confronti del clima e la natura, all’attore è stata anche dedicata una nuova specie di coleottero scoperta nel 2018, dal nome Grouvellinus leonardodicaprioi

Fonte: New York Post

Articoli correlati

Condividi