Dr Commodore
LIVE

Kevin Spacey: dopo le accuse di molestie è stato allontanato dal film “1242: Gateway to the West”

Una nuova bufera si è abbattuta su Kevin Spacey. Quando sembrava potesse finalmente tornare in scena con il film 1242: Gateway to the West, un dramma storico con protagonista il nipote di Gengis Khan, l’attore è stato allontanato dai lavori. Tutto ciò a causa delle nuove accuse che hanno coinvolto l’attore in un processo che si terrà a partire dal 6 giugno 2023 nel Regno Unito. Sono ben cinque i capi di accusa imputati a Spacey, che si è subito dichiarato “non colpevole”. Di questi, quattro riguardano reati di violenza e aggressione sessuale nei confronti di tre uomini, avvenuti tra il 2005 e il 2013. In uno di essi è accusato di aver”indotto un’attività penetrativa senza il consenso della vittima”.

A confermare la notizia è stato Il produttore del film, Bill Chamberlain, durante un’intervista a Variety. È stato inoltre aggiunto che i lavori di re-casting sono partiti e che il nuovo attore verrà presto svelato. Il film diretto da Péter Soós, il film a cui Kevin Spacey non prenderà più parte, ha un budget compreso tra i 10 e i 25 milioni di dollari e l’inizio delle riprese è previsto per il 17 ottobre. Tra i membri del cast vi sono anche Eric Roberts e Christopher Lambert.

Nel film Spacey avrebbe interpretato il legato pontificio Cardinal Cesarini, ma a causa di queste nuove accuse, è stato tutto cancellato. Molto difficilmente vedremo di nuovo in scena l’attore americano prima della fine del processo. Tolto il film italiano “L’uomo che disegnò Dio” di Franco Nero, Kevin Spacey non recita in un film dal 2018.

Kevin Spacey: ecco la trama di 1242 Gateway to the West

Eccco la sinossi del nuovo film di Péter Soós:

Quando l’esercito del Regno di Ungheria è stato annientato dai Mongoli nella battaglia di Mohi, soltanto il castello Esztergom ha respinto l’offensiva impedendo l’invasione dell’Europa. Batu, il nipote di Gengis Khan, raggiunge le mura di Esztergom con la sua armata invincibile. I difensori del castello, guidati da Eusebios, il canonico di Esztergom, e un mercenario spagnolo, il capitano Simon, si preparano allo scontro finale. L’arrivo del legato pontificio, il Cardinale Cesarini (Kevin Spacey), la celebrazione del capodanno lunisolare mongolo e l’approccio mistico di Eusebio fanno intravedere ai difensori una debole fiammella di speranza.

kevin spacey

Fonte: Variety

Articoli correlati

Matteo Pignagnoli

Matteo Pignagnoli

23 anni, laureato in scienze della comunicazione con l'obiettivo di diventare giornalista. Appassionato sin da piccolo di gaming e sport, mi interesso anche di anime, manga e musica.

Condividi