Dr Commodore
LIVE

Viaggio negli USA: itinerario dei luoghi dei tuoi film preferiti

Sei un appassionato di cinema o semplicemente ti piace organizzare viaggi un po’ alternativi e diversi dal solito? Negli Stati Uniti ti sarà possibile visitare innumerevoli luoghi che hanno ispirato film iconici o che hanno ospitato le riprese stesse. Sebbene città come New York e Los Angeles pullulino di posti del genere (e non mancheremo di segnalarne alcuni!), ci sono anche altre chicche un po’ meno chiacchierate ma meritevoli di una visita.

Dopo aver creato il tuo itinerario ad hoc, per poterti recare negli USA dovrai obbligatoriamente richiedere un ESTA. Senza questa autorizzazione di viaggio elettronica oppure un visto valido, non ti sarà consentito l’ingresso nel Paese a stelle e strisce.

Seguici in un viaggio tra le mete più interessanti degli USA e poi corri a richiedere il tuo ESTA. È valido per 2 anni, tutto il tempo per organizzare almeno una vacanza a tema!

Impossibile non iniziare da New York: la Grande Mela fa da sfondo a tantissimi classici, tra cui Ghostbusters. Il quartier generale degli acchiappafantasmi più famosi della storia è una vera caserma dei pompieri a Tribeca,Manhattan. Il portone rosso della Hook & Ladder 8, numero 14 di North Moore Street, è adornato da un cartello a tema, mentre sul marciapiede potrai ammirare e fotografare due divertenti graffiti.

Se preferisci le commedie romantiche, vorrai visitare il caffè dalle enormi vetrate dove Kathleen (Meg Ryan) aspetta Joe (Tom Hanks) in C’è posta per te, o mangiare un hot dog in vetrina da Gray’s Papaya nella Upper East Side come i due protagonisti. Concludi il tuo tour del quartiere al Riverside Park che si vede nella scena finale, specialmente romantico in primavera quando le aiuole si riempiono di fiori e gli alberi si colorano di rosa.

Chi ha visto Harry, ti presento Sally… ricorderà perfettamente la scena del finto orgasmo nella tavola calda: siamo da Katz’s Delicatessen, istituzione new yorkese che affetta pastrami senza sosta dal 1888. Armati di pazienza, scegli il pane di segale e il tipo di formaggio e trova il tavolino della celebre scena. Un cartello appeso sopra al luogo preciso ti augura di goderti “quello che ha preso la signorina”!

A che film pensi se viene nominata la città di Philadelphia? Ma a Rocky, naturalmente! Con l’indimenticabile colonna sonora nelle orecchie e un paio di scarpe comode, anche tu potrai partire di corsa dalla residenziale Broad Street, passare del municipo e dalle bandiere di Benjamin Franklin Parkway e infine arrivare ai 72 gradini del Philadelphia Museum of Art. In cima, davanti alle impronte delle celebri Converse del pugile, potrai finalmente alzare le braccia al cielo e goderti una vista davvero niente male.

Ci spostiamo in Georgia: nel centro di Savannah puoi trovare il parco dove Forrest Gump offriva storie e cioccolatini ai passanti. La panchina del film si trova al Museo di Storia locale, ma Chippewa Square rimane un luogo molto suggestivo da visitare. Approfittane per ordinare il tipico pollo fritto del sud degli USA da Debi’s, il ristorante dove nel film lavora Jenny.

Voglia di ripercorrere i passi di Rossella O’Hara? Via col vento, tratto dal romanzo del 1936 vincitore del premio Pulitzer, è anch’esso ambientato in Georgia. Atlanta ospita la casa-museo dell’autrice Margaret Mitchell, mentre 30km più a sud ammirerai un’incredibile raccolta di cimeli al museo Road to Tara di Jonesboro.

Dopo un bel tour attraverso gli USA, arriviamo nella città degli angeli: impossibile scegliere tra tutti i film girati e ambientati a Los Angeles, ma tra tutti i luoghi spicca sicuramente il Bradbury Building. Il luminoso palazzo di cinque piani, caratterizzato da splendide scale in marmo e intricate ringhiere di ferro art-nouveau, appare in diversi film, tra cui il celebre sci-fi Blade Runner dove fa da casa al personaggio di J. F. Sebastian.

Oltre a offrire una meravigliosa vista su tutta la città, l’osservatorio astronomico Griffith Observatory sul monte Hollywood è quasi considerato il vero protagonista del classico anni ’50 Gioventù Bruciata. Non ce ne voglia James Dean, il cui busto bronzeo è posto all’esterno dell’edificio poco lontano dall’Hollywood Sign.

E infine, attraversando la regione del Pacifico nord-occidentale, il nostro itinerario cinefilo termina in Oregon. Gli amanti dei classici anni ’80 troveranno pane per i loro denti esplorando i luoghi dei Goonies e Stand by Me, prontamente segnalati dai cartelli del progetto Oregon Film Trail.

I più giovani, o romantici, o entrambe le cose, vorranno visitare questa regione anche per rivivere la saga di Twilight, più o meno ironicamente. Molte scene sono state girate in Oregon tra le spiagge della riserva indiana di Cannon Beach e il parco nazionale Silver Falls (ricordi la scena iniziale con il cervo?), ma la città di Bella Swan esiste nello stato di Washington, e Forks è il suo vero nome. È divertente vedere come gli abitanti accettino, anzi, celebrino la fama regalata loro dai vampiri di Stephenie Meyer: nella piccola cittadina puoi trovare motel a tema, negozietti e “opportunità Instagram” un po’ ovunque.

Se ti abbiamo convinto a organizzare un bel viaggio on the road ispirato dai più bei classici della storia del cinema, ottieni un ESTA il prima possibile. I turisti italiani sono obbligati a richiedere un’autorizzazione di viaggio per entrare negli USA, ma fortunatamente nella maggior parte dei casi possono richiedere un ESTA molto più immediato ed economico rispetto al visto.

Compilando un modulo online e caricando documenti e fototessera, verrai poi reindirizzato alla pagina dove effettuare un pagamento tramite Visa, Mastercard, Nexi, American Express, Postepay o PayPal. Infine, riceverai il tuo ESTA comodamente via email e non dovrai nemmeno stamparlo, poiché sarà collegato al tuo passaporto e le autorità americane saranno in grado di controllarlo autonomamente.

L’ESTA ti permette di soggiornare negli USA per un massimo di 90 giorni per volta, pensi sia abbastanza tempo per spuntare dalla lista tutti i tuoi film preferiti?

Articoli correlati

Dr Commodore

Dr Commodore

Sono Dr Commodore, servono altre presentazioni?

Condividi