Dr Commodore
LIVE

Johnny Depp potrebbe rinunciare al risarcimento di Amber Heard di 10,35 milioni di dollari

La scorsa settimana, una giuria della Virginia ha emesso una sentenza schiacciante contro Amber Heard, stabilendo che deve a Johnny Depp 15 milioni di dollari di danni per averlo diffamato.

I giurati si sono pronunciati contro Depp anche per una richiesta di risarcimento, stabilendo che lui dovrebbe pagarle 2 milioni di dollari. Il giudice della contea di Fairfax Penney Azcarate ha ridotto l’importo che la Heard avrebbe dovuto pagare a 10,35 milioni di dollari, citando le leggi della Virginia che limitano i danni punitivi nei casi di diffamazione.

Ma l’avvocato della Heard, Elaine Bredehoft, ha dichiarato alla conduttrice del programma “Today” della NBC, Savannah Guthrie, che la sua cliente non poteva permettersi di pagare così tanto a Depp. Mercoledì, l’avvocato di Johnny Depp, Benjamin Chew, ha suggerito che Amber Heard potrebbe non essere costretta a pagare la somma di denaro.

Alla domanda del conduttore di “Good Morning America” George Stephanopoulos riguardo a Depp, domandandosi se accetterebbe un accordo in cui la Heard si impegna a non fare appello al caso. in cambio di “Depp che rinuncia a qualsiasi danno monetario”, Chew ha lasciato intendere che si tratta di una possibilità.

Ovviamente non possiamo rivelare alcuna comunicazione tra avvocato e cliente, ma come ha testimoniato il signor Depp, e da come abbiamo chiarito entrambi nelle nostre rispettive arringhe, non si è mai trattato di denaro per il signor Depp. Si trattava di ripristinare la sua reputazione, e lui l’ha fatto.

Dopo che la giuria ha emesso il verdetto all’inizio del mese, Azcarate ha detto che non avrebbe emesso un’ordinanza che riflettesse il verdetto della giuria fino al 24 giugno, dando a Depp e Heard poco più di due settimane per trovare un accordo sul futuro del caso.

Johnny Depp potrebbe rinunciare al risarcimento di Amber Heard di 10,35 milioni di dollari
Johnny Depp e Amber Heard al processo

Depp e Heard potrebbero concordare un accordo prima di allora, nel qual caso Azcarate potrebbe approvarlo piuttosto che emettere il verdetto della giuria contro Heard e Depp. L’accordo potrebbe includere la rinuncia al risarcimento dei danni, a patto che la Heard non faccia appello a nessuna parte del caso.

Le parti potrebbero anche concordare di eliminare alcune delle accuse di diffamazione dal verdetto, o di ridurre o eliminare i danni che si devono reciprocamente. Depp e Heard potrebbero anche accordarsi per semplificare i pagamenti e far sì che Heard paghi a Depp 8,35 milioni di dollari, anziché 10,35 milioni al suo ex-marito, e che l’attore paghi 2 milioni di dollari a Heard in transazioni separate.

Depp ha citato in giudizio la Heard nel marzo 2019, sostenendo che lei lo ha diffamato quando ha pubblicato un articolo sul Washington Post in cui si descriveva come vittima di violenza domestica. Heard ha presentato una controdenuncia, sostenendo che Depp ha abusato di lei prima e durante il loro matrimonio, terminato nel 2016, e che lo ha diffamato attraverso le dichiarazioni del suo avvocato che definiva le sue affermazioni una “bufala”.

All’inizio di questo mese i giurati si sono trovati per lo più d’accordo con Depp al termine di un processo durato sei settimane, decidendo tre richieste a suo favore e solo una a favore della Heard, con un risarcimento minore. Il giorno del verdetto della giuria, Azcarate ha dichiarato in tribunale che intende tenere un’udienza il 24 giugno, in cui prevede di firmare un accordo di transazione o di ascoltare le argomentazioni orali di ciascuna parte in merito al verdetto. Una volta firmato l’ordine, la Heard ha fino a 30 giorni per presentare un appello alla Corte d’appello dello Stato della Virginia.

Articoli correlati

Condividi