Dr Commodore
LIVE

Game of Thrones: George R.R. Martin e l’immenso dolore durante la stesura de “Le Nozze Rosse”

George R.R. Martin, autore di Game of Thrones, ha recentemente raccontato che scrivere le Nozze Rosse è stata un’esperienza “dolorosa” (FONTE CBR). E a noi ci pensi George? Abbiamo anche sfogato la nostra frustrazione sul finale.

In un’intervista a The Independent, l’autore ha ricordato di aver faticato sulla stesura del capitolo, apparso nel terzo romanzo di A Song of Ice and Fire, A Storm of Swords. “Ho finito tutto il libro, tranne le Nozze Rosse”, ha detto Martin.

“È stato un capitolo così doloroso per me da scrivere. Stavo per abbandonare il rapporto che avevo creato con alcuni personaggi che nel corso del tempo avevo imparato a conoscere e ad amare. Avevo trascorso nove anni con loro e ora li avrei uccisi in modo orribile! È stato difficile”.

“È un nuovo orribile capitolo che sconvolge le persone. Fa arrabbiare il pubblico, li rende tristi. La gente lancia il libro contro il muro o nel camino. Quando è stato trasmesso in TV, ha avuto lo stesso effetto su decine di migliaia, se non milioni, di persone. A mio parere, questo è un bene. Qui stiamo parlando di morte!”.

Le Nozze Rosse sono state adattate in Game of Thrones Stagione 3, Episodio 9, “The Rains of Castamere“, andato in onda nel giugno 2013.

La sequenza descrive il tradimento di Robb Stark da parte di Roose Bolton e Walder Frey, con la conseguente morte di Robb, di sua moglie Talisa, della madre Catelyn e di quasi tutti i suoi alfieri, ed è spesso citata come uno dei finali di episodio più strazianti di tutti i tempi.

l’urlo sofferente di uno degli episodi più traumatici di sempre

Il termine “Nozze Rosse” è entrato nel lessico popolare come modo per descrivere un esito scioccante e disastroso, come quando Julie Plec, produttrice di Legacies e Roswell, New Mexico, ha paragonato la recente ondata di cancellazioni di The CW al famigerato evento.

Sebbene le prime stagioni di Game of Thrones abbiano ricevuto un notevole consenso da parte della critica e dei fan per l’efficace adattamento dei romanzi di Martin, le stagioni successive della serie fantasy sono state meno apprezzate.

Questo è stato almeno in parte attribuito agli showrunner David Benioff e D. B. Weiss che hanno esaurito i libri da adattare, dato che A Song of Ice and Fire è ancora incompiuto al momento della stesura di questo articolo, e forse anche nella stesura di quelli dei prossimi anni.

Lo scrittore sta attualmente lavorando al penultimo libro della saga, ovvero The Winds of Winter, oltre a contribuire alla supervisione dell’imminente della serie prequel di Game of Thrones House of the Dragon.

Dopo le speculazioni dei fan sul fatto che si sia tenuto lontano dallo spinoff, Martin ha recentemente messo le cose in chiaro in un post sul suo blog, confermando di essere “fortemente coinvolto” nella produzione.

Tutte le otto stagioni di Game of Thrones sono attualmente disponibili in streaming su Now TV, ricordandovi dell’uscita di House of the Dragon il 21 agosto, sempre su Sky e Now TV.

FONTE CBR

Articoli correlati

Condividi