Dr Commodore
LIVE

Crunchyroll e Google stringono una partnership per lo crescita del mercato anime

Alcuni giorni fa, più precisamente lo scorso 25 aprile, Crunchyroll e Google hanno annunciato l’inizio di una partnership pluriennale per accelerare e migliorare la crescita a livello mondiale della nota piattaforma di streaming dedicata agli anime. Questa partnership si sviluppa su quella stretta in passato tra la stessa Google e Sony, che dallo scorso agosto ha acquistato Crunchyroll, continuando i suoi investimenti nel mondo dell’animazione, in quanto già all’epoca possedeva varie piattaforme come Funimation e Wakanim. La collaborazione con l’azienda giapponese si sviluppava tramite Android, Google TV e Android TV OS, YouTube, Google Cloud e altri servizi.

L’enorme crescita del mercato dell’animazione giapponese, che conta oltre milioni di fan in oltre 200 paesi e il successo internazionale di serie come L’Attacco dei Giganti, My Hero Academia, Demon Slayer, Dragon Ball e One Piece hanno portato Google e Crunchyroll a creare questa partnership che rafforzerà il rapporto con lo spettatore, cercando di offrire un’esperienza di livello superiore per qualità e flessibilità. La collaborazione si svilupperà attraverso alcuni punti chiave che andremo ora a vedere.

  • Migliorare l’esperienza degli spettatori tramite contenuti personalizzati: grazie a Google Cloud sarà possibile coinvolgere e fidelizzare meglio il pubblico, grazie alla sua tecnologia che permette la personalizzazione dei contenuti disponibili. Tutto ciò sarà realizzabile grazie alla sua intelligenza artificiale e il suo machine learning.
  • Informare il pubblico sui nuovi contenuti: sempre grazie al servizio offerto da Google Cloud, Crunchyroll potrà utilizzare al meglio le info a sua disposizione riguardanti i propri utenti, informandoli al meglio riguardo nuovi titoli e iniziative a loro dedicati.
  • Ricercare nuovi utenti in tutto il mondo: la piattaforma offrirà i suoi servizi sia per quanto riguarda la visione dei contenuti, sia per i servizi di abbonamento su diverse piattaforme come Google Play, Google TV e Android TV.
  • Continuare il suo processo di crescita connettendo i fan ai contenuti offerti: grazie alle possibilità offerte dalle soluzioni pubblicitarie di Google, Crunchyroll potrà continuare ad offrire un’esperienza gratuita supportata dalla pubblicità per una grande quantità di titoli. Ciò permetterà una copertura più ampia e un aumento dell’audience, dando alla piattaforma la possibilità di offrire un servizio che nel corso del tempo potrà diminuire sempre di più le interruzioni pubblicitarie durante la visione.
Crunchyroll

Le dichiarazioni di Crunchyroll e Google sulla nuova partnership

Queste sono le parole con cui Travis Page, Chief Financial Officer di Crunchyroll, ha commentato l’accordo.

«Crunchyroll si impegna ad allinearsi con i partner tecnologici che comprendono il DNA dei nostri fan e di come essi vivono l’esperienza della visione dei nostri contenuti. Avere un partner come Google, che sa come utilizzare la tecnologia per migliorare l’interazione con gli utenti, sarà fondamentale per offrire ai nostri fan l’esperienza che desiderano. Il nostro partner metterà in campo competenze che ci aiuteranno immediatamente a raggiungere i nostri obiettivi».

Thomas Kurian, CEO di Google Cloud ha invece rilasciato queste dichiarazioni a riguardo.

«Crunchyroll continua a soddisfare la crescente domanda di anime offrendo esperienze di streaming trasformative e divertenti al pubblico di tutto il mondo. Siamo entusiasti di collaborare con loro su soluzioni pubblicitarie tramite Google Cloud, Android e Google per aiutare l’azienda ad approfondire le relazioni con gli abbonati e aumentare l’efficienza in tutte le sue operazioni».

Fonte: Crunchyroll

Articoli correlati

Matteo Pignagnoli

Matteo Pignagnoli

23 anni, laureato in scienze della comunicazione con l'obiettivo di diventare giornalista. Appassionato sin da piccolo di gaming e sport, mi interesso anche di anime, manga e musica.

Condividi