Dr Commodore
LIVE

Il remake di Red Dead Redemption sarebbe reale, e simile a GTA Trilogy

Sin dal lancio di Red Dead Redemption nel 2018, la serie western di Rockstar ha ottenuto riconoscimenti sempre più crescenti. Il gioco in questione fu in realtà il seguito di Red Dead Revolver, titolo capostipite del franchise uscito per la prima volta nel 2004 su Xbox e PlayStation 2.

Il gioco originale creò la base su cui andò a fondarsi il resto della saga, e dando uno sguardo ai risultati ottenuti da Red Dead Redemption 2, viene decisamente da pensare che la software house abbia evoluto questo franchise in modo ineccepibile. A dimostrazione di ciò, vi è il successo ancora palpabile di Red Dead Redemption 2 all’interno della community videoludica, anche quattro anni dopo il lancio del gioco.

L’amore riversato dai giocatori verso RDR2 è quindi un fattore ormai impossibile da non prendere in considerazione. E ora che questo “sequel-prequel” è diventato una delle opere più acclamate nell’industria videoludica, i fan aspettano con ansia solo l’arrivo di una versione più moderna di Red Dead Redemption, titolo che ne prosegue il filo narrativo. A proposito di ciò, un nuovo rumor potrebbe svelare alcuni dettagli chiave.

red dead redemption

Cosa aspettarsi dal remake di Red Dead Redemption

In passato si era già parlato della possibilità di un remake di Red Dead Redemption da parte di Rockstar, che avrebbe potuto cavalcare la fama riscossa dal suo sequel. Attualmente, il gioco è fruibile solo su PS3 e Xbox 360, e chi non ha potuto fruire del titolo nelle console di due generazioni fa potrebbe farlo grazie alla retrocompatibilità su alcuni store digitali, come Xbox Game Pass.

Chiaramente, il gameplay di Red Dead Redemption risulterebbe meno comodo per i giocatori di oggi. Rispetto a una versione “rimasterizzata”, si preferirebbe certamente rivivere le avventure di John Marston all’interno del mondo estremamente immersivo e vivido che ha caratterizzato Red Dead Redemption 2, una cosa totalmente diversa dal fruire semplicemente di un miglioramento della risoluzione grafica.

Il leak su Twitter dell’utente AccNGT non lascia però spazio a troppe illusioni: mentre egli afferma come Rockstar starebbe effettivamente lavorando a un remake di Red Dead Redemption, questo sarebbe più simile a quello realizzato con GTA: Trilogy, ovvero una sorta di remaster-remake, e non sarebbe quindi un titolo ricostruito da capo a piedi. In aggiunta, secondo l’utente il 2022 non sarà l’anno in cui questo progetto potrebbe essere rivelato.

Per chiudere però la notizia con una nota positiva, il leaker aggiunge che quest’anno si potrebbe avere comunque l’arrivo di un annuncio riguardante la tanto attesa patch next-gen di Red Dead Redemption 2, anche se ciò per alcuni potrebbe suonare solo come una magra consolazione.

Voi siete in attesa di un remake di Red Dead Redemption? Diteci la vostra opinione in un commento.

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi