Dr Commodore
LIVE

Ozon è la versione russa di Amazon, e sarà presto in Italia

Quella di Ozon sembra essere una sfida vera e propria verso Amazon, il colosso degli acquisti online fondato dall’imprenditore Jeff Bezos. La nuova piattaforma russa per lo shopping ha già ricevuto una quotazione da record a Wall Street, e ben presto avrà modo di essere fruibile in diversi nuovi Paesi, tra cui anche la nostra patria.

La notizia dell’arrivo di Ozon in Italia è stata diffusa dall’amministratore delegato del sito di e-commerce russo, Alexander Shulgin, a margine dell’evento “Russa Forum: Driving the Future” presso lo Expo 2020 di Dubai. Ozon è attualmente il secondo rivenditore online del Paese in base al numero di vendite, e possiede un valore da capogiro nella borsa newyorkese, pari a quasi un miliardo di dollari.

Il sito e l’app di Ozon vengono visitati e utilizzati mensilmente da più di 85 milioni di persone, e durante il 2021 almeno 21 milioni hanno acquistato un prodotto da questa neonata piattaforma. La quantità di interesse che spesso è insito nei prodotti artigianali e brand italiani rende l’Italia una nazione chiave per la strategia espansionistica di Ozon, e per questo motivo dal 2022 è in programma il lancio di nuove operazioni anche nel nostro Paese.

L’arrivo di Ozon per promuovere il Made in Italy

Shulgin afferma come la compagnia desidera poter attuare questi obiettivi entro la metà del prossimo anno. Le società italiane avranno la possibilità di inserire all’interno del sito Ozon i loro prodotti, mentre l’azienda russa fornirà opzioni di logistica per le spedizioni; inoltre, anche i marchi russi potranno vendere i loro prodotti nel nostro Paese.

Ci si aspetta un’espansione della compagnia sempre più rapida, e solo per quest’anno è previsto un dato di crescita del 120%. Con Ozon, la crescita del mercato e-commerce per l’amministratore delegato sarà inesorabile ed arriverà a dominare anche quello al dettaglio. Nel servizio per adesso ci sono già alcuni importanti Paesi, come la Cina e gli Stati Uniti, ma anche Corea, Israele e Turchia.

ozon

La sempre più rilevante presenza dell’e-commerce nel mondo è stata anche per merito della pandemia, che ne ha accelerato la crescita, e sembra ormai essere destinato a prendere piede in tutto il mondo. All’Expo di Dubai la società russa ha voluto mostrare quindi la sua disponibilità e interesse nell’accogliere altri partner di diversi Paesi, intenzionati a vendere in Russia e a far maturare le proprie aziende.

Pensate che Ozon potrebbe davvero rivaleggiare con Amazon? Diteci la vostra opinione a riguardo in un commento.

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi