Dr Commodore
LIVE

Per Jez Corden una console portatile Xbox potrebbe non essere così improbabile

La possibilità di una console portatile Xbox è stata vagliata dal giornalista Jez Corden, fonte piuttosto rinomata per quanto concerne l’industria videoludica e tutto ciò che la circonda. Egli dà inizio ad un’interessante discussione attraverso una sua ipotesi per quanto riguarda il mondo dei videogiochi e gli ecosistemi su cui Microsoft potrebbe espandersi.

Questa sua teoria avviene dopo la presentazione ufficiale della console della Razer, la SoC Qualcomm. Essa è dotata di un chip Snapdragon G3x Gen 1, con la più recente GPU Adreno, e sarà per questo in grado di portare il gaming su mobilità ad un livello decisamente superiore.

Le proprietà di questa console si presterebbero più che ottimamente al Cloud Gaming di Microsoft e allo streaming dei giochi da console e PC. Corden ha quindi ipotizzato in un suo articolo come i dev kit della console di Razer potrebbero persuadere l’azienda americana a creare una sua console portatile Xbox.

Dopotutto, già da tempo si vociferava dell’esistenza di alcuni prototipi di console handheld appartenenti alla compagnia e basati su cloud. Se si utilizzassero in riferimento le specifiche di Razer, la realizzazione di una console portatile Xbox non sarebbe poi così difficile da portare a compimento.

Le possibilità di una console portatile Xbox

Poiché Xbox Cloud Gaming è da diverso tempo disponibile praticamente su ogni dispositivo, alcuni riterrebbero poco necessario vertire su una console dedicata al gaming in portabilità, anche perché l’utenza Xbox sembra essersi già abituata all’utilizzo dei comandi touch-screen. Tuttavia, bisogna considerare anche come sempre più aziende stiano iniziando ad inserirsi verso questo tipo di piattaforma.

console portatile xbox

Mentre Sony pensa a creare quello che sembra essere un controller specifico per giocare su qualunque tecnologia mobile, piuttosto che dedicarsi al lancio di una sua nuova piattaforma portatile, c’è comunque la console di Valve Steam Deck che si trova a fare capolino tra pochi mesi. Anche Microsoft dovrebbe allora iniziare a vagliare l’opzione di aumentare la sua presenza nel mercato mobile, non più esclusivamente con un cloud da condividere ovunque, ma anche con uno strumento vero e proprio che ne garantisca l’accesso immediato.

Ovviamente Microsoft non ha confermato alcunché, e per sapere se l’idea di Jez Corden sia corretta o meno sarà semplicemente questione di attendere ulteriori sviluppi. Sappiamo però come non sia mai stata vista una console portatile Xbox, e l’introduzione della prima piattaforma mobile sarebbe un traguardo comunque piuttosto rilevante.

Pensate che a Microsoft convenga creare una console portatile? Diteci la vostra opinione in merito in un commento.

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi