Dr Commodore
LIVE

New World censura nomi e nickname riguardanti Amazon

Dopo quasi un anno di rinvii e rimandi, e dopo una Beta estesa per più tempo del previsto, New World, MMORPG di Amazon Games è finalmente disponibile da ieri 28 Settembre 2021, per tutti i giocatori attivi su PC.

Il gioco, che a tutti gli effetti rappresenta il vero esordio di rilievo per la software house associata al colosso americano dell’e-commerce, presenta bug e stranezze sin dalle prime ore: una di queste riguarda la scelta del nome per il proprio avatar, nella schermata introduttiva e di customizzazione del personaggio.

Dopo una prova in Alpha molto deludente – che lo scorso anno ha determinato il rinvio del gioco a data da destinarsi – la community e i giocatori che hanno provato la recente Beta di New World ne sono rimasti soddisfatti e così il gioco ha potuto vedere – finalmente – la luce.

New World

Jeff Bezos non può giocare a New World

Nelle prime ore di collaudo del gioco sono emersi particolari interessanti, tra cui un sistema di censura presente nel momento della scelta del nome dell’avatar, che oscura qualsiasi riferimento diretto ad Amazon – e non è un caso. La maggior parte dei giochi di ruolo ormai presenta algoritmi in grado di rivelare termini ed espressioni nocive e socialmente pericolose: parolacce, bestemmie e quant’altro.

Non sorprende quindi che anche New World presenti un sistema di censura analogo per la scelta del proprio nome utente. Ciò che sorprende è che parole come “Bezos” e “Amazon”, comprese varianti alfanumeriche e creative, come ad esempio “J3ff Bezos” o “Bez0s”, non possono essere impiegate nella creazione del nome dei personaggi di gioco.

Il messaggio che passa è chiaro: gli sviluppatori intendono tutelarsi da ogni eventuale parodia e presa in giro nei confronti del brand – e colosso – alle spalle del gioco. Di fatto, un comportamento del genere da parte dei giocatori è più che prevedibile e proprio per questo è lecito attenderselo e prevenirlo.

Nonostante questa piccola forma di censura, il successo di New World è senza precedenti. Stando ai dati raccolti da Steam, solo ieri, nel giorno di lancio, ha raggiunto quota 700.000 giocatori contemporaneamente connessi e attivi sui server di gioco. Un record precedentemente eguagliato – e superato – solo da Counter Strike: Global Offensive.

Staremo a vedere come si sviluppa il gioco, sia in termini di gameplay che di contenuti aggiuntivi ma anche di community, con gli utenti già attivi nella creazione di gilde e associazioni tra giocatori.

Cosa ne pensate commodoriani? Avete provato New World? Trovate giusta la censura del nome? Fatecelo sapere con un commento!

Articoli correlati

Riccardo Retez

Riccardo Retez

Alla deriva nel mare della pop culture ho fatto dei videogiochi prima una passione, poi uno studio e infine un lavoro. Scrivo, curo e creo contenuti dentro, fuori e intorno ai mondi videoludici.

Condividi