Dr Commodore
LIVE

Shia LaBeouf sarà Padre Pio nel nuovo film di Abel Ferrara

Shia LaBeouf tornerà a recitare nel nuovo film diretto da Abel Ferrara, il regista di Siberia, Pasolini, L’angelo della vendetta e molte altre pellicole.

La notizia è stata rivelata a Variety dallo stesso regista americano che ha parlato del suo prossimo progetto, ovvero un film su Padre Pio ambientato in Italia, precisamente in Puglia

LaBeouf è già stato confermato per interpretare il ruolo principale nel suo prossimo film, incentrato sugli anni più giovani di Padre Pio. Secondo il regista, anche il collaboratore abituale e amico intimo di Ferrara, Willem Dafoe, ha un ruolo nel film.

shia labeouf

“Stiamo facendo un film su Padre Pio, un monaco pugliese. È ambientato in Italia subito dopo la prima guerra mondiale. Adesso è stato santificato, aveva le stimmate. Era anche nel bel mezzo di un periodo politico molto pesante nella storia del mondo”, ha detto Ferrara. “Era molto giovane prima di diventare un santo, quindi Shia LaBeouf interpreterà il monaco”.

Ferrara prevede di girare il film in alcune location della Puglia, orientativamente verso la fine di ottobre dell’anno corrente. Ha descritto il film come “più grande” di molti dei suoi lavori recenti, rivelando che ci ha lavorato per un po’ di tempo e che l’aggiunta di Shia LaBeouf nel ruolo principale ha significato che il progetto è pronto per essere girato in tempi brevi. San Giovanni Rotondo sarà il luogo principale del film, paese in cui Padre Pio visse e morì, diventando poi luogo di pellegrinaggio per tutti i fedeli.

La causa contro Shia LaBeouf

Shia LaBeouf conosciuto per i suoi ruoli in Transformers, Disturbia, Fury e molti altri è stato accusato un anno fa, da parte della sua ex fidanzata FKA Twigs per abusi fisici, percosse sessuali, aggressione e inflizione di stress emotivo durante la loro relazione, giungendo ad una causa che ha portato i suoi agenti ad abbandonarlo e costringendolo ad uscire dalle scene. Un’altra ex fidanzata, la costumista Karolyn Pho, ha anche affermato che LeBeouf era offensivo nei suoi confronti. A maggio dello stesso anno le accuse sono state ritirate per buona condotta. Nello stesso periodo, è stato licenziato dal film di Olivia Wilde Don’t Worry Darling a causa di segnalazioni di comportamenti problematici sul set. 

Shia LaBeouf, secondo alcune fonti vicine all’attore, ha trascorso alcuni mesi in un centro di riabilitazione ma non ha specificato per cosa, in precedenza era stato in un altro centro di recupero a causa della dipendenza da alcol. 

La polemica però è sempre dietro l’angolo, dati i suoi precedenti alcuni credono non sia opportuno dare un ruolo simile a Shia LaBeouf, la stessa polemica che ha visto protagonista Kevin Spacey che avrà un ruolo nel nuovo film diretto da Franco Nero in “L’uomo che disegnò Dio”.

Articoli correlati

Cristina Nifosi

Cristina Nifosi

Cristina, 24. Ho una crush infinita per Chris Evans.

Condividi