Dr Commodore
LIVE

Eiscue: c’è un pinguino sotto questo cubo di ghiaccio?!

Eiscue, il Pokémon della settimana #64

Una bella bibita ghiacciata è quello che ci vuole d’estate. Infatti ne ho ordinata una al bar, solo che… non mi hanno portato una bibita, ma bensì un Eiscue, il Pokémon Pinguino di tipo ghiaccio.

Va bene che parte del suo corpo è un cubo di ghiaccio, quindi basta toccarlo o appoggiarsi sopra di lui per rinfrescarsi, ma mi pregustavo già una bibita fresca! Ho pure paura che se ordino un gelato mi diano un Vanillite.

Questa settimana parleremo allora di questo bel pinguinotto, che dovrebbe aiutami a non sciogliermi di caldo prima della fine dell’episodio!

Eiscue

Gli Eiscue vivono in una zona molto fredda di Galar, e spesso si può vedere il loro cubo di ghiaccio galleggiare sulla superfice del mare. Esso non è, ovviamente, la loro vera testa, ma è semplicemente uno strato di ghiaccio che creano per proteggersi dal caldo grazie all’aria fredda che producono con la testa.

Eiscue

Lo strato di ghiaccio, nonostante l’apparenza, non è molto resistente e si distrugge se riceve un colpo forte. Loro possono ricrearlo poco tempo dopo la sua distruzione, grazie alla sopra citata aria fredda e alle grandinate. Questo processo costituisce anche la loro abilità peculiare Gelofaccia. Quando hanno lo strato di ghiaccio a coprire la testa, qualsiasi mossa avversaria fa danno solo ad esso e non al loro corpo. Quando lo strato di ghiaccio si rompe, diminuiscono al sua difesa e la sua difesa speciale, allo stesso tempo aumenta la loro velocità.

Eiscue

Hanno una voce profonda, che sembra acuta quando la loro testa è protetta dallo strato di ghiaccio. Condividono la loro categoria nel Pokédex con Piplup e Prinplup, e dagli abitanti di Galar vengono visti come una controparte di Stonjourner. Il motivo è presto detto: un esemplare di Stonjourner è uno degli assi del capopalestra di tipo roccia Milo, mentre un esemplare di Eiscue è uno dei mon di Melony, che è una capopalestra di tipo ghiaccio nonché madre di Milo.

Eiscue

L’aspetto

Lo strato di ghiaccio azzurrino che protegge la loro testa ha una forma cubica, e nel lato posto davanti alla faccia sono presenti degli occhi scavati e un becco sporgente. Dal lato che volge verso l’altro spunta quello che sembra un capello nero a zigzag. La sua vera testa ha una forma ovale ed è di colore azzurro, mentre gli occhi e il becco sono completamente bianchi come la loro pancia. Le sue ciglia sono di colore nero.

Le piume della schiena, delle due pinne e della coda sono nere. Ai lati della pancia presenta alcune macchie triangolari di colore azzurro. Le zampe sono palmate, piccole e gialle, e hanno tre dita ciascuna. Gli esemplari cromatici presentano per la maggior parte il colore rosa, persino lo strato di ghiaccio ha quel colore! Le piume sono invece di colore violetto.

EIscue

Eiscue è ispirato ai pinguini (come  l’estinto alca impenne, che in passato popolava le isole britanniche, conosciuto per il fatto che nuotassero con la testa fuori dall’acqua) e a un cubo di ghiaccio, con alcuni elementi in comune con le esche per la pesca.

Il suo nome inglese deriva dall’unione della parola tedesca Eis (ghiaccio o gelato) e ice cube (cubo di ghiaccio), mentre quello giapponese deriverebbe dall’unione delle parole 氷 kōri (ghiaccio) e 立方 rippō (cubo).

Cosa ne pensate di Eiscue?  Scrivetecelo nei commenti, e se non avete ancora letto l’ultimo episodio della rubrica, potete trovarlo qui.

Fonti: 1 | 2.

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi