Dr Commodore
LIVE

Google contro gli Sugar Daddy: vieterà tutte le app dedicate

Dal 1° settembre Google bandirà dal Play Store tutte le app di sugar dating

È da anni ormai che la figura dello Sugar Daddy, ovvero quella categoria di uomini ricchi e avanti con l’età che ricercano le attenzioni delle donne più giovani, è entrata nell’immaginario collettivo. Tant’è che attualmente esistono decine, se non centinaia, di app sul Play Store dedicate proprio allo Sugar Dating, ovvero a far incontrare gli Sugar Daddy con le loro “Sugar Baby”, cioè le giovani donne disposte a relazionarsi con uomini decisamente più anziani di loro principalmente per motivi economici.

Ma tutto ciò potrebbe finire presto. Stando a quanto annunciato da Google infatti, dal 1° settembre 2021 l’azienda di Mountain View aggiornerà le sue regole riguardanti i contenuti espliciti per aggiungere nuove restrizioni, andando a vietare tutte le app che prevedono incontri sessuali dietro compenso, tra cui quindi anche quelle dedicate allo sugar dating.

Questo perché, secondo il colosso digitale, il fenomeno dello sugar dating sarebbe paragonabile alla prostituzione, e di conseguenza illegale. A pagarne le spese saranno la moltitudine di applicazioni presenti sullo store targato Google, che verranno cancellate.

Bisogna specificare però che queste app saranno pur sempre scaricabili via sideload, cioè attraverso gli APK scaricabili negli Store non ufficiali o direttamente via Internet.

google sugar daddy corpo 2

I dettagli della nuova norma

Dal 1° settembre quindi, dopo aver rimosso ben 9 app che rubavano dati Facebook dallo Store, Google introdurrà una nuova norma tra quelle già presenti per il Play Store, andando ad eliminare le app dedicate allo sugar dating.

Come dichiarato da Google stessa infatti:

Aggiornamenti delle norme

  • In vigore dal 1° settembre 2021: 
    • Aggiorneremo le norme relative ai contenuti inappropriati per stabilire nuove restrizioni sui contenuti di natura sessuale, che proibiscono nello specifico gli incontri sessuali dietro compenso (ad esempio, sugar dating). 

Ad ogni modo, con l’entrata in vigore di questa nuova norma Google andrà a colpire un mercato digitale davvero florido, comprendente un quantitativo enorme di applicazioni.

Fonti: Yahoo Finance

Articoli correlati

Simone Campisi

Simone Campisi

Sai che non sai?

Condividi