Dr Commodore
LIVE

Game of Thrones: 5 scene che preannunciavano la svolta oscura di Daenerys

La natura folle di Daenerys Targaryen è la scelta più controversa di Game of Thrones, ma è stato davvero un colpo di scena?

Sebbene Game of Thrones sia ancora uno dei programmi TV più popolari di tutti i tempi, le reazioni al finale della serie sono state assai differenti: c’è chi è rimasto profondamente deluso da ciò che è accaduto e chi, invece, è rimasto colpito dai numerosi colpi di scena. La svolta oscura di Daenerys Targaryen è stato comunque un boccone difficile da digerire per tutti.

Nonostante Daenerys sia stata presentata come una paladina dell’umanità per la maggior parte della serie, c’erano in realtà molte indicazioni che ci avvertivano di non lasciarci ingannare. Eccone alcune:

5. La morte di Viserys

Viserys Targaryen è il fratello maggiore di Daenerys e lo abbiamo visto solo nella prima stagione poichè è stato brutalmente ucciso da Khal Drogo. Viserys non era certamente il fratello dell’anno, tuttavia il contegno gelido con cui lei lo guarda morire è stato abbastanza strano. La maggior parte delle persone ha sussultato di fronte a questa raccapricciante uccisione, indipendentemente da chi fosse a morire, quindi il fatto che Daenerys guardasse freddamente e senza battere ciglio l’omicidio dell’unico membro della sua famiglia ancora in vita è stato assai inquietante.

4. La Crocifissione Dei Maestri

Una delle caratteristiche peggiori di Daenerys nella sua corsa verso il Trono di Spade è stata certamente la propensione alla brutalità rispetto alla diplomazia. Tra gli esempi più evidenti ricordiamo quando ha scelto di crocifiggere i maestri di Meereen nonostante le fosse stato sconsigliato di farlo per evitare rappresaglie (a causa di ciò nasceranno successivamente i Figli dell’Arpia per contrastarla). Mettendo da parte la crudeltà dell’atto, la serie ha voluto sottolineare che la Madre dei Draghi è abbastanza avventata nella sua scelte e, quando messa sottopressione, è anche poco razionale.

Emilia Clarke ha scritto un fumetto: le mestruazioni diventano un superpotere!

3. Le sue minacce alle porte di Qarth

Quando Daenerys Targaryen e il suo khalasar sono a corto di cibo, si recano a Qarth in cerca di soccorso. All’esterno delle mura vengono accolta dai Tredici, ma questi le negano di entrare e ciò scatena la frustrazione di Daenerys: lei non accetta questa decisione e, di tutta risposta, minaccia di radere al suolo la città. Questo stato d’animo diventa un tema costante nella serie poiché, da quel momento in poi, ogni volta che Daenerys si irrita o cerca una via d’uscita facile, il suo primo pensiero è la distruzione di massa.

2. Il massacro (o rogo) dei Khal

Nella sesta stagione, Daenerys viene catturata dall’esercito Dothraki e portata nella loro casa spirituale di Vaes Dothrak. Qui i Khal più potenti del mondo avrebbero deciso cosa fare con lei. Daenerys, però, non è intenzionata ad aspettare e fa bruciare il luogo in cui sedeva con i Khal. Come sappiamo lei ne è uscita illesa e perciò il popolo Dothraki si è inginocchiato a tale miracolo, proclamandola loro Khaalesi. Questo episodio è significativo poichè, bruciando i Khal, Daenerys accumula un potere che lei pensa di meritare, ma di cui gli altri non sono degni. Non li sta uccidendo perché sono malvagi o perché vuole liberare i Dothraki, li sta uccidendo perché hanno qualcosa che lei vuole, il potere.

1. L’attacco alle forze Lannister

È del tutto comprensibile che Daenerys fosse incredibilmente frustrata dal fatto che, nonostante il suo grande potere, Cersei Lannister la stesse battendo in guerra. Tuttavia, quando ha attaccato brutalmente le forze Lannister e Tarly ha chiaramente dato la priorità alla vendetta rispetto al buon senso. Ha di fatto bruciato i rifornimenti accumulati dei Lannister, anziché prenderli per rifornire i suoi soldati o per la povera gente affamata di Westeros. Questo sembra essere un presagio incredibilmente ovvio: Daenerys si preoccupa più del proprio potere che di essere una buona regina e leader per il suo popolo.

FONTE

 

Articoli correlati

Nausicaa

Nausicaa

Classicista siciliana amante della mitologia e dell'arte. Adoro le serie televisive storiche e fantascientifiche. Le mie preferite? Westworld e The Handmaid's Tale.

Condividi