Dr Commodore
LIVE

Giappone: crescono drasticamente gli accessi ai siti di scan illegali

Neanche il Giappone si salva da uno dei problemi che affliggono il mercato dei manga: la pirateria. Le visualizzazioni mensili che questi siti ricevono sono infatti oltre 200 milioni. 

Tre settimane fa il tribunale di Fukuoka aveva emesso una condanna di tre anni di reclusione per il proprietario del sito di scan illegali Mangamura, Romi Hoshino. Il problema della diffusione delle scan illegali, però, è tutt’altro che risolto. 

Già l’avvocato di Hoshino aveva dichiarato durante il processo che la pena era eccessiva poiché l’uomo si era limitato a ricaricare sul proprio sito scan di manga presenti su tanti altri. E in effetti, secondo le stime dell’ABJ (Authorized Books of Japan) la chiusura di Mangamura non ha portato a una diminuzione del ricorso a scan illegali, anzi, nel 2021 il loro utilizzo è drasticamente salito in Giappone

Secondo l’articolo pubblicato dal sito Asahi Shimbun e che riporta le stime dell’ABJ i 10 siti pirata più popolari in Giappone hanno ricevuto oltre 240 milioni di visite mensili nel 2021. In confronto, il sito pirata Mangamura riceveva circa 100 visualizzazioni mensili

giappone manga

Il rapporto dell’Authorized Books of Japan stima infatti che dopo la chiusura di Mangamura sono rimasti aperti oltre 750 siti di scan illegali di manga in Giappone.

L’articolo pubblicato su Asahi Shimbun spiega che il problema del ricorso a siti pirata era temporaneamente calato dopo la chiusura di Mangamura nel 2018 ma che ha ripreso a salire durante l’autunno 2019. Secondo l’ABJ i tre siti di scan illegali più visitati hanno visto le loro visualizzazioni mensili crescere di quattordici volte tanto rispetto alle precedenti tra il Gennaio 2020 e l’Aprile del 2021. 

La situazione sembra essere persino peggiore rispetto a quando Mangamura era aperto e Atsushi Ito, capo del dipartimento legale e delle pubbliche relazioni della ABJ, ritiene che la causa sia dovuta anche al lungo periodo a casa che i giapponesi sono stati costretti a passare a causa della pandemia

Che ne pensate voi Commodoriani di questi preoccupanti dati che provengono dal Giappone? Fatecelo sapere con un commento!

Fonte

Articoli correlati

Daniela Reina

Daniela Reina

Studentessa, nel tempo libero viaggia attraverso tempo, spazio e mondi di fantasia in compagnia di qualche buona lettura o serie. Il suo manga preferito è Berserk, l'anime Neon Genesis Evangelion.

Condividi