Film/Serie Tv

Black Widow, parla Scarlett Johansson: “All’inizio sessualizzata e trattata da oggetto”

Black-Widow-Scarlett-Johansson

Il film Black Widow è alle porte e la protagonista analizza la trasformazione del suo personaggio

Dopo aver fatto il suo debutto in Iron Man 2, Black Widow, in italiano ‘La vedova nera’, è pronta a tornare in azione. Stavolta, però, da assoluta protagonista. Il film targato Marvel uscirà nelle sale italiane il 7 luglio mentre il 9 luglio sarà disponibile in streaming su Disney+ Premier Access.

L’attesa sta per finire e a parlare dell’evoluzione del personaggio di Natasha Romanoff è proprio lei in persona: Scarlett Johansson. In un’intervista rilasciata al sito web Collider, l’attrice newyorkese ha commentato l’evoluzione del proprio personaggio, che all’inizio aveva decisamente meno spessore.

Sicuramente è cambiata e penso che parte di quel cambiamento sia dovuto… È difficile dirlo perché ci sono dentro, ma probabilmente gran parte di questo cambiamento è da parte mia.

 

black widow

La protagonista continua ad analizzare il cambiamento della Vedova Nera mettendolo in relazione alla sua crescita personale.

Ho 35 anni e sono una mamma, la mia vita è diversa. Ovviamente sono passati 10 anni e sono successe delle cose e ho una comprensione di me stessa molto diversa e più evoluta. Come donna, sono in un posto diverso nella mia vita. Mi sento più indulgente con me stessa, come donna. Mi accetto più di prima.

Una maggior consapevolezza di se stessa come donna che si riflette, dunque, in una Black Widow nuova e totalmente distaccata dalla sua figura di “sex symbol” o addirittura “donna oggetto”.

Tutto ciò è legato all’allontanamento dal tipo di iper-sessualizzazione di questo personaggio. Basta guardare indietro ad Iron Man 2, è stato davvero divertente e ho avuto molti grandi momenti in esso, ma il personaggio è così sessualizzato, Parla come se fosse un pezzo di qualcosa, come una proprietà di qualcuno o una cosa. E Tony si riferisce anche a lei come qualcosa del genere a un certo punto.

Ed è proprio la Johansson a ricordare uno dei momenti in cui, in Iron Man 2, Tony Stark si riferisce al suo personaggio quasi come ad un oggetto. 

Sì e ad un certo punto Tony si riferisce a lei come se fosse pezzo di carne, e forse in quel momento sembrava davvero un complimento. Perché il mio pensiero era diverso. La mia autostima è stata probabilmente messa alla prova rispetto a quel tipo di commento, ma ora la situazione sta cambiando. Oggi le donne stanno ricevendo un messaggio molto più positivo, è stato incredibile far parte di quel cambiamento ed essere in grado di superare quella vecchia visione e progredire. Penso che sia bello evolvere.

Black Widow è tra i 15 film più attesi dell’estate 2021 (ecco qui il trailer) e i costanti rimandi a causa della pandemia hanno fatto crescere l’hype tra i fan Marvel. Non ci resta che attendere per godersi la piena trasformazione di Scarlett in formato supereroina.

 

FONTE

Twitch!

Canale Offerte Telegram!