Dr Commodore
LIVE

Monark, annunciato il JRPG dai creatori di Shin Megami Tensei

Monark è un progetto da non perdere per tutti gli appassionati di SMT e Persona

La serie di Shin Megami Tensei e la sua serie spin-off Persona, hanno nel corso degli anni avvicinato sempre di più il pubblico al mondo dei JRPG ad ambientazione scolastica. E dopo il successo clamoroso di Persona 5 (trovate qui la nostra recensione di Persona 5 Royal), siamo convinti che molti vorrebbero altri giochi almeno simili.

Se siete tra loro, vorrete tenere d’occhio un progetto appena annunciato: Monark. Questo titolo sviluppato dallo studio giapponese Lancarse, è un JRPG ad ambientazione scolastica. E alcuni ex membri dello staff della serie Shin Megami Tensei fanno parte del progetto.

Il gioco è stato rivelato oggi con il primo trailer e ci ha permesso di osservarne le sue atmosfere cupe e il suo combat system a turni. Ecco il primo video di Monark:

Il trailer ci offre una visione abbastanza chiara sull’ambientazione e sui toni della narrazione. Inoltre, possiamo vedere anche una carrellata dei personaggi di gioco e alcune fasi di gameplay, che ci permettono di vedere il combat system a turni del gioco (con forse qualche particolarità, come il sistema Ego).

Oltre all’annuncio del titolo e alle prime immagini, abbiamo avuto anche l’annuncio della data d’uscita del gioco: Monark uscirà il 14 ottobre 2021 su PS5, PS4 e Nintendo Switch. Ma al momento la sua uscita è confermata solo per il mercato asiatico. Però, la presenza della lingua inglese in queste versioni lascia ben sperare in un suo arrivo anche in occidente. Non resta che attendere novità.

E voi cosa ne pensate di questo Monark? Vi ha colpiti? Siete appassionati delle serie di Shin Megami Tensei e Persona? Fatecelo sapere con un commento!

Articoli correlati

Samuel Bianchi

Samuel Bianchi

Videogiocatore svezzato dalle sapienti mani della prima Playstation e dal Sega Mega Drive, nel tempo ha sviluppato un interesse particolare per i giochi di ruolo. Cresciuto vivendo il videogioco in solitaria, ora ha un forte desiderio di analizzare il mondo videoludico con gli altri appassionati, approfondendone le capacità aggregative e comunicative, tipiche della grande arte.

Condividi