Curiosità

Elon Musk consiglia: i 10 libri da leggere per diventare miliardario

elon musk

I libri da leggere secondo Elon Musk per (provare a) diventare miliardari!

Tante cose si possono dire su Elon Musk: personaggio discutibile, personalità eccentrica, capace di smuovere i mercati delle criptovalute con dei tweet.

Può piacere o meno ma una cosa bisogna riconoscergliela: nel giro di pochi anni ha cambiato radicalmente la concezione che avevamo di futuro prossimo grazie alle sue idee visionarie che gli hanno permesso di mettere in moto un impero.

Tesla, SpaceX e Starlink sono solo alcuni nomi che sono entrati di prepotenza nel linguaggio collettivo grazie ai successi commerciali ed economici. Successi che hanno permesso a Elon Musk di mettere da parte un bel gruzzoletto, se così si può dire, portandolo a scalare la classifica delle persone più ricche del mondo.

Elon Musk tesla

 

Il segreto del successo di Elon Musk? Intraprendenza, visionarietà, sicuramente un bel po’ di fortuna. Ma, a suo dire, anche la lettura.

Nel corso di numerose interviste ed apparizioni pubbliche Elon Musk non ha mai nascosto il suo amore per la lettura, andando talvolta a parlare dei libri che lo hanno motivato e ispirato a diventare quello che è oggi. Vediamoli insieme.

 

Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien

Il Signore degli Anelli narra della missione di nove Compagni, la Compagnia dell’Anello, partiti per distruggere il più potente Anello del Potere, un’arma che renderebbe invincibile il suo malvagio creatore Sauron se tornasse nelle sue mani, dandogli il potere di dominare tutta la Terra di Mezzo.

 

Guida galattica per gli autostoppisti di Douglas Adams

Lontano, nei dimenticati spazi non segnati nelle carte geografiche dell’estremo limite della Spirale Ovest della Galassia, c’è un piccolo e insignificante sole giallo. A orbitargli intorno, alla distanza di centoquarantanove milioni di chilometri, si trova un minuscolo, trascurabilissimo pianeta azzurro-verde, le cui forme di vita, discendenti dalle scimmie, sono così incredibilmente primitive da credere ancora che gli orologi da polso digitali siano un’ottima invenzione. Quel pianeta sta per essere distrutto, per lasciare il posto a una gigantesca circonvallazione iperspaziale.

 

Trilogia della Fondazione di Isaac Asimov

La vicenda, ambientata in un lontano futuro, ha inizio quando l’Impero Galattico, che da secoli esercita il suo potere su tutti i pianeti conosciuti, scompare, e si annunciano trentamila anni di ignoranza e violenza. Hari Seldon, creatore della rivoluzionaria scienza della “psicostoria”, sa quale triste futuro aspetta l’umanità. Per preservare la civiltà, decide di riunire i migliori scienziati e studiosi su Terminus, un piccolo pianeta ai margini della Galassia. È la Fondazione, rimasta l’unico faro del sapere, ma sotto la perenne minaccia dei mutanti che intendono distruggerla.

 

Rivolta 2100 di Robert Heinlein

La storia è ambientata in una futura società teocratica americana, governata dall’ultimo di una serie di “Profeti” fondamentalisti cristiani, il primo dei quali fu Neemia Scudder, un predicatore di campagna eletto Presidente nel 2012 e divenuto successivamente dittatore poiché non si sono tenute elezioni dal 2016 in poi.

 

Benjamin Franklin: An American Life di Walter Isaacson

In questa biografia autorevole e avvincente Walter Isaacson mostra come i più affascinanti fondatori d’America abbiano contribuito a definire il carattere nazionale dell’America di oggi

 

Einstein: His Life and Universe di Walter Isaacson

Un ritratto narrativo basato sul corpo completo degli scritti di Einstein che offre una panoramica su come funzionava la sua mente e sui suoi contributi alla scienza, in un resoconto che descrive i suoi due matrimoni, la sua ricezione del Premio Nobel e l’influenza delle sue scoperte sulle sue opinioni personali su moralità, politica e tolleranza.

 

Strutture: ovvero perché le cose stanno in piedi di James E. Gordon

Il libro indica come solo da poco si siano colmate molte lacune della nostra conoscenza per poter rispondere utilmente a domande riguardo i materiali resistenti e come l’intera materia diventi argomento che coinvolge con soddisfazione ogni persona che abbia interessi culturali. Qui vengono illustrate le idee più recenti sulle strutture nella natura, nella tecnologia e nella vita quotidiana.

 

Superintelligenza: tendenze, pericoli, strategie di Nick Bostrom

L’Intelligenza Artificiale è una delle più grandi promesse dell’umanità; grazie ai suoi sviluppi, attuali e futuri, saremo probabilmente in grado di fare cose che oggi sarebbero impensabili, vivremo meglio, e magari più a lungo e più felici. E tuttavia c’è una nube minacciosa sopra il cielo dell’Intelligenza Artificiale, e con questo libro Nick Bostrom è stato il primo a vederla e ad analizzarla, lanciando un allarme che ha avuto un’eco vastissima in tutto il mondo. Siamo proprio certi che riusciremo a governare senza problemi una macchina “superintelligente” dopo che l’avremo costruita? Se lo scopo dell’attuale ricerca sull’Intelligenza Artificiale è quello di costruire delle macchine fornite di un’intelligenza generale paragonabile a quella umana, quanto tempo occorrerà a quelle macchine, una volta costruite, per superare e surclassare le nostre capacità intellettive? Poco, ci informa Bostrom, pochissimo. 

 

Ignition! An Informal History of Liquid Rocket Propellants di John D. Clark

Questo libro è la storia della ricerca di un propellente per razzi di cui ci si possa fidare per portare l’uomo nello spazio. Questa ricerca era un’impresa rischiosa condotta da laboratori rivali che lavoravano contro le note leggi della natura, senza alcuna garanzia di successo o sicurezza. L’acclamato scienziato e autore di fantascienza John Drury Clark scrive con immediatezza irriverente e testimone oculare dello sviluppo dei combustibili esplosivi abbastanza forti da negare le inesorabili restrizioni della gravità. Il volume risultante è tanto un libro di memorie quanto un’opera di storia, che condivide una visione dietro le quinte di un’impresa che alla fine ha portato uomini sulla luna, missili sui pianeti e satelliti nello spazio.

 

La nostra invenzione finale. L’intelligenza artificiale e la fine dell’età dell’uomo di James Barrat

L’avvento dell’intelligenza artificiale può, a ragione, essere definito il protagonista assoluto dell’inizio del terzo millennio. Creare sistemi artificiali dotati di un livello intellettivo superiore a quello umano è il Santo Graal delle grandi corporazioni e delle agenzie governative internazionali che investono a tal fine cifre esorbitanti. C’è chi prevede ottimisticamente che entro pochi anni l’IA non solo eguaglierà, ma supererà quella umana, dando inizio a una nuova età dell’oro. Ma c’è anche chi, come James Barrat, è intenzionato a svelare al mondo l’altra faccia della medaglia, finora taciuta per ovvie ragioni, soprattutto economiche, al pubblico. Per farlo, Barrat a voce al ristretto gruppo di inventori e studiosi che, su basi scientifiche quanto logiche, ravvisano nell’avvento di una superintelligenza l’estinzione del genere umano.

 

Avete letto qualcuno di questi libri consigliati da Elon Musk? Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

FONTE

 

 

 

L'autore

Gabriele Pati

Cresciuto con libri di cibernetica, insalate di matematica e una massiccia dose di cinema e tv, nel tempo libero studia ingegneria, pratica sport e cerca nuovi modi per conquistare il mondo.

Vanta il poco invidiabile record di essere stato uno dei primi con un account Netflix attivo alla mezzanotte del 22 ottobre 2015.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!