Dr Commodore
LIVE

Dragon Quest 3 Remake annunciato ufficialmente

A sorpresa torna sotto una veste moderna Dragon Quest 3

Una sorpresa sicuramente inattesa ma gradita probabilmente da tutti i fan della serie: Dragon Quest 3 Remake è stato annunciato ufficialmente. Il titolo originale è sicuramente uno dei più amati della serie, ma non sappiamo quando il suo remake arriverà e per quali console lo farà. Ma l’uscita sarà in contemporanea mondiale e per home console.

Che l’evento per il 35°anniversario di Dragon Quest fosse speciale non era un mistero. Oltre il valore intrinseco del traguardo, Square Enix aveva lasciato intendere la sua importanza già annunciando che sarebbe stata disponibile una traduzione inglese in simultanea, cosa mai successa prima negli eventi dedicati alla serie.

In aggiunta a questo, Yuji Horii qualche giorno fa aveva fatto crescere la curiosità del pubblico con un tweet in cui affermava che durante l’evento si sarebbe parlato di “quel gioco”. Che si riferisse proprio a questo Dragon Quest 3 Remake? Non lo sappiamo, ma ecco qui il trailer d’annuncio:

Come possiamo vedere nel trailer il gioco è un 2D-HD Remake con uno stile grafico in pixel-art bellissimo, che va a riprendere quanto già visto in giochi recenti come Octopath Traveler.

L’originale Dragon Quest 3 è uscito nell’ormai lontano 1988 solo in Giappone, per arrivare solo nel 1991 in America. Per avere una prima release ufficiale europea del gioco si è dovuto attendere persino il 2014, quando venne rilasciata la versione mobile del gioco.

Non sorprende dunque se molto probabilmente la gran parte dei giocatori non ha mai potuto provare questo capitolo, che rimane uno dei titoli della serie più amati dal pubblico. Tra i motivi sicuramente l’aver introdotto per la prima volta nella serie un sistema di classi.

E voi cosa ne pensate di questo annuncio di Dragon Quest 3 Remake? Siete felici di poter recuperare questo capitolo della serie? Fatecelo sapere con un commento!

Articoli correlati

Samuel Bianchi

Samuel Bianchi

Videogiocatore svezzato dalle sapienti mani della prima Playstation e dal Sega Mega Drive, nel tempo ha sviluppato un interesse particolare per i giochi di ruolo. Cresciuto vivendo il videogioco in solitaria, ora ha un forte desiderio di analizzare il mondo videoludico con gli altri appassionati, approfondendone le capacità aggregative e comunicative, tipiche della grande arte.

Condividi