Dr Commodore
LIVE

L’Attacco dei Giganti, un animatore lascia MAPPA: “Non so perché ho lavorato così duramente per entrare in questo studio”

In che condizioni sono stati costretti a lavorare gli animatori MAPPA durante la produzione de L’Attacco dei Giganti – Final Season? Dei Tweet di un animatore rispondono.

Della produzione e del lato tecnico non sempre eccellente della Final Season de L’Attacco dei Giganti abbiamo parlato più volte nei nostri commenti settimanali.

Del resto, che la produzione della serie e gli stessi animatori fossero in una posizione difficile era qualcosa di cui tutti eravamo consci, già da quando prima dell’inizio della stagione erano stati rivelati i veri motivi dietro al passaggio dallo studio WIT a MAPPA: Kodansha voleva che la stagione finale uscisse entro fine anno, WIT sapeva non sarebbe riuscita a fare in tempo, così il comitato di produzione ha chiuso i rapporti con lo studio. 

Avere fretta però, lo abbiamo visto, non porta a niente di buono. Numerosi episodi de L’Attacco dei Giganti presentano delle imprecisioni dal punto di vista tecnico e un animatore su Twitter ci aveva già avvertito: la qualità della serie sarebbe calata sensibilmente, era questione di tempo. 

L'Attacco dei Giganti

Oggi, a stagione conclusa, torniamo a parlare delle condizioni di lavoro degli animatori dello studio MAPPA grazie alle parole di un noto animatore, MUSHIYO, che ha da poco deciso di lasciare lo studio

“Non so perché ho lavorato così duramente per entrare in questo studio. […] La cosa che più di tutte mi ha fatto venire voglia di lasciare è che ogni settimana, ogni settimana, ogni settimana, non riuscivamo a finire il lavoro fino alla mattina dopo.”

MUSHIYO denuncia quindi le terribili condizioni di lavoro in cui sono stati costretti a produrre e animare la Final Season de L’Attacco dei Giganti a ritmi di lavoro insostenibili. Altro motivo di polemica contro lo studio MAPPA è il fatto che, proprio a causa del sovraccarico di lavoro, non c’era neppure il tempo di formare altro personale. A proposito di questo ha commentato: “beh, se fai quattro lavori contemporaneamente non hai tempo per insegnare ad altri.”

L’ex-animatore MAPPA continua: 

“Non sono sicuro del perché sono qui ma certamente non per animare. Mi sembra di essere qui solo per ripetere più volte lo stesso lavoro. È una fabbrica? Non capisco il significato di fare un lavoro del genere.”

MUSHIYO racconta che uno dei suoi superiori che lasciarono lo studio MAPPA prima di lui gli dissero che avrebbe dovuto prendersi più cura di se stesso. E, commenta, “aveva ragione”. Questo peraltro ci conferma che MUSHIYO non è il primo animatore a lasciare MAPPA a causa delle pesanti condizioni di lavoro imposte dallo studio per portare a termine la produzione de L’Attacco dei Giganti

A chi gli chiede se sta lasciando lo studio MAPPA risponde con un secco: . Tuttavia una nota di rimpianto si percepisce da uno dei suoi ultimi Tweet in cui scrive: “una scelta senza rimpianti… Se solo avessimo potuto scegliere”.

Che ne pensate voi Commodoriani dei Tweet di questo animatore de L’Attacco dei Giganti? Fatecelo sapere con un commento!

Fonte

Articoli correlati

Daniela Reina

Daniela Reina

Studentessa, nel tempo libero viaggia attraverso tempo, spazio e mondi di fantasia in compagnia di qualche buona lettura o serie. Il suo manga preferito è Berserk, l'anime Neon Genesis Evangelion.

Condividi