Curiosità

A Bari sta arrivando un San Nicola fatto di Lego… ma per qualcuno è troppo bianco

Lego San Nicola

È già polemica per la statua di Lego che raffigurerà il santo patrono di Bari

Dal 1932 ad oggi i Lego hanno fatto moltissima strada. Da essere semplici mattoncini con i quali dare sfogo alla fantasia dei bambini, in quasi cento anni l’azienda di giocattoli e modellini assemblabili ha praticamente messo mano su qualsiasi brand e franchise esistente, arrivando persino ad approdare ad Hollywood e in tv con film e serie tv. Traguardi che sicuramente nemmeno Ole Kirk Christiansen, fondatore della compagnia, avrebbe mai potuto immaginare.

Eppure eccoci qui, ottantanove anni dopo, a parlare della statua a grandezza naturale di un santo in una delle piazze della città di Bari. In questi giorni è stata infatti presentato un modello virtuale della statua di San Nicola alta 190 cm e fatta interamente di Lego, ma il progetto ha fatto subito discutere i cittadini e alcuni politici del capoluogo pugliese per via del colore della pelle, a detta di molti, troppo chiaro.

Lego San Nicola

Del progetto, chiamato Be Nicholas, ne ha parlato il consigliere comunale e presidente della commissione trasparenza e controllo strategico Filippo Melchiorre, che non ha potuto fare a meno di notare che la statua “Sembrerebbe avere la pelle chiara, quasi nordica. Addirittura avrebbe le sembianze di un uomo occidentale. La pelle del nostro Santo era di colore olivastro così come è rappresentata nella statua storica custodita nella Basilica, emblema del Santo Patrono della città.”.

Arrivano i nuovi LEGO Minecraft 2021

La statua dovrebbe essere esposta il prossimo 6 dicembre, ma Melchiorre spera che il colore della pelle possa cambiare: “Chiediamo al sindaco e all’assessore al ramo che hanno concesso il patrocinio all’iniziativa di vigilare affinché l’iconografia del Santo di Myra non sia alterata. Ci auguriamo che le immagini della statua pubblicate sul web non fossero sufficientemente nitide e che la versione originale, realizzata con 60mila mattoncini che sarà presentata il prossimo 6 dicembre, sia quella di un San Nicola con la pelle olivastra. Tale tesi è, tra l’altro avvalorata anche dalle autorevoli affermazioni e ricerche di numerosi storici di Bari, tra cui il prof. Aldo Luisi, autore del libro ‘San Nicola e le sue reliquie’.”.

Fonte

Tags

Twitch!

Canale Offerte Telegram!