Anime & Manga

Gli isekai bannati in Russia, “promuovono credenze sulla reincarnazione”

Isekai

La Corte Russa ha deciso di bannare gli anime isekai in quanto “promuovono credenze sulla reincarnazione” e “mostrano che dopo la morte ci può essere una vita più ricca e interessante, libera dal controllo dei propri genitori”.

Siamo abituati a sentire storie delle censure più stravaganti e bizzarre, dalle mutande sui giganti in Malesia alla censura Filippina sulle forme di Momo Yaoyorozu nell’anime di My Hero Academia. Oggi dalla Russia arriva la notizia di una censura abbastanza… Particolare

Il Tribunale di San Pietroburgo ha infatti bannato ufficialmente gli anime isekai perché violerebbero l’articolo 242 del codice penale della Federazione Russa. 

Per chi non lo sapesse, gli anime isekai sono un sottogenere del fantasy in cui il protagonista per qualche motivo si ritrova trasportato o intrappolato in un mondo parallelo, costretto a vivere un’avventura. Un esempio tra i più noti è Re:Zero – Starting Life in Another World, o il più recente Mushoku Tensei.

Isekai

Verrebbe quindi da chiedersi cosa ci sia di male in serie del genere, in cui l’avventura fa da padrone in mondo completamente fantastici nei quali tutto è possibile. Secondo la corte di San Pietroburgo gli isekai potrebbero “nuocere alla salute mentale di molti giovali” in quanto contengono immagini di sangue, morte e violenza esplicita

Alcune tra le serie bannate, secondo il comunicato del tribunale russo, sono Konosuba, Zombieland Saga e Tensura.

Secondo il comunicato della Corte Russa il motivo del ban sarebbe che gli anime isekai promuoverebbero credenze sulla reincarnazione e “mostrano che dopo la morte ci può essere una vita libera dal controllo dei propri genitori”.

Il comunicato continua: 

“Il mondo dopo la morte (mostrato negli isekai) viene mostrato come un mondo colorato, pieno di avventure e che offre la possibilità di condurre una vita più appagante piena di alcool, relazioni sessuali e attività illegali, mentre il mondo reale è mostrato come privo di gioia e pieno di solitudine.”

Non è la prima volta che dalla Russia arriva la notizia di anime bannati per motivi stravaganti. Pochi mesi fa è stato infatti il turno di Death Note e Tokyo Ghoul, censurati perché troppo violenti.

Che ne pensate voi Commodoriani della censura russa per gli isekai? Fatecelo sapere con un commento!

Fonte | Traduzione russo-inglese

L'autore

Daniela Reina

Studentessa, nel tempo libero viaggia attraverso tempo, spazio e mondi di fantasia in compagnia di qualche buona lettura o serie. Il suo manga preferito è Berserk, l'anime Neon Genesis Evangelion.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!