Dr Commodore
LIVE

Call of Duty Warzone, l’arma contro i cheater sono le torte

La proposta divertente arriva da un pro player di Call of Duty Warzone

Non ci sono dubbi sul fatto che Call of Duty Warzone sia uno dei titoli di maggior successo al momento. Raven Software è riuscita a creare un titolo capace di conquistare sia vecchi che nuovi giocatori della serie, seppur non privo di difetti.

Il primo di questi è relativo alle dimensioni del gioco, che occupano buona parte della memoria delle nostre console. Il secondo, ben più grave dato che va a inficiare l’esperienza di gioco, è la piaga dei cheater
Raven Software combatte con il problema dal lancio del titolo praticamente, attuando frequenti ondate di ban, che sembrano però non risolvere mai realmente il problema. 

Proprio per questo, sotto l’ultimo tweet della software house, (dove annunciava la nuova ondata di ban) il pro player di Call of Duty Warzone Pamaj, componente del team FaZe, si è lasciato andare a una battuta:

“Organizziamo una vendita di torte per finanziare un anti cheat!”

Una proposta sicuramente divertente, ma con il sapore di una “denuncia”. I giocatori sono veramente stanchi di vedersi rovinare le partite dai cheater e, come immaginabile, la cosa tocca anche i pro player.
Se Raven Software non dovesse riuscire a risolvere in buona parte il problema, potrebbe vedere i suoi server svuotarsi lentamente, in quello che chissà, resterebbe il “regno dei cheater”.

E voi avete incontrato molti cheater giocando a Call of Duty Warzone? Come vivete questa situazione? Fatecelo sapere con un commento sui nostri canali social, che trovate come sempre qui sotto insieme al link per il nostro shop.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.
Seguite inoltre le offerte del nostro shop e sul canale telegram DrCommodore Offerte

Articoli correlati

Samuel Bianchi

Samuel Bianchi

Videogiocatore svezzato dalle sapienti mani della prima Playstation e dal Sega Mega Drive, nel tempo ha sviluppato un interesse particolare per i giochi di ruolo. Cresciuto vivendo il videogioco in solitaria, ora ha un forte desiderio di analizzare il mondo videoludico con gli altri appassionati, approfondendone le capacità aggregative e comunicative, tipiche della grande arte.

Condividi