Dr Commodore
LIVE

Evangelion 3.0 +1.0, Studio Khara avvisa sulle conseguenze dell’upload illegale del film

Chi caricherà il film in rete potrebbe ricevere una condanna fino a 10 anni di prigione e una multa

Lo studio Khara ha postato sul proprio sito un avviso riguardante le registrazioni delle proiezioni di Evangelion 3.0 + 1.0: Thrice Upon a Time e il loro upload illegale su internet. 

Leggi anche Evangelion 3.0 + 1.0 ha già battuto un record: è il miglior giorno d’apertura per le proiezioni IMAX

Nell’avviso viene sottolineato il fatto che registrare il film nei cinema è un reato in Giappone, secondo la legge per la prevenzione di queste registrazioni. Caricare quanto registrato su siti come YouTube, Facebook, Twitter e altri servizi è un’infrazione di copyright.

Chiunque commetta questi reati si ritroverà a dover scontare una pena di 10 anni di prigione o a pagare una multa di massimo 10 milioni di yen (Circa 76 mila euro) o entrambe le pene. Ciò non vale solo per Evangelion: simili casi in Giappone si sono verificati nel luglio 2018, quando delle persone furono arrestate per aver registrato e caricato in rete vari film dal 2010 al momento dell’arresto. Tra questi c’erano Space Battleship YamatoMobile Suit Gundam 00 the Movie: A Wakening of the TrailblazerMagical Girl Lyrical Nanoha the Movie 2nd A’sSi alza il vento.

Evangelion

Filmati del film, caricati ufficialmente dallo studio Khara, sono disponibili online. Ad esempio su Amazon Prime Video Japan sono disponibili i primi 12 minuti del film.

Che opinione avete sulla faccenda? Scrivetecelo nei commenti!

Fonte: Account Twitter Khara

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.
Seguite inoltre le offerte del nostro shop shop.drcommodore.it e sul canale telegram DrCommodore Offerte

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi