Film/Serie Tv News

Nick Frost rifiutò una parte in Star Wars perché la paga era “spazzatura”

Abbiamo imparato a conoscerlo in Shaun of the Dead, Hot Fuzz e La Fine del Mondo, Nick Frost non ha veramente bisogno di presentazioni.
Il celebre attore britannico ha recentemente affermato di aver rifiutato un ruolo in Star Wars poiché la paga era, secondo lui, “spazzatura”. 

Una delle star indiscusse della trilogia del cornetto si è rivelata durante il podcast “Celebrity Catch Up: Life After That Thing I Did”. L’attore ha svelato i retroscena di un piccolo ingaggio mai avvenuto per colpa di un compenso poco soddisfacente. 
Nonostante Frost sia un fan della nota saga fantascientifica, quando gli è stato chiesto se avesse dei ripensamenti per la scelta fatta ha risposto: 

“There’s a part of me that thinks, ‘you could have been in Star Wars‘… But fuck it.

“C’è una parte di me che pensa, ‘saresti potuto essere in Star Wars’… Ma fanculo. 

Nick Frost

Una decisione Sicuramente curiosa, dato che moltissimi attori non ci hanno pensato due volte prima di apparire anche solo per qualche frazione di secondo durante gli ultimi film di Star Wars.

Ironicamente, è proprio il caso di Simon Pegg, alter ego di Nick Frost nonché collaboratore di lunga data. Pegg ha infatti ricoperto un piccolo ruolo ne Il Risveglio della Forza: pressoché irriconoscibile a causa del trucco e del costume, l’attore britannico interpretò il ruolo dell’alieno burbero che forniva le razioni a Rey. 

Simon Pegg will play an alien in Star Wars: The Force Awakens - The Verge

Insieme a Pegg, Nick Frost ha recentemente firmato per Amazon una serie horror dal carattere comico, Truth Seekers. Purtroppo Truth Seekers non ha ottenuto il successo sperato, tanto che qualche settimana fa è stata annunciata la sua cancellazione.

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!