Dr Commodore
LIVE

Asia Argento accusa il regista del primo Fast and Furious di averla stuprata.

Asia Argento accusa Rob Cohen di stupro

In una recente intervista sul Corriere della Sera Asia Argento ha dichiarato di essere stata stuprata da Rob Cohen, regista del primo Fast and Furious e xXx.

Queste le parole dell’attrice e regista:

È la prima volta che parlo di Cohen. Successe nel 2002 mentre giravamo xXx. Abusò di me facendomi bere il Ghb (la droga dello stupro, ndr), ne aveva una bottiglia. Ai tempi sinceramente non sapevo cosa fosse. Mi sono svegliata la mattina nuda nel suo letto

Il portavoce di Rob Cohen ha risposto alle gravi accuse affermando:

Mr Cohen nega l’accusa di aggressione giunta da parte di Asia Argento, categorizzandola come assolutamente falsa. Quando lavoravano insieme, avevano un ottimo rapporto e il signor Cohen la considerava un’amica, quindi questa affermazione risalente al 2002 è sconcertante, soprattutto considerando quanto è stato riferito su di lei negli ultimi anni.

Asia Argento è nota da anni per il suo contributo al movimento #MeToo e per le accuse mosse contro Harvey Weinstein, riconosciuto colpevole di violenza sessuale e stupro il 24 febbraio 2020 e condannato a 23 anni di carcere l’11 marzo 2020.

Ovviamente per saperne di più, soprattutto riguardo un tema così delicato, dovremo aspettare.

Godzilla vs Kong: online il primo trailer

Che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Articoli correlati

Marco Di Pasquale

Marco Di Pasquale

Terrone trapiantato a Torino. Appassionato di cinema con la c minuscola, fotografia, fumetti e videogiochi. Mematore dilettante e stregone di livello ancora troppo basso per vantarsene in una bio.

Condividi