Dr Commodore
LIVE

Ma perché il Colossale è stato fatto in CG molto più degli altri, esattamente?

Preferenze stilistiche? Necessità produttive? Cosa ha spinto il team de L’Attacco dei Giganti a compiere questa scelta?

L’Attacco dei Giganti è tornato sui nostri schermi ormai già da ben due settimane, e il pubblico l’ha accolto in maniera tutt’altro che uniforme. A separare buona parte degli appassionati è stato soprattutto il giudizio riguardo l’utilizzo della Computer Grafica, però tutti bene o male convengono che quanto presentato sino ad ora dallo studio MAPPA sia comunque molto meglio del terribile Gigante Colossale messo in scena da WIT nelle passate stagioni.

In effetti, da questo punto di vista, è stato proprio il Colossale a ricevere il peggior trattamento durante tutto l’arco della serie: il povero personaggio è comparso in forma titanica molte volte, ma soltanto in pochissime di queste l’ha fatto in vesti tradizionali. Tutte le altre invece è apparso sotto forma dell’odiatissimo modello 3D che conosciamo tutti, e come se non bastasse ciò è avvenuto mentre tutti gli altri giganti venivano disegnati a mano proprio al suo fianco.

Ma come mai? Per quale ragione è stato proprio il Colossale, tra tutti, a non venire quasi mai risparmiato?

Gigante Colossale CG

Ebbene, la risposta risiede nella sua stazza: il Gigante Colossale è immensamente più grande di qualsiasi gigante visto finora nella serie, e per questo i suoi movimenti sono decisamente più lenti rispetto agli altri. Questa lentezza è dovuta al suo straordinario peso, e per riuscire a trasporre quest’ultimo in maniera convincente sarebbe necessaria un’altrettanto straordinaria quantità di disegni. Fateci caso: quando nella prima stagione il Colossale appariva disegnato a mano lo faceva sempre inquadrato da vicino, in modo tale da facilitare di molto il lavoro.

Ecco quindi svelato il motivo per cui tanti dei mostri giganteschi che vediamo apparire negli anime sono effettivamente realizzati in CG: per risparmiare tempo e non rendere un inferno la vita di chiunque dovesse metterci su le mani.

Al contrario, invece, Giganti di stazza meno grande sono molto più facili da animare, in quanto nell’effettivo il loro peso e i loro movimenti non differiscono in maniera così abissale da quelli di un semplice umano. Lavorando su di loro è ancora possibile ottimizzare i tempi di produzione riducendo il numero di frame necessari a completare qualsiasi azione vogliano svolgere, e questo è di fatto uno dei motivi principali per cui i giganti normali sono anch’essi disegnati a mano.

I nostri commenti settimanali su L’Attacco dei Giganti 4

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.
Seguite inoltre le offerte del nostro shop e sul canale telegram DrCommodore Offerte

Articoli correlati

Matteo Mellino

Matteo Mellino

Matteo Mellino, sul web Mr. Gozaemon. Tormenta continuamente amici e familiari parlando dell'argomento che più lo affascina e al quale dedica tutto il suo tempo libero: l'animazione giapponese. Più pigro di Spike, testardo quanto Naruto ma sempre positivo come Goku.

Condividi