fbpx
Videogames

The Game Awards 2020: ecco le categorie e le nomination

the-game-awards-2020

Anche quest’anno siamo arrivati ai fatidici The Game Awards, con l’annuncio delle nomination

Da qualche tempo oramai, The Game Awards sono diventati la chiusura quasi ufficiale di quella che è stata la stagione videoludica nell’anno corrente. Risulta innegabile che tra i migliaia di riconoscimenti dedicati al settore, il premio di Gioco dell’Anno consegnato nell’ambito della kermesse organizzata da Geoff Keighley  sia quello maggiormente considerato, quantomeno a livello mediatico.

geoff-keighley-the-game-awards
L’evento è riuscito a regalare al mondo dei videogiochi la sua “Notte degli Oscar”, con esibizioni di artisti in grande stile e annunci anche molto importanti (lo scorso anno Microsoft rivelò proprio ai TGA Xbox Series X).

E anche per questo 2020 così particolare è arrivato il momento di tirare le somme. Le diverse categorie e i titoli nominati sono state finalmente rivelate. E come ogni anno, ovviamente, noi giocatori avremo voce in capitolo. Sarà infatti possibile esprimere il proprio voto andando a questo indirizzo, dove potrete votare per tutte le categorie in concorso.
Ma adesso, passiamo alla sostanza. Ecco a voi, le nomination dei The Game Awards 2020:

 

Premio “Gioco dell’anno”

“Riconoscimento al gioco capace di regalare in assoluto l’esperienza migliore in tutti i campi creativi e tecnici”

Candidati:

  • Animal Crossing: New Horizons – Nintendo
  • Doom Eternal – ID Software/Bethesda
  • Final Fantasy VII Remake – Square Enix
  • Ghost of Tsushima – Sucker Punch/SIE
  • Hades – Supergiant Games
  • The Last of Us Parte II – Naughty Dogs/SIE

 

Premio “Migliore Game Direction”

“Assegnato per l’incredibile visione creativa e l’innovazione nella game direction e nel design”

Candidati:

  • Final Fantasy VII Remake – Square Enix
  • Ghost of Tsushima – Sucker Punch/SIE
  • Hades – Supergiant Games
  • Half-Life: Alyx – Valve
  • The Last of Us Parte II – Naughty Dogs/SIE

 

Premio “Migliore Narrativa”

“Alla migliore narrativa e allo sviluppo di essa nel gioco”

Candidati:

  • 13 Sentinels: Aegis Rim – scritto da George Kamitani
  • Final Fantasy VII Remake – scritto da Kazushige Nojima, Motomu Toriyama, Hiroaki Iwaki e Sachie Hirano
  • Ghost of Tsushima – scritto da Ian Ryan, Liz Albl, Patrick Downs, Jordan Lemos
  • Hades – scritto da Greg Kasavin
  • The Last of Us Parte II – scritto da Neil Druckmann e Haley Gross

 

Premio “Migliore direzione artistica”

“Per i traguardi eccezionali ottenuti sul piano creativo e/o tecnico nel design artistico e nell’animazione”

Candidati:

  • Final Fantasy VII Remake – Square Enix
  • Ghost of Tsushima – Sucker Punch/SIE
  • Hades – Supergiant Games
  • Ori and the Will of the Wisps – Moon Studios/Xbox Game Studios
  • The Last of Us Parte II – Naughty Dogs/SIE

 

Premio “Migliore colonna sonora”

“Per l’incredibile musica, inclusa di partitura, canzone originale e/o migliore colonna sonora”

Candidati:

  • Doom Eternal – composta da Mick Gordon
  • Final Fantasy VII Remake – composta da Nobuo Uematsu, Masashi Hamauzu e Mitsuto Suzuki
  • Hades – composta da Darren Korb
  • Ori and the Will of the Wisps – composta da Gareth Coker
  • The Last of Us Parte II – composta da Gustavo Santaolala, con l’aggiunta di musica di Mac Quayle

 

Premio “Migliore design audio”

“Riconoscimento per il migliore audio di gioco e il miglior design del suono”

Candidati:

  • Doom Eternal – ID Software/Bethesda
  • Half-Life: Alyx – Valve
  • Ghost of Tsushima – Sucker Punch/SIE
  • Resident Evil 3 – Capcom
  • The Last of Us Parte II – Naughty Dogs/SIE

 

Premio “Migliore interpretazione”

“Assegnato per l’interpretazione individuale di un attore/attrice come doppiatore o attraverso la motion/performance capture”

Candidati:

  • Ashley Johnson – Ellie, in The Last of Us Part II
  • Laura Bailey – Abbie, in The Last of Us Part II
  • Daisuke Tsuji – Jin Sakai, in Ghost of Tsushima
  • Logan Cunningham – Hades, in Hades
  • Nadji Jeter – Miles Morales, in Marvel’s Spider-Man: Miles Morales

 

Premio “Gioco con il maggiore impatto”

“Per il gioco migliore nello stimolare una tematica o un messaggio sociale importante”

Candidati:

  • If Found… – Dreamfeel
  • Kentucky Route Zero: TV Edition – Cardboard Computer
  • SpiritFarer – Thunder Lotus Games
  • Tell Me Why – Dontnod Entertainment/Xbox Game Studios
  • Through the Darkest of Times – Paintbucket Games

 

Premio “Migliore gioco in aggiornamento costante”

“Assegnato a un gioco per l’incredibile sviluppo tramite aggiornamenti di contenuti costanti, capaci di evolvere l’esperienza del giocatore nel tempo”

Candidati:

  • Apex Legends – Respawn/EA
  • Destiny 2 – Bungie
  • Call of Duty: Warzone – Infinity Ward/Activision
  • Fortnite – Epic Games
  • No Man’s Sky – Hello Games

 

Premio “Migliore gioco indipendente”

“Per gli incredibili risultati creativi e tecnici in un gioco creato al di fuori del tradizionale sistema di pubblicazione”

Candidati:

  • Carrion – Phobia Game Studios/Devolver
  • Fall Guys: Ultimate Knockout – Mediatonic/Devolver
  • Hades – Supergiant Games
  • Spelunky 2 – Mossmouth, LLC
  • SpiritFarer – Thunder Lotus Games

 

Premio “Migliore gioco mobile”

“Per il migliore titolo giocabile su un dispositivo mobile”

Candidati:

  • Among Us – Innersloth
  • Call of Duty Mobile – Timi Studios/Activision
  • Genshin Impact – Mihoyo
  • Legend of Runeterra – Riot Games
  • Pokémon Cafe Mix – Genius Sonority

 

Premio “Migliore supporto alla community”

“Riconoscimento a un gioco per l’incredibile supporto alla community, la trasparenza e la tempestività”

Candidati:

  • Apex Legends – Respawn/EA
  • Destiny 2 – Bungie
  • Fall Guys: Ultimate Knockout – Mediatonic/Devolver
  • Fortnite – Epic Games
  • No Man’s Sky – Hello Games
  • Valorant – Riot Games

 

Premio “Migliore gioco VR/AR”

“Per l’esperienza di gioco migliore giocabile in realtà virtuale o aumentata, indipendentemente dalla piattaforma”

Candidati:

  • Dreams – Media Molecule/SIE
  • Half-Life: Alyx – Valve
  • Marvel’s Iron Man VR – Camouflaj/SIE
  • Star Wars: Squadrons – Motive Studios/EA
  • The Walking Dead: Saints & Sinners – Skydance Interactive

 

Premio “Migliore innovazione verso l’accessibilità”

“Per il software e/o hardware capace di spingere oltre il medium aggiungendo funzionalità, tecnologie e contenuti per favorire l’accessibilità e la gioia dei videogiochi a un pubblico ancora più ampio”

Candidati:

  • Assassin’s Creed Valhalla – Ubisoft Montreal
  • Grounded – Obsidian Entertainment
  • Hyperdot – Tribe Games
  • The Last of Us Parte II – Naughty Dogs/SIE
  • Watch Dogs Legion – Ubisoft Toronto

 

Premio “Migliore gioco d’azione”

“Per il migliore gioco d’azione con un focus principale sul combattimento”

Candidati:

  • Doom Eternal – ID Software/Bethesda
  • Hades – Supergiant Games
  • Half-Life: Alyx – Valve
  • Nioh 2 – Team Ninja
  • Streets of Rage 4 – Dotemu

 

Premio “Migliore gioco di azione e avventura”

“Per il migliore gioco di azione e avventura, capace di unire combattimento con traversie e risoluzione di puzzle”

Candidati:

  • Assassin’s Creed Valhalla – Ubisoft Montreal
  • Ghost of Tsushima – Sucker Punch/SIE
  • Marvel’s Spider-Man: Miles Morales – Insomniac Games/SIE
  • Ori and the Will of the Wisps – Moon Studios/Xbox Game Studios
  • Star Wars Jedi: Fallen Order – Respawn/EA
  • The Last of Us Parte II – Naughty Dogs/SIE

 

Premio “Migliore gioco di ruolo”

“Per il gioco migliore con una ricca personalizzazione e progressione del personaggio, incluse le esperienze di multiplayer massive”

Candidati:

  • Final Fantasy VII Remake – Square Enix
  • Genshin Impact – Mihoyo
  • Persona 5 Royal – Atlus/P Studio/Sega
  • Wasteland 3 – Inxile/Deep Silver
  • Yakuza: Like a Dragon – Ryu Ga Gotoku/Sega

 

Premio “Migliore Picchiaduro”

“Per il migliore gioco con focus principale sul combattimento 1v1”

Candidati:

  • Granblue Fantasy: Versus – Arc System Works/Cygames/Xseed
  • Mortal Kombat 11 Ultimate – NetherRealm Studios/WB Games
  • Street Fighter V: Champion Edition – Dimps/Capcom
  • One Punch Man: A Hero Nobody Knows – Spike Chunsoft/Bandai Namco
  • Under Night In-Birth Exe: Late[CL-R] – French Bread/Arc System Works/Arksys

 

Premio “Migliore gioco per famiglie”

“Per il gioco migliore per il divertimento di tutta la famiglia, indipendentemente dal genere o la piattaforma”

Candidati:

  • Animal Crossing: New Horizons – Nintendo
  • Crash Bandicoot 4: It’s About Time – Toys for Bob/Activision
  • Fall Guys: Ultimate Knockout – Mediatonic/Devolver
  • Mario Kart Live: Home Circuit – Velan Studios/Nintendo
  • Minecraft Dungeons – Mojang/Double Eleven/Xbox Game Studios
  • Paper Mario: The Origami King – Intelligent Systems/Nintendo

 

Premio “Migliore gioco simulativo e di strategia”

“Il gioco migliore con focus sul gameplay simulativo o strategico in tempo reale o a turni, indipendentemente dalla piattaforma”

Candidati:

  • Crusader Kings III – Paradox Development Studio/Paradox
  • Desperados III – Mimimi Games/THQN
  • Gears Tactics – Splash Damage/The Coalition/Xbox Game Studios
  • Microsoft Flight Simulator – Asobo/Xbox Game Studios
  • Xcom: Chimera Squad – Firaxis/2K

 

Premio “Migliore gioco sportivo/di guida”

“Per il gioco migliore su sport tradizionali e non, o gioco di guida”

Candidati:

  • Dirt 5 – Codemasters Cheshire/Codemasters
  • F1 2020 – Codemasters Birmingham/Codemasters
  • FIFA 21 – EA Vancouver/EA Sports
  • NBA 2K21 – Visual Concepts/2K
  • Tony Hawk’s Pro Skater 1+2 – Vicarious Visions/Activision

 

Premio “Migliore gioco multiplayer”

“Per l’incredibile gameplay multiplayer online e il design, incluse le componenti co-op e l’esperienza multiplayer massiva, indipendentemente dal genere e la piattaforma”

Candidati:

  • Animal Crossing: New Horizons – Nintendo
  • Among Us – InnerSloth
  • Call of Duty: Warzone – Infinity Ward/Activision
  • Fall Guys – Mediatonic/Devolver
  • Valorant – Riot Games

 

Premio “Migliore gioco di debutto”

“Riconoscimento per il migliore gioco indipendente rilasciato da un nuovo studio indipendente”

Candidati:

  • Carrion – Phobia Game Studio/Devolver
  • Mortal Shell – Cold Symmetry/Playstack
  • Raji: An Ancient Epic – Nodding Heads Games
  • Röki – Polygon Treehouse
  • Phasmophobia – Kinetic Games

 

Premio “Migliore giocatore e-sports”

“Il giocatore di e-sports reputato essere il migliore per performance e condotta nel 2020”

Candidati:

  • Ian “Crimsix” Porter – Call of Duty
  • Heo “Showmaker” Su – League of Legends
  • Kim “Canyon” Geon-Bu – League of Legends
  • Anthony “Shotzzy” Cuevas-Castro – Call of Duty
  • Matthieu “Zywoo” Herbaut – CSGO

 

Premio “Migliore coach e-sports”

“Il coach di e-sports reputato essere il migliore per performance e condotta nel 2020”

Candidati:

  • Danny “Zonic” Sorensen – CSGO
  • Dae-Hee “Crusty” Park – Overwatch League
  • Fabian “Grabbz” Lohmann – League of Legends
  • Lee “Zefa” Jae-Min – League of Legends
  • Raymond “Rambo” Lussier – Call of Duty

 

Premio “Migliore team e-sports”

“Riconoscimento al Team Esports considerato il migliore per prestazioni e condotta, in questo 2020”

Candidati:

  • Damwon Gaming – League of Legends
  • Dallas Empire – Call of Duty
  • G2 Esports – League of Legends
  • San Francisco Shock – Overwatch League
  • Team Secret – Dota 2

 

Premio “Migliore evento e-sports”

“Riconoscimento al singolo evento (lungo uno o più giorni), capace di fornire l’esperienza migliore ai partecipanti e agli spettatori sia dal vivo che in streaming”

Candidati:

  • Blast Premier: Spring 2020 European Finals – CS:GO
  • Call of Duty League Championship 2020 – Call of Duty
  • IEM Katowice 2020 – CS:GO
  • League of Legends World Championship 2020 – League of Legends
  • Overwatch League Grand Finals 2020 – Overwatch

 

Premio “Gioco dell’anno e-sports”

“Per il gioco capace di fornire l’esperienza e-sports migliore ai giocatori (incluso tornei, supporto alla community e aggiornamenti con nuovi contenuti), indipendentemente dal genere o la piattaforma”

Candidati:

  • Call of Duty: Modern Warfare – Infinity Ward/Raven/Activision
  • Counter Strike: Global Offensive – Valve
  • Fortnite – Epic Games
  • League of Legends – Riot Games
  • Valorant – Riot Games

 

Premio “Migliore presentatore e-sports”

“Il presentatore o commentatore migliore di un evento e-sports nel 2020 (o dal vivo o in streaming), indipendentemente dal gioco o la lingua”

Candidati:

  • Alex “Goldenboy” Mendez
  • Alex “Machine” Richardson
  • Eefje “Sjokz” Depoortere
  • James “Dash” Patterson
  • Jorien “Sheever” Van Der Heijden

 

Premio “Migliore creatore di contenuti dell’anno”

“Per uno streamer o un creatore di contenuti il quale abbia avuto un importante e positivo impatto sull’industria, in questo 2020”

Candidati:

  • Alanah Pearce
  • Jay Ann Lopez
  • NICKMERCS
  • TimTheTatman
  • Valkyrae

 

La cerimonia di premiazione si terrà il 10 dicembre e sarà visibile sui canali social dell’evento a partire dall’ 1:00 di notte (ora italiana). Cosa pensate dunque di questi The Game Awards 2020? Siete d’accordo con le nomination o vi secca qualche illustre esclusione? Fatecelo sapere lasciando un commento sui nostri canali social, che potete trovare qui sotto assieme al link per il nostro shop.

 

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch. Seguite inoltre le offerte del nostro shop shop.drcommodore.it e sul canale telegram DrCommodore Offerte

Facebook Comments

L'autore

Samuel Bianchi

Videogiocatore svezzato dalle sapienti mani della prima Playstation e dal Sega Mega Drive, nel tempo ha sviluppato un interesse particolare per i giochi di ruolo. Cresciuto vivendo il videogioco in solitaria, ora ha un forte desiderio di analizzare il mondo videoludico con gli altri appassionati, approfondendone le capacità aggregative e comunicative, tipiche della grande arte.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!