fbpx
Tech

Apple, ufficiale la nuova linea di MacBook e Mac Mini con chip M1

Apple nuova generazione Mac con chip Silicon M1

La nuova serie di prodotti Mac con CPU Apple Silicon proprietarie è finalmente realtà! Ecco la lista completa dei computer in arrivo sul mercato e non solo.

Nel corso dell’evento Apple “One More Thing” tenutosi ieri 10 novembre 2020 alle 19 ore italiane il colosso di Cupertino ha presentato la serie di prodotti che rivoluzionerà il suo parco computer, compreso il nuovo sistema operativo macOS Big Sur attualmente disponibile in beta: ecco tutte le novità.

MacOS Big Sur: c’è la data di lancio!

Apple ha innanzitutto mostrato proprio le novità del nuovo OS sul lato applicazioni: durante il keynote sono stati mostrati diversi programmi per PC come Logic Pro (con 3 volte più strumenti e plugin inclusi e supportati) e Final Cut Pro (6 volte più veloce nella gestione della timeline). La società ha poi presentato anche Universal Apps, software che permette agli utenti di far funzionare le app su qualsiasi Mac, che sia Apple Silicon o Intel. Tra le aziende che hanno già preso parte al progetto Universal ci sono anche Adobe e Omni Group. Infine, è stato mostrato Rosetta, altro programma che permette di far girare le applicazioni nate su architettura Intel su chip M1. La data di arrivo di macOS Big Sur? 12 novembre 2020…ovvero domani: che sorpresa!

MacOS Big Sur in arrivo

Il vero motore dei prodotti: il chip M1 con CPU e GPU 8-core!

Il punto più importante della conferenza è sicuramente quello più tecnico della presentazione del chip Apple Silicon M1, il primo prodotto completamente da Apple. Si tratta di un SoC basato su CPU 8-core, quattro ad alte prestazioni e quattro ad alta efficienza, che comprende 16 miliardi di transistor ed è stato prodotto con processo a 5 nanometri. L’azienda ha rivelato che ogni core dell’M1 offre sì il doppio della prestazioni rispetto a quelle dei processori a 10W, ma ha un consumo energetico minore ed è in grado di garantire le migliori prestazioni della CPU per watt.

Non manca nemmeno quella che loro definiscono “la GPU integrata più veloce al mondo”, un chip 8-core con supporto Thunderbolt e USB-4, ma con motore neurale a 6-core capace di elaborare fino alla cifra bomba di 11 trilioni di operazioni al secondo; risulta presente anche Secure Enclave di seconda generazione.

Chip Apple Silicon M1

I laptop di casa Apple: MacBook Pro e MacBook Air

Arriviamo ora ai computer portatili presentati durante il keynote, partendo da MacBook Air: si tratta di un laptop con schermo Retina da 13,3 pollici ovviamente con processore Apple Silicon M1, scelta che rende questo PC 3,5 volte più performante rispetto alle controparti basate su Intel (marchio “criticato” scelto in maniera saggia, considerato che anche AMD con gli ultimi processori sta mostrando di essere, attualmente, a un livello superiore).

La GPU è anch’essa molto più veloce rispetto ai modelli di laptop disponibili sul mercato, almeno secondo quanto dice il team di Cupertino, e l’SSD da massimo 2TB di spazio è due volte più rapido allo stesso modo. Riguardo l’autonomia, Apple ha affermato che offre fino a 15 ore di navigazione in rete e 18 ore di riproduzione video. Non manca la memoria RAM fino a 16 GB e il supporto alle seguenti funzionalità: Touch ID, WiFi 6, Thunderbolt, USB-4 e Magic Keyboard. Il prezzo in Italia dovrebbe aggirarsi sui 1159 Euro per la variante da 256GB di archiviazione, mentre quella da 512GB costerà 1429 Euro, per un arrivo sul mercato il 17 novembre 2020.

Passiamo al MacBook Pro, altro laptop con display Retina da 13 pollici, CPU proprietaria 8-core (ma con GPU molto più potente, per prestazioni fino a 5 volte più elevate) e una batteria più potente rispetto al modello Air, per 17 ore di navigazione web wireless e 20 ore di riproduzione video. Memoria parlando, sarà possibile selezionare fino a 16 gigabyte di RAM e 2TB di SSD; lato feature, non mancano 3 microfoni di qualità studio, Touch ID, WiFI 6, Touch Bar, Thunderbolt e USB-4. Sul mercato italiano questo PC costerà 1479 Euro per il modello da 256GB e 1709 Euro per quello da 512GB. La data di disponibilità è la stessa: 17 novembre 2020.

MacBook Air Apple chip M1

Mac Mini: tanta potenza e spazio contenuto

Ultimo ma non meno importante è il nuovo Mac mini con chip Apple Silicon M1, un computer veramente piccolo ma con CPU e GPU d’ultima generazione per performance tre volte più elevate lato computazionale e sei volte più elevate lato grafico, rispetto al modello precedente. Non manca un sistema di raffreddamento completamente nuovo, per temperature ideali e silenzio pressoché assoluto, e lato connettività figurano porta Ethernet, Thunderbolt, USB4, HDMI 2.0, due porte USB Type-A e jack audio da 3,5 mm. Lato memoria troviamo invece fino a 2TB di SSD e RAM fino a 16GB.

Mentre negli Stati Uniti è già arrivato al prezzo di 699 dollari, in Italia costerà 819 Euro o 1049 Euro rispettivamente per i modelli da 256GB e 512GB di memoria interna, con disponibilità prevista sempre per il 17 novembre 2020.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

L'autore

Francesco Santin

Studente di Scienze Internazionali e Diplomatiche, ex telecronista di Esports, giocatore semi-professionista e amministratore di diversi siti e community per i quali ho svolto anche l'attività di editor e redattore.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!