fbpx
Approfondimento Film/Serie Tv Senza categoria

Halloween: ecco i 10 migliori (e peggiori) horror Blumhouse

logo blumhouse horror

Blum House Pictures

Per gli appassionati dell’horror è impossibile non aver sentito parlare della Blum House. La casa di produzione americana si è guadagnata negli anni un seggio di tutto rispetto nel cinema del terrore.

Per chi invece non la conosca, la Blum House è nata nel 2000 grazie a Jason Blum. La casa produce prevalentemente film horror (anche se vi sono eccezioni come Whiplash – 2014 e BlacKkKlansman – 2018) solitamente dotati di un budget modesto ed una quasi totale libertà da parte del regista.

Con una tale formula, la Blum House ha prodotto alcuni dei migliori film horror degli ultimi anni. Inevitabilmente però, ha anche prodotto tanti fiaschi, i quali più che far spavento fanno ridere. Molti di questi sono tra l’altro disponibili sui cataloghi Amazon e Netflix. Vi proponiamo di seguito i nostri preferiti da entrambi i lati dello spettro:

I 5 peggiori film di Blum House (Secondo DrCommodore)

5- Area 51

Tre amici sono ad una festa. Quando uno di loro scompare, gli altri due decidono di andarsene, solo per ritrovare il compagno scomparso nel mezzo della strada, disorientato. Le sue visioni suggeriscono che potrebbe trattarsi di un rapimento alieno. Area 51 è un film in stile found footage che farà sbuffare i cinefili e vi porterà a tirare popcorn allo schermo.

4- Paranormal Activity: La Dimensione Fantasma

La Dimensione fantasma è il 6º ed ultimo film della serie Paranormal Activity. Una coppia si prepara a festeggiare il natale con la loro figlia piccola, quando scoprono che l’amico immaginario della bambina viene registrato da una telecamera. Ben lontano dall’innovazione del primo capitolo, la Dimensione Fantasma soffre un classico caso di ‘more-of-the-same‘ che rende divertente provare ad indovinare il prossimo plot twist.

3- Sinister 2

Sinister 2 alza il livello rispetto ai film precedenti, ma non in modo buono. Dato il successo del primo Sinister, il secondo prova a ripetere la stessa formula in maniera anche efficace, però stanca e ritrita. Ottimo da guardare con la fidanzata se avete già visto il primo capitolo.

2- Ouija

Con un degno di nota 6% su Rotten Tomatoes, Ouija potrebbe benissimo essere il peggior film horror del decennio. I costanti tentativi di rendere spaventoso un gioco da tavolo sono inefficaci quanto esilaranti. La storia è una palese scusa per giustificare l’utilizzo della tavola Ouija e se cercate un film contro cui fischiare non potete sbagliare con Ouija.

1- The Darkness

Sebbene sembrasse impossibile, Ouija è stato battuto al suo stesso gioco. Il peggior film della Blum House è ufficialmente The Darkness. Centra tutti i cliché del genere horror con un’efficienza tale da sembrare intenzionale: una presenza misteriosa in casa. Un bambino che si comporta in modo strano. Una casa suburbana apparentemente pacifica. Una tv che si accende da sola. Un cane che abbaia. La maestria con cui il film fallisce nel superare le più basse aspettative possibili lo rende il perfetto “so bad it’s good” da gustare ad Halloween.

zucche halloween

Leggi anche: Uncharted, Tom Holland è Nathan Drake nella prima foto ufficiale del film

I 5 migliori film di Blum House (approvati da Commodore)

5- Insidious

Con un elegante twist su una classica premessa horror, Insidious appartiene al sottogenere della casa infestata dagli spiriti. Il film sa perfettamente come mantenere i propri spettatori sulle spine,  anche grazie alla trama interessante. Un’esperienza horror di alto livello, perfetto da guardare soli o in compagnia.

4- Hush

Hush alza di molto la barra, presentandosi come uno dei film più intensi ed agghiaccianti del genere. Una scrittrice sordomuta si ritrova alle prese con un misterioso killer mascherato, che le si infiltra in casa per dare inizio ad un perverso gioco del silenzio. Un film che esplora la terrificante prospettiva di un mostro che non ha nulla di soprannaturale, Hush metterà alla prova anche i più avvezzi al genere.

3- Paranormal Activity

Una qualunque lista di film prodotti da Blum House sarebbe incompleta senza Paranormal Activity. Il film ha rappresentato una vera svolta non solo per la casa di produzione, ma per tutto il genere horror, e sebbene non abbia inventato il genere del found footage, è il flm che vi è indelebilmente associato. Ora che la saga originatasi da questo vero e proprio fenomeno dell’orrore si è conclusa, è un buon momento per riesplorare questo classico.

2- Creep

Accettare un incaricosenza saperne molto può rivelarsi molto pericoloso. Questa è la scoperta di Aron, un videografo che si reca in una casa di montagna per effettuare delle riprese con Jeff, datore di lavoro all’apparenza innocuo. Ancora una volta un film del genere found footage, molto popolare negli ultimi tempi. Creep si distingue dal resto grazie ad un’interpretazione fenomenale da parte degli attori e per il suo carattere inquietante più che spaventoso. È il genere di film che rimarrà con voi giorni dopo averlo visto.

1- Get Out

La Blum House ha prodotto degli ottimi film, ma il primo posto non poteva che andare a Get Out. L’esordio cinematografico di Jordan Peele, il film ha ottenuto un premio Oscar per la miglior sceneggiatura originale e tre altre candidature, nonché due candidature ai Golden Globe. Capace di trascendere il medium come pochi altri, Get Out si qualifica come non solo in cima a questa lista, ma come uno dei migliori Horror di sempre.

E voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con la nostra lista? Fatecelo sapere nei commenti.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!