fbpx
Approfondimento

Johnny Depp confessa durante il processo: “Ho perso 650 milioni di dollari”

  • Il processo di Johnny Depp contro il The Sun continua e giorno dopo giorno stanno venendo fuori delle novità che stanno lasciando sorpresi tutti

La causa di Johnny Depp contro la testata giornalistica The Sun e il suo direttore esecutivo Dan Wootton, continua ma questa volta non si tratta di abusi e violenza bensì di soldi, molti soldi che hanno costretto Johnny Depp ad indebitarsi di oltre 100 milioni di dollari di tasse arretrate.

La vicenda risale al 2016, i fatti che interessano al giudice sono quelli del trentesimo compleanno di Amber Heard, precisamente il 21 aprile.

Depp ha dichiarato di essere arrivato con due ore di ritardo a causa di un’urgente riunione con il suo commercialista Edward White, dove è venuto a conoscenza di una spiacevole notizia: le sue tasse non venivano saldate da ben 17 anni. 

L’attore ha dovuto pagare con ben $ 650 milioni, ovvero l’intero guadagno di tre film dei Pirati dei Caraibi. 

“Avevo appena appreso dal mio nuovo commercialista, che i miei precedenti commercialisti mi avevano rubato un sacco di soldi. Non avevo idea di quanti soldi avessi. Dopo aver girato i primi tre Pirati dei Caraibi avevo – ed è abbastanza imbarazzante – guadagnato 650 milioni di dollari, e quando li ho licenziati per giusta causa, avevo non solo perso quei soldi, ma ero sotto di altri 100 milioni di dollari, perché loro non avevano pagato al governo le mie tasse negli ultimi 17 anni.”

Ma non è finita qui, la Heard ha dichiarato che quella stessa sera Johnny Depp è stato violento con lei ma l’attore ha subito smentito e detto che è stata la sua ex moglie ad aggredirlo, tirandogli un pugno in faccia provocandogli un occhio nero.

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!