fbpx
Approfondimento Anime & Manga

One Piece 984: La volontà di Oden

One Piece Wano

One Piece 984: La volontà di Oden

Il capitolo 983 di One Piece ha sollevato diversi interrogativi sul figlio di Kaido, innanzitutto per la sua forza fisica, per il modo in cui combatte, per il fatto che stia aspettando Rufy ma soprattutto per come somigli in maniera pazzesca a Kozuki Oden.

Noi tutti sappiamo che Oden è stato giustiziato vent’anni prima delle vicende narrate in pubblica piazza davanti a Kaido, Orochi e a tutti i loro sottoposti, eppure in molti nella community avevano ipotizzato una sorta di legame tra Yamato e Oden, al punto tale da credere che fossero la stessa persona.
Nel commento al capitolo 983 abbiamo analizzato a fondo la questione, dimostrando come non sia minimamente possibile che Oden sia ancora vivo.
Il capitolo 984 ci ha dato ragione, ma allo stesso tempo è tornato a stupire con alcuni nuovi sviluppi, primo tra tutti il fatto che Yamato in realtà sia una donna.

Chi se lo sarebbe mai aspettato che sotto quella maschera si celasse una bella ragazza?
La prova inconfutabile è data dal fatto che Kaido e tutti gli altri hanno sempre parlato di Yamato al maschile.
Già, ma qua Oda si è inventato un nuovo aspetto caratteriale di questo personaggio che finalmente stiamo iniziando a conoscere: dopo aver capito che la storia del diario fosse vera e che realmente Yamato l’ha rinvenuto e vi ha studiato Oden al suo interno, abbiamo capito che il suo tentativo di emulazione è arrivato al punto tale da voler somigliare alla Leggenda anche da un punto di vista fisico.
Il fatto che Yamato stia cercando di guadagnarsi la fiducia di Rufy ci conduce ad una serie di svolte che nel corso dell’articolo scopriremo un po’ alla volta, ma prima di addentrarci, facciamo una rapida panoramica su quello che sta diventando un appuntamento fisso di questi articoli.

La miniavventura

Miniavventura Capone Pound

 

Finalmente Oda ha condotto la miniavventura al punto focale tanto atteso, quello della reunion tra Pound e le figlie Chiffon e Laura.
In un primo momento potevamo ipotizzare che questa sottotrama potesse andare ben al di là del telefonatissimo incontro tra padre e figlie, eppure alla soglia della cover numero trenta oramai le speranze iniziano ad assottigliarsi.
Per fortuna in un’unica cover è stata concentrata sia la rivelazione del padre che le reazioni espressive delle figlie, ciononostante è difficile credere che nell’arco delle prossime dieci, quindici cover potremo trovare degli sviluppi interessanti.
Sappiamo che la marina sta dando la caccia a Capone, la stessa marina che ha rapito Chiffon alla parrucchierìa e che ha combattuto Gotti al molo per liberare Laura, così come sappiamo che in centro a Dressrosa sono presenti altri personaggi di contorno, i “famosi” pirati Germe.
Vi aspettereste una ricomparsa di alcuni di questi cameo?

L’unica speranza affinché la miniavventura possa diventare effettivamente utile ai fini della trama principale è far sì che i Tontatta incomincino ad interagire con Capone, e che da questi saltino fuori piccole o grandi rivelazioni legate a quanto accaduto al Reverie.
Anche perché in teoria tutto il mondo, e quindi anche i nani, in questo momento dovrebbe sapere dell’alleanza pirata tra Rufy Cappello di Paglia ed i pirati di Capone per sconfiggere l’imperatrice Big Mom, dai giornali di Morgans.
E quindi beh, come si suol dire, gli amici di Rufyland sono amici nostri (semicit).

Momonosuke

Momonosuke

Mentre nel corso del capitolo vediamo a più riprese Yamato cercare di instaurare un dialogo con Rufy, al palazzo scopriamo nel frattempo che Jimbe e Robin sono riusciti ad infiltrarsi alla festa in compagnia di un sacco di altri samurai, tra cui il vecchio Hyogoro.
In molti vorrebbero salvare il piccolo Momo, tra cui le stesse Nami, Carrot e Shinobu, che abbiamo lasciato nel capitolo 983 alla sua ricerca all’interno del palazzo mentre cercavano di mettersi in salvo da Big Mom e di affrontare allo stesso tempo Prometheus.
Se vi ricordate, nel commento al capitolo 979 si notava una certa figura in ombra seguire Jimbe e Robin verso l’entrata del palazzo di Onigashima, ma di quell’ombra non si è più saputo nulla.
All’epoca si è ipotizzato potesse trattarsi di Yamato, ma ora inizia ad essere difficile rimanerne sicuri.

Nico Robin e Jimbe
Certo, è capitato più volte nel corso del manga che Oda cambiasse le silhouette dei personaggi in corso d’opera (è già successo con Kanjuro e con Trafalgar Law), ma in una fase narrativa così ravvicinata è un po’ difficile credere che si trattasse di un errore.
Che quell’ombra nel capitolo 979 fosse stato veramente Yamato?
Se così non fosse, questo angolo teorico si aprirebbe ad un ventaglio pressoché infinito di opzioni e non avrebbe senso fare delle ipotesi.
Comunque sia resta da chiedersi ora chi sarà il primo ad intervenire nel salvataggio, e soprattutto con quali modalità.

Anche perché, ricordiamolo, siamo a un passo dal capitolo 1000 ed in una fase oramai avanzata del Terzo Atto. Se Oda avesse intenzione per davvero di realizzare qualcosa di speciale per il millesimo capitolo, cosa meglio di qualche rivelazione scottante tra il terzo ed il quarto atto, come già successo tra il secondo ed il terzo?
Oppure in alternativa diventerebbe plausibile immaginarsi qualcosa di grosso in occasione delle rivelazioni che Kaido vuole fare alla festa durante l’esecuzione. Se ci pensiamo, sarebbe del materiale perfetto per dare il via al quarto atto.
Insomma, le carte in tavola per interrompere la narrazione giunti a questo punto potrebbero esserci tutte: Momonosuke è stato catturato e sta per essere giustiziato, i samurai si stanno introducendo a Onigashima in vari punti strategici proseguendo nel piano di infiltrazione, ed allo stesso tempo Rufy ha conosciuto Yamato, che sembra sinceramente intenzionata a dare supporto alla missione contro il padre.

La volontà di Oden

One Piece 984

Yamato è rimasta in attesa di Rufy per molto tempo, a questo punto possiamo ipotizzare per anni.
Il ritrovamento del diario di Oden rende questa ragazza potenzialmente a conoscenza di tutti i segreti del mondo, ammesso che Oden abbia annotato certe cose del viaggio di Roger nel proprio diario.
I suoi pensieri, la sua volontà, il suo modo di essere, di fare, di pensare: tutto questo è stato trasmesso a Yamato attraverso le pagine di un diario, e la fantasia di noi lettori incomincia a viaggiare.
Perché se è vero che attraverso di esso si è in grado di apprendere TUTTO di una persona, al punto da volerne emulare i costumi ed i desideri più reconditi, allora niente può impedirci di ritrovare dei collegamenti nella famosa Volontà della D.
Chiaramente parliamo di qualcosa di notevolmente diverso, anche perché i vari possessori della D. nel nome hanno ben poco in comune tra di loro, ma non è così difficile immaginare che la Volontà di qualcosa possa essere la volontà di un popolo, il desiderio di qualcuno, o di un gruppo di persone appartenenti al passato. Oden potrebbe essere un grande esempio di volontà ereditata, e nulla toglie che questo piano piano finisca col condurci al popolo del secolo buio.

Ma tornando coi piedi per terra, nel diario Oden annotava la profezia dei due Re: da un lato il ritorno di Joy Boy, dall’altro la nascita della Principessa Sirena.
Queste due entità si sarebbero un giorno dovute incontrare, e sempre attraverso il diario noi sappiamo che il viaggio di Roger fu compiuto semplicemente troppo presto.
Quindi paradossalmente in quel diario, e di conseguenza nella figura di Yamato, si incarnano tutte le speranze di saperne un po’ di più sul Secolo Buio e su Joy Boy!

figlia di Kaido

Il sogno di Kozuki Oden è sempre stato quello di aprire il paese di Wano al mondo, cosa che di conseguenza oggi Yamato vorrà fare per mezzo di Rufy.
Oden era ossessionato dall’avventura, cercava di uscire costantemente dalla gabbia che Wano per lui rappresentava nonostante ne fosse innamorato, ma questo senso di apertura aveva un significato ben più grande.
Aprire il paese al mondo significherebbe non solo aprirsi alla cultura ed alle influenze del mondo esterno, ma anche e soprattutto ai pericoli che questo contiene.
Noi sappiamo che un tempo Wano era aperta al mondo, perciò dovette essere successo qualcosa che ad un certo punto comportò una chiusura successiva e definitiva, una sorta di fuga e ostilità progressive.
La nascita del Governo Mondiale potrebbe avere avuto a che fare con questo, oppure la costruzione delle Armi Ancestrali.
Ad ogni modo è chiaro che in quest’ottica la saga di Wano sta mano a mano acquisendo importanza sempre maggiore ai fini della trama principale in maniera quasi impercettibile, capitolo dopo capitolo, e presto o tardi esploderà in rivelazioni davvero scottanti.

La nuova Onigashima

Un ultimo appunto lo meritano Kaido e compagnia quando questi avanzando verso l’esecuzione di Momonosuke afferma di avere dei piani per una “nuova Onigashima”.
Cosa intende fare l’Imperatore di così rivoluzionario?
Nel corso dei commenti agli ultimi capitoli ci è capitato già di soffermarci a fare ipotesi sugli annunci di Kaido: da un lato abbiamo questa “folle” idea di una rinascita dei pirati Rocks, ma questo comporterebbe anche ricostruire almeno in parte la grande squadra pirata del passato.
Dall’altro lato c’era l’idea che Kaido volesse passare il comando dei futuri e rinati Rocks alla figlia Yamato, questo prima di scoprire che Yamato sia fan di Kozuki Oden e che per questo sia stata pestata dal padre sin da piccola.

annuncio Kaido

Difficile immaginarsi dunque un cambio della guardia nel panorama politico e militare di Wano.
Siccome si parla di Onigashima comunque, questo annuncio in teoria non riguarderà Orochi e lo shogunato, piuttosto il potere militare che vi sta dietro.
Possiamo immaginare diversi scenari, più o meno plausibili:

  • Kaido decide di riprendere il mare per la corsa al One Piece ed al titolo di Re dei Pirati
  • Kaido decide di muovere guerra a Big Mom o agli altri imperatori
  • il grande annuncio non è altri che la fusione dei pirati di Big Mom con i pirati di Kaido
  • viene inventato dall’autore qualcosa di totalmente nuovo e non ipotizzabile, come una battle royale per una nuova corsa alla scala gerarchica o qualcosa del genere.

Soffermiamoci sulla terza opzione:
Da un punto di vista narrativo per quanto sensato, non credete avrebbe poco senso?

Pensateci: l’aver messo in bocca a Kaido queste parole genera nel lettore un senso di appetito, di curiosità da soddisfare, un hype che mano a mano si intensifica e desidera il colpaccio.
Siccome il lettore è già consapevole dell’alleanza tra i pirati di Big Mom e quelli di Kaido, nonostante tutti i se ed i ma di una partnership difficilmente destinata a perdurare, un annuncio del genere, per quanto ufficiale, perderebbe di potenza narrativa, e dunque rischierebbe di demoralizzare e deludere molti lettori.
Per questo abbiamo proposto anche altre soluzioni, che vedono Kaido o i suoi sottoposti come membri attivi in questo evento epocale, come qualcosa di grandemente inatteso ed allo stesso tempo enorme non solo per questi personaggi ma per la narrazione stessa.
Voi Commodoriani che idea vi siete fatti dell’annuncio così imminente da parte di Kaido? Quali aspettative o speranze avete? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto o nei nostri canali social!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.
Se siete interessati ad anime e manga seguiteci sui nostri social dedicati: Facebook e sul canale Youtube!

Facebook Comments
Tags

Twitch!

Canale Offerte Telegram!