fbpx
Curiosità

Se hai una copia de Il Signore degli Anelli hai potenzialmente un tesoro

Quanto valgono le copie de “Il Signore Degli Anelli”

Basta fare un giro su Ebay per rendersi conto di un fatto piuttosto strano, ma non del tutto inaspettato. Decine e decine di inserzioni di volumi de Il Signore degli Anelli, venduti a prezzi da capogiro, varie decine di euro, quando non centinaia. E non si tratta di vecchie edizioni, prime stampe rare, o copie autografate da JRR o da Christopher; non solo comunque.

La maggior parte di questi sono comuni volumi di qualche mese fa, stampe recenti, o comunque non più vecchie di una decina di anni.

Una delle più quotate è l’edizione illustrata da Alan Lee, artista premio oscar per la migliore scenografia ne Il Ritorno del Re nel 2004. Un volume sicuramente di pregio, arricchito dalle splendide pagine inchiostrate dall’artista inglese e che risale a meno di 20 anni fa, per un prezzo di copertina di 70€, ma che arriva agilmente ad essere venduto a 250, quando non 400 euro su Ebay in questi giorni.

Il motivo è presto detto: la nuova traduzione pubblicata dalla casa editrice Bompiani, ha fatto sparire dagli scaffali delle librerie le vecchie edizioni.

Il nuovo Signore degli Anelli di Bompiani

Eseguita da Ottavio Fatica per sostituire quella di Vicky Alliata risalente alla fine degli anni ‘60, questa nuova traduzione ha sollevato parecchie critiche da vari esponenti del mondo accademico legato allo studio delle opere del professor Tolkien. Un po’ per nostalgia nei confronti di una versione, quella della Alliata, che aveva accompagnato il pubblico durante gli ultimi 50 anni e che aveva segnato anche l’adattamento italiano della trilogia di Peter Jackson, un po’ per scelte discutibili sulla resa di alcune parole.

L’esempio più idiomatico è forse l’adattamento di ranger, termine riferito ai cacciatori e guerrieri dúnedain delle terre selvagge, di cui Aragorn era signore; nella prima versione italiana era stato infatti tradotto con l’iconico ramingo da Vicky Alliata, ma diventa forestale per Fatica.

La nuova traduzione de Il Signore degli Anelli La Compagnia dell'Anello di Ottavio Fativa

D’altro canto la nuova traduzione sembra prendersi meno libertà, mantenendo più coerenza con il tono originale voluto da Tolkien per la sua opera. Non è un segreto che la Alliata, benché avesse compiuto un’opera incredibile a suo tempo, fosse inesperta e non pronta fino in fondo a quella sfida.

Fatto sta che con la pubblicazione di questa nuova traduzione della casa editrice Bompiani, le vecchie edizioni, che riportavano la traduzione della Alliata, siano sparite dagli scaffali delle librerie e anche dai magazzini della distribuzione: oggi è praticamente impossibile trovare una qualsiasi copia pre-Fatica in un negozio, anche se parliamo dell’ultima edizione che è solo di pochissimi anni fa. 

Le polemiche per la nuova traduzione hanno quindi scatenato una caccia ai volumi più datati, che oggi vengono venduti su Ebay a prezzi parecchio maggiorati. 

Se avete una copia de Il Signore degli Anelli a casa, probabilmente avete un bel gruzzoletto in potenza.

Noi vi consigliamo comunque di conservarla e leggerla, soprattutto.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!