Dr Commodore
LIVE

One Piece: Capitolo 978 – Commenti e Teorie

Ambientazioni e scenario di Onigashima

Ciao a tutti e ben ritrovati dal Tizio col Cappuccio col commento a One Piece: capitolo 978.
Oggi il nostro viaggio ci porta ad Onigashima, ad esplorare lo scenario e le ambientazioni che faranno da protagonisti nella seconda metà della saga di Wano.

One Piece: capitolo 978Prima di cominciare, una piccola precisazione: il precedente capitolo 977 sanciva un ponte perfetto tra l’atto 3 ed il futuro atto 4, linea di separazione tra il paese di Wano e la battaglia di Onigashima, motivo per il quale sarebbe stato lecito immaginarsi una chiusura dell’atto prima dell’arrivo sull’isola o al più prima dello sbarco.
Non essendo avvenuto nulla del genere, diventa sterile continuare a speculare su come o quando l’atto 3 avrà termine, anche perché a differenza delle precedenti due interruzioni, che lasciavano spazio a piccoli timeskip di alcuni giorni tra un atto ed il successivo, in questo caso non sarebbe proprio possibile, visto che la battaglia di Onigashima è pensata per avvenire PROPRIO nella notte in corso.
Immaginate che smacco se per un qualsiasi motivo l’attacco dovesse venir sospeso e ripreso più avanti. Significherebbe oltretutto perdere una forza combattiva significativa (i visoni in forma Sulong), che dovrebbero aspettare la successiva luna piena. Oltre che per noi lettori.

ENTRIAMO NEL CAPITOLO 978: LA MINIAVVENTURA

La cover One Piece: capitolo 978 aggiunge poco a quello che già sapevamo dal capitolo precedente: Laura e Chiffon sono di nuovo riunite, Capone ha esaurito la sua storyline secondaria, e tutti aspettiamo di scoprire cosa Oda riserverà ora alla Supernova, nella speranza che la sua vita piratesca torni ad intrecciarsi con quella dei mugiwara prima della fine di One Piece.
C’è un particolare in più però: il ritorno dei FRATELLI RISKY!

Membri dei Pirati Rolling, questi due pseudo zombie (in realtà umani) hanno seguito Laura in tutto il suo viaggio, da Thriller Bark a Water Seven e ora a Dressrosa.
L’unico lato interessante di questi due personaggi è che all’epoca di Thriller Bark furono gli unici a vedere in diretta il sacrificio di Zoro contro Kuma Bartolomew.
Si suppone che i Pirati Rolling possano oramai aver fatto il proprio corso, e una perfetta chiusura dei loro personaggi potrebbe condurli a entrare nella ciurma di Capone. Staremo a vedere.

ONIGASHIMA

Le prime volte che Oda aveva mostrato l’isola in inquadrature panoramiche o dalla costa di Wano stessa, Onigashima appariva poco più di uno scoglio.

Si potrebbe ribattere che si trattavano per lo più di immagini da lontano, per cui le reali fattezze dell’isola è giusto che non corrispondano, ma dobbiamo ricordare allo stesso tempo dei problemi che spesso Eiichiro Sensei si porta dietro con le proporzioni.

Onigashima si presenta come un’isola immensa, dove anche il più piccolo dettaglio sull’ingresso (le lanterne ad esempio) è comunque molto più grande delle navi dei samurai.
Il che può comunque avere un senso, se consideriamo il leader che vi risiede, Kaido.

One Piece: capitolo 978

Tantissimi i riferimenti al folklore giapponese, dalle statue delle volpi Kitsune poste sull’entrata, ai Komainu giustamente in coppia, ai torii sulla scalinata.
L’impressione è quella di star varcando un luogo sacro, un tempio di preghiera inviolabile e, se ci pensiamo, in effetti l’imperatore Kaido rappresenta proprio l’essenza della divinità, al cui cospetto ritroviamo anche lo Shogun Orochi.
Sarà molto interessante scoprire di più sull’isola, e a questo scopo ci vengono incontro le tre squadre diversive che dovranno attaccare sui tre lati (diritto, sinistra e destra) per un’esplorazione a tutto tondo nell’attesa che il sottomarino di Law, facente parte del vero piano, giunga a destinazione.

LA BATTAGLIA


A lungo si è speculato su come si sarebbe svolta la battaglia di Onigashima, e ora che iniziamo a scoprire il vero campo di battaglia, possiamo già tirare le prime conclusioni.
Per esempio, si può scartare l’ipotesi Marineford 2.0: la conformazione geografica dell’isola esclude infatti un campo aperto o una piazza.
Ci è però stato detto che all’interno della montagna si trova il castello di Kaido.
In One Piece: capitolo 978  iniziamo a conoscere le proporzioni della montagna e di tutto ciò che la circonda e possiamo dedurre che il castello non sia poi così piccolo, anzi.
Per questo l’ipotesi più plausibile è di una battaglia su più livelli.
All’esterno sembra esserci infatti poca sorveglianza e nemmeno nelle migliori condizioni, dove però le uniche strade percorribili sono praticamente strettoie a senso unico (vedesi i ponti da cui passano i samurai).

One Piece: capitolo 978

Si potrebbe azzardare ad aggiungere il fatto che possano trasformarsi in ottimi luoghi per delle imboscate.
Per l’interno invece, lo scenario si fa sicuramente più imprevedibile, ma viste le proporzioni che ci aspettiamo dal castello di Kaido, non è da escludere che gli scontri più feroci, quelli tra la gente con i poteri, si svolgeranno proprio all’interno delle mura.
Secondo questa ipotesi dunque, più che una Marineford, dovremmo aspettarci una sorta di Enies Lobby remake: dopotutto, ad Enies Lobby si combatteva individualmente nelle stanze della torre giudiziaria, proprio mentre il grosso delle truppe dei marines affrontava la Franky Family e la Galley Company all’esterno.

LA MONTAGNA

Abbiamo tutti notato quella gigantesca katana posta all’entrata di Onigashima, vero?

One Piece: capitolo 978Impressionante. Impossibile da brandire per qualunque essere vivente, ma se si trattasse di un essere non più in questo mondo?

Sì, l’enorme roccia che forma la montagna dentro cui si trova il castello di Kaido potrebbe essere stato originariamente proprio il possessore di questa incredibile katana.

Ricordate Odr il trascinaisole?
A Thriller Bark ci viene detto che quando era in vita era a capo di una banda di temibili giganti antichi imponenti quanto lui.
Una creatura malvagia, spaventosa, in grado per l’appunto di trascinare intere isole con sé camminando sul fondale degli oceani.
Prima di finire tra le mani di Moria post mortem, Odr disseminò terrore per tantissimo tempo, oltre ad ottenere addirittura una discendenza, che ritroviamo a Marineford nei panni di Odr Jr.

E se uno di questi antichissimi giganti fosse proprio la montagna di Onigashima?
La cosa si presterebbe a molteplici interpretazioni: potrebbe esserci stata una tremenda battaglia che avrebbe portato alla sua dipartita, oppure semplicemente in tempi antichi Wano poteva essere la terra natìa di questa specie, il che spiegherebbe anche il perché della katana.
In effetti le teorie si sprecano, ma è fin troppo curioso che dinanzi a una montagna a forma di teschio (con tanto di denti!) sia seppellita la più grande katana mai vista in One Piece. Resta da chiedersi se e in che modo tutte queste potenziali informazioni possano in qualche modo incastrarsi con la narrazione in corso.

Un’ultima precisazione. Qualcuno potrebbe pensare che la presenza di un mostro simile possa essere la giustificazione mancante per il tanto ambìto ritorno di Gekko Moria, ma occorre ricordare a onor del vero che la creatura Odr a cui Moria ridette vita, era rimasta congelata nella Terra dei Ghiacci per cinquecento anni. E’ quindi da escludere categoricamente un ritorno alla vita di questo essere mostruoso, di cui comunque è rimasto solamente il cranio.

 

LO SBARCO

 Sbarcare a Onigashima sembra esser stato più facile del previsto.
Con velocità, centinaia di samurai ed alleati si stanno riversando a terra, mentre Kinemon, più risoluto che mai, decima le proprie navi per non dare nell’occhio e al contempo traveste tutti i propri compagni con gli abiti tipici dei nemici.
Qui però sorge un problema: siamo sicuri che tutto stia andando come Oda vuole farci credere?
E’ vero, al momento dello sbarco vediamo qualche personaggio a caso ubriaco, che viene prontamente annichilito e addormentato da Usopp. Ma la domanda da porsi è: possibile che Kanjuro non abbia minimamente avvertito il nemico?
Se ci pensiamo, ancor più strano è che nessuno tra i protagonisti sembra si stia facendo questa domanda.
Che i samurai stiano andando incontro ad una trappola? Probabile, sopratutto se ripensiamo a quanto scritto sopra circa la conformazione dell’isola.
Unica salvezza a questo punto diventerebbe Trafalgar Law e la sua truppa, in viaggio col sottomarino proprio per passare inosservati ed entrare grazie alla Room.
Se davvero Kaido e Orochi stessero tendendo loro una trappola, quali scenari si prospetterebbero? Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate!

 

 

 

 

 

I TOBI ROPPO

La chiusura di One Piece: capitolo 978 non è altri che una presentazione della scacchiera in grande stile.
Stiamo entrando nel clou della saga e le pedine stanno finalmente prendendo posto. Abbiamo avuto il raduno dei Numbers, che per il momento restano la più grande incognita di Onigashima, la scoperta di un fantomatico figlio di Kaido, riguardo il quale vi rimandiamo al nostro precedente articolo per discutere della sua identità. Abbiamo la ripresentazione dell’intero esercito di fruttati smile, le calamità, e ora sappiamo che anche i figli di Big Mom hanno raggiunto l’isola.
Finalmente però c’è stata la tanto attesa presentazione dei Tobi Roppo, o Sei guerrieri volanti.

One Piece: capitolo 978

Possiamo aspettarci molto da questi individui. Ora abbiamo la certezza che nella piramide gerarchica delle fila di Kaido, questi sei guerrieri, tanto eterogenei quanto interessanti nei characters design, risultano appena sotto le calamità, tanto che in questa prima apparizione assistiamo ad un dialogo su chi prenderà il posto di Queen una volta morto.
Cosa che tra l’altro abbiamo già sentito chiedersi anche ai figli di Big Mom nei confronti della ipotetica fine della mammona.
Ognuno di questi guerrieri ha almeno due cose in comune: le corna ed il nome.
I nomi infatti non sono scelti a caso, ma hanno ognuno un riferimento a giochi di carte o a creatori di giochi di carte.

Riguardo i loro poteri forse è ancora presto per fare delle ipotesi, ma di una cosa siamo certi: Drake e Page One si trasformano entrambi in dinosauri.
Eiichiro Oda non è nuovo a schematizzare i poteri associati a membri di uno stesso gruppo o organizzazione, o tematizzarli a seconda delle aree geografiche in cui i relativi personaggi compaiono.
Per questo è lecito immaginarsi che ognuno di questi sei guerrieri possa avere un potere legato al mondo dei dinosauri.
E voi Commodoriani, se doveste scegliere, quale dinosauro accostereste ai personaggi di Sasaki, Black Maria, Who is Who e Uruti? Fateci sapere la vostra opinione su One Piece: capitolo 978 nei commenti o nelle nostre community!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.
Se siete interessati ad anime e manga seguiteci sui nostri social dedicati: Facebook e sul canale Youtube!

 

Articoli correlati

Lorenzo Suigi

Lorenzo Suigi

Appassionato fruitore di One Piece da quasi 15 anni, amo discuterne in ogni angolo del web tra forum, pagine Facebook, dirette Youtube e gruppi.

Condividi