Tech Approfondimento

Come funziona Google Foto e perché è vantaggioso?

Perché Google Foto è importante e come usarlo?

Google Photos (o Google Foto, in italiano) è un servizio di cloud storage per foto e video messo a disposizione da Google.

Le potenzialità del servizio sono enormi, e offre dei vantaggi tremendamente importanti agli utenti che ne usufruiscono. Essendo un applicativo multipiattaforma, oltre all’app su Android e iOs, Google Foto è accessibile anche tramite interfaccia web. L’accesso è eseguito tramite il vostro account Google e vi consentirà di accedere a tutte le fotografie che avete sincronizzato sulla piattaforma da qualsiasi dispositivo.

Storage illimitato

Il servizio di cloud storage di Google consente l’archiviazione di foto e video in modo totalmente gratuito e con uno spazio di archiviazione illimitato. L’applicazione offre infatti due tipologie di archiviazione:

  • Archiviazione in alta qualità
  • Archiviazione in qualità originale

Selezionando la prima tipologia di salvataggio, le foto caricate verranno compresse (ma senza perdita di qualità eccessiva, anzi, ci permettiamo di dire quasi nulla) ma potranno essere caricate in modo completamente libero, senza limiti di spazio.

Lo storage diventa limitato quando le immagini caricate sono salvate in qualità originale: a quel punto, e solo a quel punto, utilizzeranno il vostro spazio Google Drive e si sommeranno al resto dei file che tenete salvati sul servizio di archiviazione di Google.

Screenshot impostazioni di google foto

Risparmio di memoria

Un altro dei vantaggi nell’utilizzo di Google Foto è il risparmio della memoria del vostro dispositivo. Avete un dispositivo vecchio con 32/64 GB di memoria interna? O comunque scattate più foto di un paparazzo? O siete paparazzi?
Il servizio di Google permette di cancellare automaticamente le foto già sincronizzate, in modo da liberare memoria sul dispositivo e avere sempre spazio disponibile per immortalare i vostri momenti più importanti.

Guarda anche: come liberare memoria sullo smartphone

Sincronizzazione automatica

Google Foto ha il vantaggio di avere una funzionalità di sincronizzazione automatica. Ogni volta che scattate una fotografia dal vostro smartphone, per esempio, questa viene automaticamente intercettata dal servizio, che inizia immediatamente la sincronizzazione. Questo vuol dire che potrete trovare qualsiasi foto appena scattata immediatamente sul cloud associato al vostro account Google a prescindere dal dispositivo che utilizziate per accedervi. Accedendo al servizio da PC troverete infatti tutte le fotografie sincronizzate dal vostro smartphone. Ovviamente non è una funzione che “brucerà” i GB della vostra offerta: potete scegliere se attivare o disattivare la sincronizzazione sotto rete dati e farla funzionare solo sotto rete Wi-Fi.

Inoltre potete personalizzare le cartelle del vostro smartphone su cui Google Foto deve restare in ascolto, ed escludere le cartelle che non volete sincronizzare. Banalmente, se non vorrete sincronizzare gli screenshot, vi basterà rimuovere dal menù sincronizzazione la cartella  “Screenshot” del vostro smartphone.

E su iPhone?

L’applicazione è disponibile anche su iOs, ma per qualche strana ragione, ogni tanto non sincronizza in automatico le fotografie, quindi dovrete aprire l’applicazione e attendere che la sincronizzazione sia terminata. Sembrerebbe che iOs abbia dei problemi con questo tipo di processi in background. In ogni caso, l’app funziona molto bene anche su iPhone a parte questa piccola differenza!

Conclusioni

Ci sono anche tante altre funzioni: creazione di album e raccolte, navigazione per parole chiave, intelligenza artificiale che consente di riconoscere i soggetti delle fotografie per raggrupparle o cercarle con facilità. Insomma, un servizio a tutto tondo, pieno di potenzialità e che fornisce agli utenti solo enormi vantaggi. Google Foto è disponibile gratuitamente sull’App Store o sul Google Play Store

Per avere sempre a disposizione questa e tante altre guide, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

L'autore

Federico Basanese

24 anni, Milano. Programmatore di giorno, appassionato di tecnologia di notte. Prediligo il mondo degli smartphone, trovandoli ormai un'estensone del corpo (preferisco scrollare facebook che il passare tempo con gli amici) e non più dei semplici strumenti. Mi emozionano tantissimo l'IoT e il sushi.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!