fbpx
Film/Serie Tv Approfondimento Curiosità

Marvel, 5 easter egg che forse non avete notato

Marvel

Ecco alcuni momenti Marvel passati inosservati.

Con Avengers: Endgame, si sono conclusi 10 anni di storia divisi in tre fasi. Una storia che la Marvel ha ben pensato di dare a Kevin Feige (e pensare che stava per abbandonare la barca dopo il primo Avengers) che, con pochissime sbavature di sorta, ha reso epica organizzando i film in modo logico.

Per ripercorrere l’Infinity Saga, siamo qui oggi per parlarvi di 5 easter egg nei film che forse i più attenti avranno riconosciuto.

5. Ezechiele 25:17 – Captain America: The Winter Soldier

Marvel

Questo easter egg non è propriamente sconosciuto, ma è comunque interessante da trattare.

Si tratta di una citazione al personaggio di Samuel L. Jackson in Pulp Fiction, Jules Winnfield, che recita un monologo che lui dichiara provenire dalla Bibbia, nello specifico dal Libro di Ezechiele Capitolo 25 e Versetto 17, prima di giustiziare il manigoldo che avesse davanti. Almeno…così dichiara lui.

Tale monologo in realtà non esiste nella Bibbia, ma è un riadattamento del monologo iniziale di Karate Kiba, un film che Tarantino ha citato perché grande fan di Sonny Chiba.

4. Kenneth Branagh – Avengers: Infinity War

Asgard

Questa finezza la può cogliere chi ha visto il film in lingua originale. Il messaggio d’aiuto iniziale lanciato dalla nave Asgardiana della fine di Thor: Ragnarok, recita:

Questo è un rifugiato Asgardiano. Siamo sotto assedio. Ripeto, siamo sotto assedio. I motori sono morti. Fallimento del supporto vitale. Richiesta di aiuto da qualsiasi nave nel raggio d’azione. Il nostro equipaggio è composto da famiglie asgardiane, qui abbiamo pochissimi soldati.

In originale quella voce è di Sir Kenneth Branagh, regista del primo film di Thor. I Fratelli Russo hanno pensato bene di mettere questo piccolo cameo per i fan più attenti all’inizio di Infinity War.

3. Yggdrasil – Captain America – Il Primo Vendicatore

Thor

Il concetto dell’Albero dei Mondi era già presente nel primo film quando l’HYDRA cerca il Tesseract in una chiesa presieduta da Walder Frey (o Argus Gazza, se preferite). Come i fan della mitologia norrena sanno, questo albero chiamato Yggdrasil contiene i nove mondi (tra cui, in ordine, Asgard, Jotunheim, Midgard, Svartalfheim, Muspelheim, Niflheim, Nidavellir) che in questo universo sono considerabili come mondi dentro delle galassie distanti.

Questo concetto verrà spiegato poi a Jane Foster da Thor in Thor: The Dark World. Ma vi diremo di più: tale posto, nel film di Captain America chiamato Tonsberg, è stato in tempi antichi teatro delle battaglie tra i Giganti di Ghiaccio e Odino, e lo stesso posto, in Avengers: Endgame, dove gli Asgardiani sopravvissuti fondano Nuova Asgard. Insomma, pare che agli Asgardiani piacesse parecchio quel piccolo posto in Norvegia (che poi le scene non siano state girate effettivamente in Norvegia, quello è un altro paio di maniche).

2. Dieci Anelli – Ant-Man

Ant-Man

Questa curiosità proviene da una scena tagliata, ma ci è sembrata troppo interessante per lasciarla perdere. In una conferenza sulle Particelle Pym diretta da Darren Cross, si vede un potenziale compratore di queste particelle con un tatuaggio peculiare: Quello del gruppo dei 10 Anelli, lo stesso gruppo che ha ordito il rapimento di Tony Stark e ha rapito Trevor Slattery, il finto Mandarino, nel corto Marvel All Hail The King.

Ma questo dettaglio non sarebbe passato inosservato senza il commento audio del regista Peyton Reed e dell’attore protagonista Paul Rudd. I 10 Anelli ancora non hanno fatto la loro mossa nella Infinity Saga, ma evidentemente stanno piazzando le loro pedine in attesa della loro mossa.

1. Arrested Development – Avengers: Infinity War

Marvel

Per ultimo abbiamo deciso di lasciare un’autocitazione da parte dei Fratelli Russo ed un momento veramente difficile da scovare: La presenza di David Cross nel suo ruolo di Tobias Funke in Arrested Development – Ti Presento i Miei.

Questo personaggio si trova nella camera del Collezionista fasulla creata da Thanos con la Gemma della Realtà. Se vi state chiedendo però il perché del colore blu… beh, suggeriamo la visione della serie per capire a pieno questa piccola battuta.

I Fratelli Russo hanno voluto così omaggiare una serie di cui hanno diretto alcuni episodi con questo simpatico cameo. Noi invece ci chiediamo invece se per caso il Collezionista l’abbia scambiato per un alieno per aggiungerlo alla sua collezione.

Commodoriani, cosa ne pensate di questi piccoli easter egg nei film Marvel? Ne avete trovato altri che noi non abbiamo scritto? Scrivetecelo qui sotto nei commenti.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!